COME MANTENERE IN FORMA IL PROPRIO CERVELLO A DISPETTO DELL’AVANZARE DELL’ETÀ ??

COME MANTENERE IN FORMA IL PROPRIO CERVELLO A DISPETTO DELL’AVANZARE DELL’ETÀ ??
Vincenzo Cesareo (Cosenza)

A cura di Dott. Vincenzo Cesareo (Cosenza)

vincenzo.cesareo@dconline.info

Editorialista de < IL POPOLO > della Democrazia Cristiana

< COME MANTENERE IN FORMA IL PROPRIO CERVELLO A DISPETTO DELL’AVANZARE DELL’ETÀ ?? >

Alzi la mano chi non ha mai dimenticato una cosa, non riesce trovare una parola, non ce la fa a ricordare il nome di una persona che si conosce bene oppure scordare dove si è messo qualcosa etc. etc.

Piccoli segni che non andrebbero trascurati !

L’età media di sopravvivenza si è allungata, ma questo comporta una maggiore incidenza di disturbi cognitivi, in particolare di memoria per fatti recenti.

Il nostro cervello è composto da 100 miliardi circa di neuroni, ma ne perdiamo in media 100.000 al giorno.

Una volta si riteneva che i neuroni scomparsi non venissero più rimpiazzati. Oggi sappiamo che esiste una plasticità neuronale e la possibilità di formazione di nuovi sinapsi ovvero di nuove connessioni fra i neuroni che sono alla base del funzionamento del cervello stesso.

Quando ci si frattura un braccio, una volta rimosso il gesso, il braccio è più sottile perché si è persa della massa muscolare da inattività.

Immaginiamo il nostro cervello come un muscolo, se non viene esercitato rischia di atrofizzarsi.

Cerchiamo dunque di fare delle cose nuove che richiedono attenzione ed impegno intellettuale, avere interessi, socializzare, giocare a scopa con il proprio partner, leggere, parole crociate, non rinunciamo ad usare per esempio lo smartphone o il computer e fare attività fisica.

OLTRE A TUTTO QUESTO BISOGNA AVERE UN’ALIMENTAZIONE CORRETTA e che non manchino alcuni elementi che sono importanti per la salute del nostro cervello:

OMEGA 3 e 6: sono degli acidi grassi che costituiscono addirittura il 20% della massa secca del nostro cervello e che sono costituenti della membrana dei neuroni.

Li troviamo in tanti alimenti (pesci grassi come aringa, salmone, merluzzo, trota e pesce azzurro in genere, olio di semi di soia, lino, nei vegetali a foglia e Noci; mentre per OMEGA-6: olio di mais e girasole, noci e frutta secca).

VITAMINA D (esponiamoci al sole che aiuta a produrla, la troviamo in olio di fegato di merluzzo, aringhe, tonno, sgombri, nel salmone ed uova anche se in percentuali più basse, ed all’occorrenza assumerla).

PROBIOTICI: manteniamo in salute il nostro intestino ed il suo contenuto ovvero il Microbiota che è l’insieme dei microrganismi che si trovano nel nostro intestino e che aiutano a mantenerlo sano. Le ricerche più recenti attribuiscono sempre maggiore importanza al microbiota intestinale per la salute dell’intero organismo ed anche ovviamente del sistema nervoso, non dimenticando che l’intestino viene chiamato il secondo cervello.

VITAMINA B12, è fondamentale perchè svolge numerosi ruoli. E’ necessaria per lo sviluppo dell’organismo, per la formazione dei globuli rossi e per la sintesi del DNA e della mielina, la guaina che ricopre e protegge le fibre nervose (mangiamo anche prodotti di origine animale come carne, pesce, uova, latte e i suoi derivati).

E’ un buon protettore del cervello. Un aumento del volume globulare medio dei globuli rossi (globuli rossi più grandi del normale) può essere un indizio di una sua carenza.

MAGNESIO, serve nella produzione di energia ed è necessario al metabolismo ed al sistema nervoso perchè interviene nella produzione dei neurotramettitori neuronali (lo troviamo in vegetali a foglia verde come spinaci, carciofi, bietola, legumi, pesce azzurro, pesce spada, cereali integrali, cacao amaro, frutta secca, fichi, pesche, banane).

L’acqua è una fonte preziosa di Magnesio, beviamo un litro e mezzo di acqua al giorno.

COQ10, un potente antiossidante , protegge dall’ossidazione dei lipidi dai radicali liberi, aiuta la salute digestiva, epatica ed il sistema immunitario, antistress (lo troviamo nei pesci grassi, carne ed in particolare nel pollo, olii vegetali, ortaggi ad esempio broccoli, frutta secca , nelle arance, fragole, cereali integrali, uova).

VITAMINA B9 o acido folico, sappiamo tutti la sua importanza nelle donne in gravidanza poiché protegge e favorisce lo sviluppo dell’embrione. E’ anche fondamentale per la sintesi delle proteine,del DNA e dell’emoglobina. (la troviamo in verdure a foglia verde, lattuga, broccoli, spinaci, asparagi, legumi, fegato, latte, in alcuni cereali, arance, kiwi limoni etc).

SE SI HANNO DISTURBI INIZIALI DI MEMORIA NON RASSEGNIAMOCI E NON PENSIAMO FORZATAMENTE CHE SIA L’ETA’ CHE AVANZA.

CONSULTIAMO IL MEDICO PRECOCEMENTE PERCHE’ SI PUO’, SPECIE NELLE FASI INIZIALI, INTERVENIRE PER PROVARE A RALLENTARE TALE PROCESSO.

AVERE UNA PRESSIONE ARTERIOSA NORMALIZZATA, CONTROLLARE UN EVENTUALE DIABETE, UN BUON FUNZIONAMENTO CARDIACO, DELLE ARTERIE ESENTI DA PLACCHE ATEROSCLEROTICHE (IN PARTICOLARE LE ARTERIE CAROTIDI), SONO TUTTI FONDAMENTALI FATTORI CHE AIUTANO A MANTENERE SANO IL NOSTRO CERVELLO.

IN CONCLUSIONE, UNO STILE DI VITA SANO SENZA ECCESSIVI STRESS, UN CONTROLLO DI EVENTUALI PATOLOGIE, ED UNA ALIMENTAZIONE VARIA E MISURATA CONTRIBUISCE ALLA SALUTE DEL NOSTRO CERVELLO E DELLA SALUTE IN GENERALE.

PS: tantissimi anni fà, una signora a cui era stata posta diagnosi di Alzheimer, aveva invece un notevolissimo ipotiroidismo.

L’assunzione di ormone tiroideo ha risolto drasticamente e come per magia il suo problema. Controlliamo dunque anche i nostri ormoni tiroidei con relativi anticorpi.

Inoltre il dosaggio ematico di alcuni degli elementi sopra elencati può aiutare a sapere se si è carenti e se si devono assumere.

 

********************************************************************************************

www.ilpopolo.news * www.democraziacristianaonline.it *

********************************************************************************************

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
2 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Giordana Di Giacomo
Giordana Di Giacomo
8 giorni fa

“UNO STILE DI VITA SANO SENZA ECCESSIVI STRESS, UN CONTROLLO DI EVENTUALI PATOLOGIE, ED UNA ALIMENTAZIONE VARIA FA BENE ALLA SALUTE DEL NOSTRO CERVELLO E DELLA SALUTE IN GENERALE.”

Tutto vero, anche per questo abbiamo sempre più bisogno di una Politica sociale sana, attenta ai bisogni della salute del cittadino. Le più diffuse sorgenti di stress, provengono dalla mancanza di sicurezza economica, che non ti permette di variare l’alimentazione, in modo corretto, a causa dell’aumento dei costi, e di conseguenza l’organismo va’ in deficit di sostanze essenziali, dando origine all’inizio a disfunzioni, che se non curate in tempo diventano “patologie” croniche….
Il mal funzionamento delle strutture sanitarie, con liste di attesa a 12 mesi, fa sì che le persone che non possono rivolgersi al medico in privato, vengono colpite da stress e non solo. Nella sanità c’è bisogno di una Politica attenta….

Franco Capanna
8 giorni fa

Davvero bravo il dottore autore del pezzo.
Una sintesi perfetta per uno status di prevenzione.
Di rilievo il passaggio sulle carotidi che di primaria importanza fare uno ecocolordoppler almeno due volte l’anno.
Lo scrivo perché diversi anni fa avevo carotide occlusa all’ottanta% poi operato da un luminare prof. Moretti.
Si rischia molto davvero o ictus o ischemico transitorio ma anche altre forme invalidandi.
Operato,per chi legge, tornai a norma.
Ovvio ,poco fumo, meglio no alcol, mangiare sano .
Ok.
I bei scritti vanno segnalati.
Ex Editorialista DC , Franco Capanna.