Due Vescovi si sono pronunciati per Pierina Masi candidata a processo canonico di beatificazione

Due Vescovi si sono pronunciati per Pierina Masi candidata a processo canonico di beatificazione

A cura di Franco Capanna (Teramo) * Editorialista de <IL POPOLO> della Democrazia Cristiana 

franco.capanna@dconline.info * 345-1594496 *

Sindacalista – giornalista – scrittore *

< Due Vescovi si sono pronunciati per Pierina Masi candidata a processo canonico di beatificazione >.

Pierina Masi candidata dunque ad un processo canonico di beatificazione. Infatti Sua Eccellenza monsignor Vincenzo D’ Addario, Vescovo della diocesi Teramo-Atri e comunità della regione Molise così si era espresso in proposito:

Mons. Vincenzo D’Addario (Pescara 08-05-1942/Teramo 01-12-2005)

<< Letta la biografia, considerate le testimonianze di sacerdoti, religiosi e laici , intendo avviare la candidatura a processo diocesano di beatificazione Pierina Masi nata a Nereto (TE). >>

Stesso protocollo da parte del successore Sua Eccellenza Mons. Michele Seccia, Vescovo, in un incontro presso la chiesa Madre in Nereto con me scrivente.

In Vescovado ricordo Monsignor Vincenzo D’Addario ed il suo volto luminoso di bontà ed avvertii una sorta di fragilità nel suo corpo.

Mons. Vincenzo D’Addario con papa Benedetto XVI a Roma

Dopo incontro con Papa Benedetto XVI, al ritorno da Roma, venne colto da infarto che lo portava diritto in Paradiso. Gesù spesso recide i fiori più profumati per portarli nei giardini celesti.

Partimmo presto, quel giorno, con Pierina, per una mammografia all’Ospedale Umberto primo di Ancona.

Mons. Michele Seccia

Ella Pierina, come usava, diede briciole di pane e grano ai passeri del nostro giardino che di solito lo affollavano raggianti di grida, ma quel mattino mi sorpresero la loro mancanza di brio.

Nulla traspariva in Pierina nel suo incanto di viso più bello di tutti gli spettacoli.

Esito nefasto: tumore al seno! E il ramo fiorito perde la sua arte.

Dopo vari pellegrinaggi di Pierina a San Giovanni Rotondo con il suo santo preferito San Pio da Pietrelcina in un connubio sorprendente perché la veniva a trovare qui in casa col suo profumo denso.

Verso Medjugorje il suo volto emanava luce e come vedessi la sua anima disse: “ma non vedi la Madonna qui vicino a noi ?” Risposi che non la vedevo.

Sembrava avessi per moglie una messaggera di Dio nelle sue esortazioni non udibili in questo mondo:

<< Quando senti la tentazione nella tua debolezza, alza gli occhi al crocefisso e digli : Signore sono un poveretto, ma tu puoi compiere il miracolo rendermi migliore.

Nelle difficoltà non ti scoraggiare e invoca l’ aiuto dello Spirito Santo >>.

Rimasi deluso dal paesino di Medjugorje così malmesso, ma in compenso le sigarette per me fumo, costavano poco.

La camera d’albergo era spartana, ma pulita e profumata, e nel mentre sul letto una incredibile visione.

Una donna giovanissima vestita di bianco e sul capo un velo azzurro entrava trapassando la porta seguita dalla veggente Wiska.

Entrambe le braccia alzate, ci dava il benvenuto nel corpo sottile, in eleganza indescrivibile, bellezza non visibile sulla terra ed in luce di natura sconosciuta .

“Pierina, ma come parlavi con la Madonna con la lingua del posto ! “.

Non mi rivelava cosa avesse detto a lei, ma lo seppi il mattino stesso.

Ci alzammo presto per andare verso il monte Kricevac ed ero estasiato nel guardare mia moglie dentro un taxi ai piedi del monte e come il mare le donasse le sue perle e le miniere il suo oro, i giardini d estate i loro fiori per sformarla e renderla più preziosa.

Pregammo sotto la grande Croce e nel ridiscendere tra sassi impossibili ella cadde ma mi rassicurava nel mentre – in assenza di vento nell’azzurro limpido – un cespuglio si agitava forte e apparve una vecchina.

La vecchina ci diede due rosari colore rosa ed a Lei dammo ogni moneta; vidi i suoi occhi di luce e alzare le braccia al cielo indicando Pierina.

Cento giorni dopo Pierina mi lasciava per andare lassù e spaccarono la mia vita per ridurla ad uno scheletro d’ amore. La visione si dissolveva  improvvisa.

Nel tuo dolcissimo sorriso non potevi certo appartenere a questo mondo cosi sbrigliata delle cose terrene, in quel volare oltre su una puledra alata, come nell’ estasi nei cavalieri di Lei nelle ispirate strofe alla Vergine Maria: Dante, Petrarca, Gounod, Luini e tanti altri.

***********************************************************************

Franco Capanna * sindacalista * Editorialista de ” Il Popolo”.

www.ilpopolo-news * www.democraziacristianaonline.it * 

Pagina ufficiale facebook de IL POPOLO della Democrazia Cristiana

< IlPopolo.News >

***********************************************************************

 

35 Responses to "Due Vescovi si sono pronunciati per Pierina Masi candidata a processo canonico di beatificazione"