DICHIARATA DALLA DIREZIONE NAZIONALE D.C. LA CESSAZIONE DI APPARTENENZA AL PARTITO DELLA DEMOCRAZIA CRISTIANA DELL’EX SOCIO GIANFRANCO MELILLO

DICHIARATA DALLA DIREZIONE NAZIONALE D.C. LA CESSAZIONE DI APPARTENENZA AL PARTITO DELLA DEMOCRAZIA CRISTIANA DELL’EX SOCIO GIANFRANCO MELILLO
Dott. Fernando Ciarrocchi (Ascoli Piceno)

A cura del Dott. Fernando Ciarrocchi (Monteprandone/ prov. Ascoli Piceno)

fernando.ciarrocchi@dconline.info * cell. 347-2577651 * 

Vice-Segretario nazionale del Dip. < Sviluppo – Comunicazione – Internet della Democrazia Cristiana >

Coordinatore della Redazione giornalistica de < IL POPOLO > della Democrazia Cristiana

Editorialista de < IL POPOLO > della Democrazia Cristiana

< DICHIARATA DALLA DIREZIONE NAZIONALE D.C. LA CESSAZIONE DI APPARTENENZA AL PARTITO DELLA DEMOCRAZIA CRISTIANA DELL’EX SOCIO GIANFRANCO MELILLO >.

Tra i punti inseriti nell’ordine del giorno della Direzione nazionale della Democrazia Cristiana – riunitasi a Roma presso la sala riunioni dell’Hotel Giglio dell’Opera in data sabato 10 settembre 2022 – compariva anche quello relativo a provvedimenti disciplinari a carico di soci del partito della Democrazia Cristiana.

L’intervento in Direzione da parte del Segretario politico nazionale D.C. Dott. Angelo Sandri

Il Segretario politico nazionale della Democrazia Cristiana Dott. Angelo Sandri, nella pienezza dei suoi poteri conferitigli dallo Statuto della Democrazia Cristiana e dall’ultimo XXIII Congresso nazionale della D.C. aveva provveduto a convocare detta riunione di Direzione nazionale della D.C. ed a stilare – come di sua competenza – l’ordine del giorno della seduta.

Il segretario verbalizzante della Direzione Mioara Done

All’inizio della Direzione – constatata la regolarità della convocazione della riunione -si è provveduto alla nomina del Segretario verbalizzante (nella persona della Sig.ra Mioara Done) ed alla nomina della Commissione verifica poteri.

Giunti al punto dell’ordine del giorno summenzionato il Segretario politico nazionale della Democrazia Cristiana provvedeva ad illustrare la situazione  venutasi a creare a seguito degli atteggiamenti assunti dal Socio della D.C. Gianfranco Mellillo (di Duino Aurisina/in provincia di Trieste), già Segretario Amministrativo nazionale della D.C. fino alla data del 26 agosto 2022.

In tale data il Segretario politico nazionale della Democrazia Cristiana Dott. Angelo Sandri aveva assunto il provvedimento d’urgenza per la sospensione del Socio Gianfranco Melillo a seguito di gravi fatti che andavano a ledere gli interessi sostanziali del partito dello Scudo Crociato.

Il Segretario nazionale D.C. – nell’esporre quanto accaduto in precedenza- richiamava le reiterate assenze non giustificate del Melillo dalle riunione degli Organismi Direttivi del partito, con esplicito riferimento soprattutto alla riunione di Direzione nazionale svoltasi a fine gennaio 2022 a Catania (dove si sono affrontati argomenti attinenti alla impostazione del Tesseramento alla D.C. per l’anno 2022) ed alle riunioni di Consiglio nazionale della Democrazia Cristiana svoltesi a Roma nella prima decade del luglio 2022 e nella prima decade dell’agosto 2022 (nel corso delle quali si è discusso della linea del partito da assumere in ordine alle prossime elezioni nazionali del 25 settembre 2022).

Da quelle riunione di Consiglio nazionale era emersa la decisione finale di stringere un’alleanza centrista con la coalizione < NOI DI CENTRO – EUROPEISTI > in sintonia con la posizione politica centrista approvata anche in sede di Consiglio nazionale D.C.

Scelta questa che è stata disattesa dal Melillo Gianfranco il quale aveva invece deciso di “catapultarsi” in Sicilia accettando una candidatura difforme all’indirizzo deciso all’unanimità dal Consiglio nazionale della Democrazia Cristiana riunitosi a Roma in data 5 e 6 agosto 2022.

Il Presidente nazionale Vicario della D.C. Dott.ssa Graziella Duca Arcuri (Cosenza) e Mioara Done (Roma)

Infine il Segretario politico nazionale della D.C. stigmatizzava il tentativo di Melillo di ostacolare la normale attività di partito con ulteriori posizioni anti-statutarie e contrarie alle più elementari norme di correttezza politica e di buon senso.

A fronte di questi atteggiamenti gravemente lesivi degli interessi sostanziali della Democrazia Cristiana il Segretario nazionale della D.C. Angelo Sandri emetteva in data 26 agosto 2022 il provvedimento di sospensione d’urgenza del socio Gianfranco Melillo attivando immediatamente la procedura prevista dall’articolo 118 dello Statuto della Democrazia Cristiana ed emettendo il provvedimento di data 26 agosto 2022, di cui al numero di protocollo 104/2022 nazionali D.C.

Dopo ampia ed approfondita discussione la Direzione nazionale della Democrazia Cristiana riunitasi a Roma, in data 10 settembre 2022, approvava all’unanimità (e lo ratificava) il provvedimento d’urgenza assunto dal Segretario politico nazionale della Democrazia Cristiana Dott. Angelo Sandri data la gravità della situazione venutasi a creare e l’urgenza di evitare gravi atti che comportassero gravi conseguenze politiche di danno al partito.

Un tanto ai sensi del primo comma dell’articolo 118 dello Statuto vigente della Democrazia Cristiana, confermando conseguentemente la sospensione del Melillo dagli incarichi ricoperti all’interno della Democrazia Cristiana a far data dal 26 agosto 2022.

Espletata la prima votazione il Vice-Segretario politico nazionale Cav. Mario Petrillo (Napoli) proponeva l’espulsione immediata del socio Gianfranco Melillo.

Da sx: Cav. Mario Petrillo (Napoli); Mioara Done (Roma); Angelo Sandri (Udine)

Detta proposta veniva motivata in quanto la sua decisione di presentarsi come candidato alle elezioni politiche in liste e collegamenti diversi da quelli della Democrazia Cristiana o comunque non approvati dagli organi competenti del partito contrastava apertamente con quanto previsto dallo Statuto della Democrazia Cristiana.

Un tanto infatti era decisamente contrario a quanto previsto ai sensi dell’articolo 118, secondo comma, del vigente Statuto della Democrazia Cristiana.

Il Segretario politico nazionale D.C. metteva in votazione la proposta di cessazione di appartenenza al partito del Socio Gianfranco Melillo ed anche in questa circostanza la Direzione nazionale della D.C. approvava detto provvedimento all’unanimità.

Il Segretario nazionale della D.C. Dott. Angelo Sandri si impegnava pertanto ad informare prontamente l’Ufficio legale del partito, per l’assunzione dei provvedimenti di competenza, riservandosi di valutare insieme ad esso eventuali fattispecie di natura civile o penale che potessero scaturire dai comportamenti tenuti dall’ex-socio del partito della Democrazia Cristiana verso il quale sono stati intrapresi i provvedimenti disciplinari che sono stati richiamati.

 

      ************************************************************************************ 

www.ilpopolo.news * www.democraziacristianaonline.info *  

     ************************************************************************************ 

 

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Luca
Luca
4 giorni fa

Forza Angelo !