GIUSEPPINA PAPA (DEMOCRAZIA CRISTIANA FROSINONE): LA LIBERTA’ COME VALORE FONDANTE LA DIGNITA’ UMANA

GIUSEPPINA PAPA (DEMOCRAZIA CRISTIANA FROSINONE): LA LIBERTA’ COME VALORE FONDANTE LA DIGNITA’ UMANA
Giuseppina Papa (Frosinone)

A cura di Prof.ssa Giuseppina Papa (Frosinone)

giuseppina.papa@dconline.info

Segretario provinciale del Movimento Femminile e eper le Pari Opportunità della Democrazia Cristiana della provincia di Frosinone

Editorialista de < IL POPOLO > della Democrazia Cristiana

< GIUSEPPINA PAPA (DEMOCRAZIA CRISTIANA FROSINONE): LA LIBERTA’ COME VALORE FONDANTE LA DIGNITA’ UMANA >.

Prima che cittadini siamo essere umani e figli di Dio ed in quanto tali depositari di una infinità di doni, tra cui quello irrinunciabile della libertà.

La libertà umana, occorre ricordarlo, è innanzitutto una prerogativa divina, di cui il Creatore ha reso partecipe la Sua creatura che, per questo, è dotata di libero arbitrio.

Jaques Maitain e San Paolo VI

Si ricorda, infatti, nel Catechismo della Chiesa Cattolica, (art. 1730) che:

<< Dio ha creato l’uomo ragionevole, conferendogli la dignità di una persona…e, in questo, è simile a Dio, creato libero nel suo arbitrio e potere >>.

Ad ulteriore conferma di tale concetto, ricord.ia.mo le bellissime parole del filosofo francese Jacques Maritain, il quale scrive:

<< Si può dire che la persona è un universo di natura spirituale dotato di libero arbitrio e che costituisce un tutto indipendente, inferiore a se stesso.

Né la natura ne lo Stato possono incidere su tale universo senza il suo consenso.

E’ Dio stesso che è e agisce nell’interno. Vi agisce in modo particolare e con una delicatezza singolarmente squisita, la quale dimostra in quanto conto Egli lo tenga.

Rispetta la sua libertà, nel cuore della quale tuttavia abita; la sollecita, non la costringe mai ! >>.

Ed è proprio in virtù di questo libero arbitrio che l’essere umano possiede la capacità di scegliere e decidere e, dunque, di autodeterminarsi: da qui il senso e il valore stesso della sua esistenza.

Ma perché la libertà sia costruttiva e non il suo contrario, è necessario che essa si ispiri a principi ben precisi ed ordinati, tali da consentire a chi la esercita, di esprimersi senza danneggiare nessuno, compreso se stesso.

Oriana Fallaci

In ciò possono essere di aiuto le leggi umane…ma non sempre…ancor di più lo è la legge di Dio.

Tuttavia, riflettendo sullo stato attuale delle cose, considerando che le lunghe ed estenuanti battaglie per i diritti umani non impediscono, ancora oggi, la persistenza, in molti luoghi e in forme diverse, di tante situazioni di mancanza di libertà, occorre farsi qualc0h0e domanda.

Al di là delle scelte  individuali, spesso inficiate da ostacoli come possono essere la necessità, la convenienza, il timore o altro, quanto si può esercitare, oggigiorno, il diritto alla libertà? Quanto viene rispettato il diritto di ogni persona ad autodeterminarsi?

San Giovanni Paolo II

Sovente passa in secondo ordine una verità lapalissiana, e cioè che il termine stesso di democrazia deriva dal greco antico DEMOS (popolo) e KRATOS (potere) e che dunque una vera democrazia è quella forma di governo che consente l’espressione e l’esercizio di quel potere, che per sua stessa natura, risiede nel popolo.

Certo è che tale potere il popolo lo esercita attraverso i suoi rappresentanti, pertanto è lecito e legittimo chiedere, anzi pretendere, che essi vengano scelti direttamente da coloro davanti ai quali dovranno rispondere del loro operato, a garanzia reciproca delle parti.

On. Giulio Andreotti

E sì, si può ben dire, che la libertà non è un accessorio qualsiasi nell’esistenza umana ma che, come ben ci ricorda la Oriana Fallaci: << E’ un dovere. Prima che un diritto, è un dovere >>.

Dopo il diritto alla vita, la libertà è la conquista umana più grande, poiché è ciò che conferisce valore stesso all’esistenza umana.

Per questo siano di monito le parole di S. Giovanni Paolo II quando afferma che:

<< La libertà non è fine a se stessa ma che essa è autentica solo quando viene posta al servizio della verità, della solidarietà e della pace >>.

Diversamente non potrebbe essere dal momento che, come ribadisce l’Onorevole Giulio Andreotti:

<< La libertà ha un intrinseco contenuto di moralità ! >>.”

E pertanto – si potrebbe aggiungere – il suo significato non va mai disgiunto dalla volontà umana e dalle sue declinazioni.

In conclusione, un auspicio: che questi tempi di grande disordine e difficoltà possano presto essere superati e lasciare il posto ad una nuova e più consapevole armonia fra le persone.

Il tutto finalizzato ad un progresso a dimensione umana, in cui ogni singolo individuo trovi la sua giusta collocazione e considerazione in un clima di ritrovata e piena libertà.

 

**********************************************************************************************

www.ilpopolo.news * www.democraziacristianaonline.it *

**********************************************************************************************

0 0 votes
Article Rating
3 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Gabriella Strizzi
1 anno fa

Bentrovata Prof.ssa Giuseppina Papa! Riflettere sul significato intrinseco e sul valore inalienabile della liberta’ umana, calpestata e vilipesa negli ultimi anni da governanti miopi, collusi e corrotti, e’ di fondamentale importanza! Non dovremmo mai e poi mai rinunciare ad esercitare questo diritto/dovere di cui il Signore, nella sua magnanimità’, ci ha dotato!

Rodolfo Concordia
1 anno fa

Ciao Giuseppina. Complimenti per un articolo da condividere totalmente. Il senso della libertà è il principio che cadenza l’umano Cammino ed è un dono di Dio che nulla e nessuno può arginare e costituisce elemento indispensabile per realizzare la dignità umana e la Sua realizzazione.

Fernando
1 anno fa

Gent. Ma Professoressa la ringrazio di cuore per questa sua straordinaria riflessione sul valore imprescindibile della libertà. Grazie 🙏 di cuore.