IDEE E CUORE della Democrazia Cristiana: il nostro popolo in cammino per un futuro migliore !

IDEE E CUORE della Democrazia Cristiana: il nostro popolo in cammino per un futuro migliore !
Daniele De Vito (Roma)

A cura di Daniele De Vito (Roma) * 392-7861985 * daniele.devito@dconline.info *

Vice-Segretario nazionale Dipartimento Sanità e Assistenza sociale della Democrazia Cristiana italiana.

< IDEE E CUORE della Democrazia Cristiana: il nostro popolo in cammino per un futuro migliore ! >

La politica monetaria da sola è insufficiente per far ripartire l’inflazione e la crescita dell’Eurozona.

Noi abbiamo fatto il nostro, ora tocca ai governi. All’interno del Board c’è stata unanimità sul fatto che la politica fiscale debba diventare lo strumento principale per aumentare la domanda interna.

Tutti i paesi dovrebbero intensificare gli sforzi per conseguire una composizione delle finanze pubbliche più favorevole alla crescita.

È questo il modo migliore per allocare liquidità, se hai in mente obiettivi come i cambiamenti climatici e la riduzione delle disuguaglianze ? Probabilmente no. Probabilmente ci sono diversi modi per farlo.

E in effetti alcune delle nuove idee sulla politica monetaria come la MMT, ci piace un recente articolo presentato da vari autori, tra cui il prof. Fischer e altri, suggerirebbero diversi modi di incanalare il denaro verso l’economia. Ora queste sono idee oggettivamente piuttosto nuove.

In pratica Mario Draghi ha chiesto un maggior intervento dello Stato con le proprie politiche economiche e fiscali, perché le sue politiche monetarie da sole non sono state sufficienti a raggiungere l’obiettivo dell’inflazione al 2% e della crescita economica.

Su possibili misure di “helicopter money”, dichiarando che la BCE non ha affrontato il discorso perché “Consegnare soldi alle persone rappresenta un politica fiscale, non monetaria”.

Questo affermazione conferma che la sovranità monetaria, cioè la creazione di denaro, rientra nell’ambito delle politiche fiscale e non di quelle monetarie, come sosteniamo anche noi da tempo.

Nei giorni scorsi il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha conferito l’incarico a Mario Draghi, il quale – dopo aver accettato con riserva, di formare un governo tecnico-istituzionale in seguito alle dimissioni del Governo Conte II, nei gorni successivi ha sciolto positivamente la riserva ricevendo la fiducia dai due rami del Parlamento.

Poichè LORO non molleranno facilmente, ma NOI NON MOLLEREMO MAI. La moneta sarà di proprietà dei cittadini e libera dal debito.

 

www.ilpopolo.news * www.democraziacristianaonline.it *

Scrivi una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato