BRETELLA DELLE MIE BRAME, QUAL’E’ LA VARIANTE (STRADALE) PIU’ CONTESTATA DEL “REAME” ?

BRETELLA DELLE MIE BRAME, QUAL’E’ LA VARIANTE (STRADALE) PIU’ CONTESTATA DEL “REAME” ?
Rag. Aldo Sandri

A cura di Rag. Aldo Sandri (Cervignano del Friuli)

aldo.sandri@dconline.info * cell. 388-9969846 *

Editorialista de < IL POPOLO > della Democrazia Cristiana 

< BRETELLA DELLE MIE BRAME, QUAL’E’ LA VARIANTE (STRADALE) PIU’ CONTESTATA DEL “REAME” ? >

Una immagine del centro storico di Aquileia, con la Basilica di Popone, ovviamente interessato dal progetto di variante stradale

Pare proprio sia sempre più indigesta la contestata variante stradale che dovrebbe trasferire il traffico automobilistico proveniente da Cervignano del Friuli, da e verso Grado, dall’attuale percorso della Strada statale 352 Udine/Grado, in una non ancora ben precisata bretella stradale tuttora al vaglio non solo dell’opinione pubblica ma anche degli amministratori regionali e territoriali.

La bretella di cui trattasi dovrebbe essere presentata quest’oggi (mercoledì 30 marzo 2022) alle ore 18.00 nel corso del Consiglio comunale di Aquileia (UD), convocato nella sala consiliare aquileiese e presieduto dall’attuale Sindaco della città Arch. Emanuele Zorino.

Il Sindaco di Aquileia Emanuele Zorino mentre esamina il progetto della nuova bretella con l’Assessore regionale alle Infrastrutture Graziano Pizzimenti e con altre autorità.

Sarà l’occasione per capire meglio i termini della questione visto che – al momento – un progetto così “monumentale” non abbia certo avuto i necessari approfondimenti ed anche le varie problematiche e critiche opposte a questa  “faraonica” opera non sembrano essere state certo approfondite sufficientemente e soprattutto in termini chiari ed esastivi.

Di sicuro c’è soltanto finora l’enorme costo che l’opera di cui trattasi avrà !

E parliamo di un costo non soltanto monetario (si tratta – ovviamente – di alcune decine di milioni di euro) ma anche e soprattutto in termini ambientali, con molti fertili terreni sottratti all’agricoltura e con aziende che pertanto verranno messe a dura prova da espropri e da tutta una serie incombenze alle quali vorrebbero sicuramente fare a meno.

Un tratto della Statale n. 352 Udine/Grado

La domanda finale rimane: <Cui prodest ?>, come avrebbero detto i latini Ed è questo dunque l’argomento che deve essere necessariamente approfondito.

Per l’intanto ad Aquileia è sorto un < Comitato spontaneo > in forte opposizione a questo progetto di variante della Stata Statale 352 Udine/Grado.

Il già Sindaco di Aquileia Nevio Puntin

Il Comitato spontaneo è coordinato dall’Ex Sindaco di Aquileia e già Consigliere regionale del Friuli Venezia Giulia Nevio Puntin e sta raccogliendo numerose adesioni provenienti anche al di fuori dalla città di Aquileia

Ed anche la Democrazia Cristiana della Bassa Friulana sta seguendo la vicenda con molta attenzione, senza nascondere un certo qual scetticismo, per non dire addirittura ostracismo.

Infatti secondo la Dirigenza della Democrazia Cristiana della Bassa Friulana – di primo acchito – si sta ipotizzando la realizzazione di  un’opera mega-galattica dagli altissimi costi ed alla fin fine con dubbi benefici !

 

   *******************************************************************************************************

     www.ilpopolo.news * www.democraziacristianaonline.it *

   *******************************************************************************************************

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments