FILIPPO BONGIOVANNI (D.C. TOSCANA): LA “RESISTENZA DEMOCRISTIANA” CONTINUA PER DIFENDERE LA LIBERTA’ E LA DEMOCRAZIA NEL NOSTRO PAESE VILIPESA DA QUESTA CLASSE POLITICO/PARLAMENTARE

FILIPPO BONGIOVANNI (D.C. TOSCANA): LA “RESISTENZA DEMOCRISTIANA” CONTINUA PER DIFENDERE LA LIBERTA’ E LA DEMOCRAZIA NEL NOSTRO PAESE VILIPESA DA QUESTA CLASSE POLITICO/PARLAMENTARE
Filippo Bongiovanni (Firenze)

A cura di Filippo Bongiovanni (Firenze)

filippo.bongiovanni@dconline.info * cell. 345-2388699 *

Segretario Organizzativo nazionale Vicario della Democrazia Cristiana

Vice-Segretario nazionale del Dipartimento per la Tutela del Cittadino e per i Diritti Umani

Segretario politico regionale della Democrazia Cristiana della regione Toscana

Editorialista de < IL POPOLO > della Democrazia Cristiana                                                                                                                                                                                                                                                         < FILIPPO BONGIOVANNI (D.C. TOSCANA): LA “RESISTENZA DEMOCRISTIANA” CONTINUA PER DIFENDERE LA LIBERTA’ E LA DEMOCRAZIA NEL NOSTRO PAESE VILIPESA DA QUESTA CLASSE POLITICO/PARLAMENTARE >.                                                     

In Italia dovremmo essere in democrazia (fino a prova contraria) e democrazia significa che comanda la maggioranza, nella libertà, con il Popolo Sovrano !

Ma oggi in Italia la parola democrazia pare proprio sia “morta”, con le finte elezioni che ci propinano e la palese disinformazione che dilaga a dismisura.

Sono uno dei più giovani dirigenti democristiani nell’essere parte integrante della cosiddetta < Resistenza democristiana >, tra coloro i quali non hanno mai mollato !

E siamo ancora qui – che piaccia oppure no ai soliti noti – sempre pronti a dare voce al Popolo Sovrano.

Uniti e insieme possiamo vincere per la transizione del nuovo mondo nella rivoluzione telematica e ribaltare la propaganda negativa per poter dare informazioni corrette, utili, efficaci ed efficienti, utilizzando tutti gli strumenti tecnologici di realtà aumentata.

Sono orgoglioso di poter dare il mio contributo alla salvezza del Paese identificato dai veri democratici e non da quelli “fake”.

Val la pena di precisare il perché dico questo: è palese che la dittatura attuale non conduca alla solidarietà, alla prosperità ed alla libertà, ma sia causa di conflitti sociali, debiti insostenibili e governi tirannici.

Non credete a tutto quello che vi dicono: i ricordi dei bei tempi adesso non ci sono più .

Mai prima come adesso si può parlare di traffico di influenze con il disprezzo di moralità, sfruttati i principi e/o diritti umani e con una visione antipolitica e antigovernativa non vi è niente, il governo non è la soluzione è il problema.

A noi non è interessa l’approvazione da parte dei salotti dei dittatori.

Noi siamo qui con lo scopo di servire e dare voce al popolo, non di trarre profitto dalle tasche e con la salute dei cittadini italiani.

Non vogliono che la nostra filosofia politica, che nasce dal popolo, sia predominante nel governo del Paese.

Il paese viene truffato, i cittadini vengono truffati da ciò che è di dominio pubblico.

Tutta basato su strategie geopolitiche e distruzione dell’umanità.

I governanti di adesso hanno ingiustamente raggirato tutto il popolo italiano e se altri governati sono stati ritenuti responsabili delle sue azioni, allora anche i governanti italiani attuali non possono sottrarsi dalle proprie responsabilità.

Se si guardano i dati, di concerto con i fatti, non vi è possibilità di vittoria senza il sabotaggio del sistema elettorale e la manipolazione degli elettori.

Sono tanti i motivi che dovrebbero farci porre fine a questo sistema e questo Governo, con lo scopo di rinnovare le principali forze del paese ripristinando l’ordine Sociale morale e di sicurezza.

Non c’è dubbio che molti italiani hanno perso la fiducia in questa classe politica; ci sono disinformazione scandali quotidiani con seri problemi psicosociali ed etici.

ART. 13 – ART. 28. ART 13 LIBERTA’ PERSONALE. ART 14 LIBERTA’ DI DOMICILIO. ART 15 LIBERTA’ DI CORRISPONDENZA. ART 16 LIBERTA’ DI CIRCOLAZIONE. ART 17 LIBERTA’ DI RIUNIONE. ART 18 LIBERTA’ DI ASSOCIAZIONE. ART 19 LIBERTA’ DI CULTO. ART 20 LIBERTA’ DI RELIGIONE. ART 21 LIBERTA’ DI MANIFESTAZIONE DI PENSIERO.

Il popolo e gli elettori vogliono sapere la verità, iniziare a veder la luce basta restare nell’ombra, basta negare .

Seguendo queste pericolose dinamiche il sistema indebolisce gradualmente la fiducia che le persone ripongono in se stessi nonché la loro abilità di essere autonomi indipendenti e liberi di provvedere ai propri cari.

Allo stesso tempo esso scoraggia le persone ad intraprendere spontaneamente azioni di amore verso il prossimo in quanto già costrette dall’eccessivo carico fiscale ad aiutare il prossimo in via continuativa.

Dobbiamo liberarci della politica del passato, l’Italia è una nazione di credenti e politici cristiani non di critici e cinici illegittimi finti democratici che con le loro elite hanno rovinato tutto e cambiato il volto del paese.

Non avete più il diritto di governare un Paese che non vi appartiene, con questo odio che prevalrica l‘amore di un Italia che è democristiana .

La democrazia è indispensabile per sviluppare nelle persone un senso di appartenenza alla comunità della democrazia volontaria la partecipazione dei membri del popolo.

 

  *********************************************************************************************

www.ilpopolo.news * www.democraziacristianaonline.it *

 **********************************************************************************************

 

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments