CONTINUANO I GRAVI DISSERVIZI NELLA FORNITURA IDRICA NEL COMUNE DI SANT’AGATA DI PUGLIA (PROVINCIA DI FOGGIA)

CONTINUANO I GRAVI DISSERVIZI NELLA FORNITURA IDRICA NEL COMUNE DI SANT’AGATA DI PUGLIA (PROVINCIA DI FOGGIA)
Angelo Sandri (Udine)

A cura di Dott. Angelo Sandri (Udine) * 342-9581946 * 342-1876463 * segreteria.nazionale@dconline.info 

Segretario politico nazionale della Democrazia Cristiana *

Direttore Responsabile de “IL POPOLO” *  

www.ilpopolo.news * www.democraziacristianaonline.it *

< CONTINUANO I GRAVI DISSERVIZI NELLA FORNITURA IDRICA NEL COMUNE DI SANT’AGATA DI PUGLIA (PROVINCIA DI FOGGIA) >.

Continuano i gravissimi ed intollerabili disservizi nella fornitura di acqua nel Comune di Sant’Agata di Puglia (in provincia di Foggia): una situazione che provoca un disagio molto grave a gran parte della popolazione santagatese.

Avv. Antonella Russo

Situazione intollerabile che è stata più volte denunciata e che si protrae da moltissimi mesi, ma  a cui sembra che –  purtroppo – l’attuale Amministrazione comunale in carica non sia capace di porvi rimedio.

Se ne è fatta interprete più volte, a nome anche dell’Associazione Masserie Santagatesi, l’Avvocato Antonella Russo, Sant’Agata di Puglia), attuale Segretario politico provinciale della Democrazia Cristiana della provincia di Foggia, esponente della D.C. di livello nazionale.

Dopo l’ennesima sospensione di fornitura idrica, tuttora in corso e che perdura da più giorni (dall’11 novembre 2020, NDR), l’Avvocato Antonella Russo, a nome dell’Associazione Masserie Santagatesi ed in combinato disposto con un foltissimo gruppo di firmatari, ha deciso – come suolsi dire – di “prendere carta, penna e calamaio” e di rivolgersi ufficialmente non soltanto al Sindaco di Sant’Agata di Puglia (FG)  Avv. Nicola Lasalvia, ma anche al Prefetto di Foggia Dott. Raffaele Grassi per portarli ufficialmente a conoscenza della gravità dei fatti di cui si sta discutendo.

Il Sindaco di Sant’Agata di Puglia (FG) Avv. Nicola Lasalvia

L’oggetto della segnalazione di cui trattasi concerne dunque la continua interruzione del servizio di fornitura acqua (mese di novembre 2020) nelle Contrade di Sant’Agata di Puglia (FG), fatto che purtroppo di ripete ormai da molti mesi senza che si sia riusciti ad intervenire con efficacia per risolvere l’incr5esicoso problema.  .

Da  circa un anno infatti ci sono state numerosissime interruzioni del servizio di fornitura di acqua nelle contrade rurali, mentre molte altre volte il servizio viene erogato a singhiozzi e comunque con una pressione molto bassa.

Le segnalazioni verbali, telefoniche e alcune anche scritte con richiesta di chiarimenti e di interventi risolutori, sono state davvero molto numerose, senza che ad oggi purtroppo nulla sia cambiato.

Nel dicembre 2019 per la precisione in data 12 dicembre 2019, NDR) è avvenuta la prima interruzione di fornitura idrica per una intera giornata. Poi lo spiacevole episodio si è ripetuto dal 19 al 23 dicembre, per cinque giorni consecutivi ed  ininterrotti, giusto per fare gli auguri di Natale !

Anche a gennaio  2020 si è  verificata l’interruzione di acqua, così come nelle giornate del 24 e 25 febbraio 2020 e poi a seguire – con cadenza financo monotona –  a marzo 2020 (compreso il giorno di Pasqua) 12 aprile 2020, il giorno 14 aprile 2020, il 14 maggio 2020, a giugno 2020, a luglio 2020, ad agosto 2020, a settembre 2020 , ad ottobre 2020.

Il Prefe3tto di Foggia Dott. Raffaele Grassi

Un elenco davvero impressionante che lascia alquanto sconcertati, non solo i lettori ma anche chi sta scrivendo.

Le interruzioni del servizio idrico si susseguono oramai con cadenza mensile e ricordiamo  che detta interruzione dura, a volte , sino a cinque giorni consecutivi senza la predisposizione di un servizio sostitutivo con autobotte, come più volte invocato e richiesto dagli abitanti delle contrade rurali  .

Il mese  di novembre impegna gli agricoltori con la raccolta delle olive e con  la semina e quindi l’interruzione del servizio idrico comporta ulteriori difficoltà  per  le essenziali esigenze di vita  quotidiana.

In piena emergenza Covid  l’interruzione continua mensile di acqua, anche per cinque giorni consecutivi, diventa davvero una prova di sopravvivenza.

Tanti del comitato” masserie santagatesi “  riferiscono che le loro abitazioni delle contrade  non risultano servite dall’ acquedotto rurale, essendo  costretti a fornirsi di acqua da pozzi  a mezzo di trattori con cisterne.

Pertanto con la presente missiva si  sollecita  il Comune di Sant’Agata di Puglia all’esecuzione dei lavori finalizzati al ripristino di quei tratti di condotta idrica  e alla realizzazione di ulteriori tratti di condotta per consentire alle abitazioni rurali che attualmente ne sono  sprovviste di allacciarsi alla condotta idrica rurale ed usufruire di un servizio essenziale.

Continueremo a seguire con attenzione l’evolversi di questa situazione auspicando in primis che il Sindaco di Sant’Agata convochi i cittadini del suo Comune per illustrare i provvedimenti che si intendono intraprendere con “cortese urgenza” per risolvere la grave situazione esistente.

Ovviamente con la lettera inviata alla Prefettura si è deciso di alzare il tiro della contestazione. Si spera che questo bast evitando di doversi rivolgere a ben altri uffici per ipotesi di reato che non occorre essere laureati in giurispudenza ad Oxford per poterli ipotizzare.

***************************************************************************

A cura di Dott. Angelo Sandri (Udine) * 342-9581946 * 342-1876463 *

segreteria.nazionale@dconline.info 

Segretario politico nazionale della Democrazia Cristiana *

Direttore Responsabile de “IL POPOLO” *  

www.ilpopolo.news * www.democraziacristianaonline.it *

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments