Con la riunione della Direzione nazionale in programma a Roma nei giorni 15 e 16 marzo 2024 la Democrazia Cristiana ricorderà l’eccidio di via Fani !

Con la riunione della Direzione nazionale in programma a Roma nei giorni 15 e 16 marzo 2024 la Democrazia Cristiana ricorderà l’eccidio di via Fani !
Fernando Ciarrocchi

A cura di Dott. FERNANDO CIARROCCHI (Ascoli Piceno)

fernando.ciarrocchi@dconline.info *  cell. 347-2577651 *

Vice-Segretario nazionale Dipartimento Sviluppo-Comunicazione-Marketing della Democrazia Cristiana italiana

 Vice-Direttore de < IL POPOLO > della Democrazia Cristiana

< Con la riunione della Direzione nazionale in programma a Roma nei giorni 15 e 16 marzo 2024 la Democrazia Cristiana ricorderà l’eccidio di via Fani ! >

La vita interna del partito dello Scudo Crociato, che ha nel suo Segretario Politico Nazionale Dott. Angelo Sandri il motore propulsore, prosegue, giorno dopo giorno, a ritmo serrato favorendo la ripresa del partito nella maggior parte delle regioni italiane.

Direzione nazionale Democrazia Cristiana – Bologna – settembre 2023

Riprova di tutto ciò ne è la convocazione della Direzione nazionale della Democrazia Cristiana per il prossimo fine settima, nei giorni di venerdì 15 e e di sabato 16 marzo presso la sala “Giovanni Paolo II” del Centro Don Orione, in via della Camilluccia n.112, Roma Capitale.

Il 16 marzo purtroppo è un giorno tristissimo per  tutto il Paese, per la Democrazia Cristiana e per gli italiani di ogni credo e fede politica.

E’ la data che riporta la nostra memoria ad una delle pagine più buie della storia repubblicana italiana: il rapimento dell’On.le Aldo Moro, Presidente nazionale della Democrazia Cristiana  in via Fani con l’efferato ecocidio della sua scorta in cui persero la vita Cinque Onesti Poliziotti, Servitori dello Stato, per mano delle Brigate Rosse. 

E’ giusto , è doveroso ricordare, per mai dimenticare, i Cinque Onesti Servitori dello Stato , che hanno pagato la loro fedeltà con la vita, il bene più prezioso che ciascun uomo possa avere:

Raffaele Iozzino, Oreste Leonardi, Domenico Ricci, Giulio Rivera, Francesco Zizzi.

Cinque eroi della democrazia e della libertà.

Ebbene il programma dei lavori della due giorni democristiana proprio per il 16 marzo prevede alle 9,30 la celebrazione della Santa Messa nella cappella del Centro Don Orione in suffragio dell’On.le Aldo Moro e delle vittime dell’efferato eccidio compiuto con brutale violenza dalle Brigate rosse.

A voler tornare indietro con la memoria in quei orribili giorni la storia ci ricorda che l’indomani, il 17 marzo 1978 , in una seduta di somma urgenza Camera e Senato votarono la fiducia al governo monocolore DC a  guida di Giulio Andreotti con 569 voti su 630.

Direzione nazionale Democrazia Cristiana – Latina – luglio 2022

Per la prima volta, dopo il periodo del dopoguerra, il PCI  entrò nella maggioranza parlamentare appoggiando il governo. Preso corpo il progetto politico, passato alla storia con l’espressione ” governo di solidarietà nazionale” visto il delicatissimo pericolo per le nostre istituzioni democratiche in quel particolare momento storico.

Un progetto politico che ha i suoi passi da lontano. Ad intuirne la necessità in un’Italia che stava crescendo fu proprio l’On,le Aldo Moro che politicamente anelava una democrazia compiuta e non incompiuta.

Direzione naz.le Democrazia Cristiana – Roma – settembre 2022

Tutto questo si sarebbe potuto realizzare solo con  un costante, schietto e leale confronto tra le due maggiori forze politiche di allora: la Democrazia Cristiana e il Partito Comunista Italiano di Berlinguer entrambe antifasciste.

Attrarre il Partito Comunista Italiano nell’area democratica significava affrancarlo dall l’Unione Sovietica e poterlo inserire nell’ambito della socialdemocrazia europea.

La storica stretta di mano tra i due massimi leaders dei due maggiori partiti politici italiani.

Un progetto ambizioso e lungimirante per quei tempi che l’On,le Aldo Moro aveva delineato in tempi non sospetti.

Una nobile idea di democrazia compiuta che avrebbe dovuto realizzarsi ma senza alcuno spargimento di sangue. 

Direzione naz.le D.C. – Roma Capitale – giugno 2022

E’ stato un progetto politico così lungimirante che poi è stata la storia stessa a dare ragione piena all’On. le Aldo Moro poichè la sinistra passo dopo passo ha compreso che l’Italia doveva e deve essere  tutta democratica e non solo  metà.

Anche in preparazioni dell’appuntamento romano in programma in questo fine settimana, quest’oggi (lunedì 11 marzo 2024, con inizio alle ore 18.30, avrà luogo la consueta riunione proposta dalla Segreteria politica nazionale della Democrazia Cristiana, in video-conferenza (modalità MEET).

Il Segretario politico della Democrazia Cristiana Dott. Angelo Sandri anticiperà i temi principali che saranno sottoposti alla discussione (ed approvazione) della Direzione nazionale della Democrazia Cristiana del 15 e 16 marzo 2024.

Riunione Direttivo naz.le Democrazia Cristiana – Centro Congressi Casa Tra Noi – Roma – agosto 2022

L’incontro della Direzione (allargato anche ai componenti del Consiglio nazionale D.C.) vedrà la partecipazione dei rappresentanti del Comitato Iscritti D.C. 1992/1993, nonche dei rappresentanti dei vari Partiti. Movimenti politici, Associazioni che hanno accettato di condividere un percorso di riunificazione con la Democrazia Cristiana sotto il profilo storico, politico, giuridico ed organizzativo.

Il LINK per poter partecipare all’incontro è il seguente:

https://meet.google.com/afo-benq-kko?pli=1

E dunque …. TI ASPETTIAMO !

 

*****************************

www.ilpopolo.news.it

*****************************

www.democrazacristianaonline.it

******************************** 

0 0 votes
Article Rating
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Carlo Priolo
29 giorni fa

Infatti 50 anni di assenza di senso del dovere e il popolo italiano recita il requiem mentre il curatore fallimentare liquida l’azienda Italia è c’è qualcuno che crede che la Meloni con il provvedimento sulle imposte e tasse e il cuneo fiscale abbia compiuto una azione storica Carlo Priolo