IL CASO ASIA BIBI: LA VERA BLASFEMIA E’ L’IGNORANZA !

IL CASO ASIA BIBI: LA VERA BLASFEMIA E’ L’IGNORANZA !

di ROSANNA CAMPANILE – ANDRIA (BAT) * Segretario regionale del Movimento femminile e per le pari opportunità della Democrazia Cristiana della regione Puglia. * www,ilpopolo.news * www.democraziacristianaonline.it *

La vicenda di Asia Bibi è anche la triste storia di ciascuno di noi !

La Corte Suprema del Pakistan revocando la condanna a morte attraverso l’annullamento della sentenza di primo grado e di appello per l’accusa di blasfemia contro il profeta Maometto, ha regalato al mondo un segno di speranza.

Oggi più che mai dobbiamo tradurre questa speranza in aperture nel dialogo interculturale e religioso.

Parlare di pluralismo religioso è doveroso poiché rappresenta l’unico modo di evitare fondamentalismi e valorizzare in un’ottica pneumatologica il buono che c’e’ in ogni credo religioso, arricchendoci reciprocamente nel dialogo.

Tutte le religioni sono costituite da un nucleo spirituale e da un apparato simbolico; tutte sono caratterizzate dalla ricerca di un’esperienza di incontro con Dio.

Unico inoltre e’ il piano di salvezza di Dio sull’uomo, come ha ricordato Papa Giovanni Paolo II nei suoi incessanti sforzi di ricostruire un dialogo con le altre religioni.

Se conserviamo la fratellanza universale e riconosciamo il pluralismo religioso come la via per costruire una pace duratura, non vi saranno altre Asia Bibi, nè razzismi o intolleranze de i cuori dei dotti potranno essere rassicurati da ogni rischio di relativismo religioso.

La pace e’ una priorità. è l’obiettivo supremo! 

 

di ROSANNA CAMPANILE – ANDRIA (BAT) * Segretario regionale del Movimento femminile e per le pari opportunità della Democrazia Cristiana della regione Puglia. * www,ilpopolo.news * www.democraziacristianaonline.it *

 

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments