Il drammatico problema della disoccupazione giovanile !

Il drammatico problema della disoccupazione giovanile !

A cura di Nicola Toajar (Verona) * nicola.toajar@dconline.info * cell. 348-8620370 * Segretario Organizzativo provinciale della Democrazia Cristiana di Verona.

Nicola Toajar (Verona)

www.ilpopolo.news * www.democraziacristianaonline.it *

< Il drammatico problema della disoccupazione giovanile ! >

Da diversi anni, ogni Governo che si è succeduto, dopo il periodo guidato dalla Democrazia Cristiana ha sempre  ripetuto come un disco rotto  la stessa frase “garantiremo un futuro ai giovani”.

Solite promesse, mai mantenute da tutti. A mancare continuano ad essere i fatti, a giudicare  dalla persistente   difficoltà   dei giovani  sia  nel trovare e  creare  lavoro, che  conseguentemente, nell’avviare   un proprio  progetto  di vita  autonomo.

Mentre nel resto d’Europa a lavorare è la gran parte di chi ha tra i 18 e 29 anni, da noi è solo una minoranza  a farlo.

Si accentua quindi ulteriormente il paradosso di un’Italia che non solo ha meno giovani  rispetto  agli  altri  paesi  avanzati, ma  li rende  anche meno  attivi  e  partecipativi  nella società e nel  mercato   del lavoro (di conseguenza piu’ passivamente dipendenti economicamente  dai genitori  anche in tarda  età).

Anche in questo contesto  la Politica finora ha fallito, anche perchè ha sbagliato impostazione: non si tratta di “restituire il futuro” di qualche tipo  ai giovani, ma di mantenere  nel presente  le nuove  generazioni nelle condizioni di costruirselo  da soli  il futuro: il proprio  e quello dell’intero paese.

Altro problema oggi è ottenee il lavoro a  tempo indeterminato, una meta quasi irraggiungibile !

I giovani, se non hanno una garanzia sul lavoro,  sono ostacolati  a farsi  una famiglia .Quindi un peso  maggiore per il loro futuro  nella società.

L’alternativa sempre piu’ presa in considerazione è purtroppo  un futuro altrove, perdendo  quindi   la forza  Nazionale dei giovani. Se gli stessi  trovano   ovunque le porte chiuse in Italia  e/o  mille problemi ostativi  a  tempo indeterminato , è ovvio   che emigrano,  e  non è certo  un bene  per tutti .

Servono quindi,  ideologie  ferme,  opportunità e programmi seri  da parte delle Istituzioni   per   aiutare i giovani   a  trovare lavoro, nel contesto attuale.

Contratti  di lavoro TUTTI  a tempo determinato a prova in   trimestre e dopo subito  indeterminato. In  altro modo non avranno mai un futuro e nè famiglia. Solo incertezza.

 

A cura di Nicola Toajar (Verona) * nicola.toajar@dconline.info * cell. 348-8620370 * Segretario Organizzativo provinciale della Democrazia Cristiana di Verona.

www.ilpopolo.news * www.democraziacristianaonline.it *

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments