DORA ALIQUO (D.C. Milano): aiutare i più deboli per regalare la speranza di una vita migliore !

DORA ALIQUO (D.C. Milano): aiutare i più deboli per regalare la speranza di una vita migliore !

di DORA ALIQUO – MILANO * dora.aliquo@dconline.info

Segretario per lo Sviluppo e l’Organizzazione della Democrazia Cristiana della Città metropolitana di Milano.

Negli intendimenti di Dora Aliquo, di recente indicata come nuovo Segretaria per lo Sviluppo e l’Organizzazione della Democrazia Cristiana della città metropolitana di Milano, vi è innanzitutto di mettersi a disposizione del suddetto glorioso partito, dello scudo crociato (senza compenso monetario, ndr) operando e collaborando principalmente nel sociale, anche per portare a conoscenza alcune purtroppo tristi realtà che toccano l’hinterland Milanese.

<< Tutti hanno conosciuto la Milano considerata da sempre la capitale economica dell’Italia. Ed allora mi chiedo: come è possibile assistere a delle realtà che non vorremmo nemmeno raccontare e che non possono  lasciarci indifferenti ?.

Questo degrado è un fenomeno che purtroppo negli ultimi anni è aumentato a dismisura !

Parlo ad esempio di quelle lunghe file, ordinate e dimesse, di milanesi che frequentano la mensa dei poveri. Il riferimento soprattutto è per i nuovi poveri appartenenti a quella povertà relativa che si aggiungono a quella assoluta.

Come è possibile che cittadini, un tempo agiati, si ritrovino nel 2018 a fare gli accattoni?

Nessuno, tranne la Caritas e altre istituzioni ecclesiastiche, si prende cura di questi esseri umani.

Parlo di uomini e donne di mezza età che hanno perso il lavoro e che non riescono a trovarne un altro; di padri divorziati con figli, di dirigenti d’azienda, professori, fisioterapisti che fanno la fila per un pasto caldo al centro o periferie a sud di Milano; oppure poveri vecchi pensionati costretti a frugare nei cassonetti della spazzatura.

Per non parlare di quella fascia di Milanesi che trovano difficoltà a pagare di tasca propria le prestazioni sanitarie ed a volte sono costretti ad utilizzare i risparmi di una vita o ad indebitarsi ulteriormente per potersi curare, date le lunghe liste di attesa nella sanità pubblica.

Ma ci sono anche coloro che non riescono a curarsi e muoiono soli e abbandonati nelle loro sofferenze.

La cosa assurda è che più si invecchia e più si spende per avere prestazioni sanitarie, poiché la spesa pro capite è aumentata, compreso il pagamento dei ticket in questi ultimi anni.

Necessita aiutare le case famiglia che negli ultimi anni trovano enormi difficoltà a sopperire i bisogni e le richieste d’aiuto di ospitalità per uomini e donne.
Per le mamme sole con i figli.
Accoglienze per le famiglie rom soggette a discriminazioni.
Per i minori stranieri che vivono da soli.
Accoglienza per persone con particolare necessità.
Un centro di ascolto e servizi di prima necessità.
Consultorio antiviolenza per donne in difficoltà con supporto e consulenza gratuita di psicologi e personale competente.

Sono ancora molte le donne che subiscono violenza da parte del marito o compagno e vivono isolate sottomettendosi per paura. La violenza non è solo fisica ma anche psicologica, economica e sessuale che nelle forme estreme sfocia in femminicidio.

Cerchiamo di aiutare i deboli esponendoci in prima persona e dando l’esempio che anche senza compenso possiamo fare molto e regalare la speranza di una vita migliore. >>

di DORA ALIQUO – MILANO * dora.aliquo@dconline.info

Segretario per lo Sviluppo e l’Organizzazione della Democrazia Cristiana della Città metropolitana di Milano.

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments