ARTURO MARRARI (DEMOCRAZIA CRISTIANA – REGGIO CALABRIA): DIAMO FORZA ALLA DEMOCRAZIA CRISTIANA CON L’OBIETTIVO DI VIVERE VERAMENTE E NON SOLO SOPRAVVIVERE !

ARTURO MARRARI (DEMOCRAZIA CRISTIANA – REGGIO CALABRIA): DIAMO FORZA ALLA DEMOCRAZIA CRISTIANA CON L’OBIETTIVO DI VIVERE VERAMENTE E NON SOLO SOPRAVVIVERE !

A cura di Dott. Fernando Ciarrocchi (Ascoli Piceno)

fernando.ciarrocchi@dconline.info * cell. 347-2577651 *

Vice-Segretario nazionale Dip. Sviluppo – Comunicazone – Marketing della Democrazia Cristiana

Coordinatore giornalistico de < IL POPOLO > della Democrazia Cristiana

Editorialista de < IL POPOLO > della Democrazia Cristiana

< ARTURO MARRARI (DEMOCRAZIA CRISTIANA – REGGIO CALABRIA): DIAMO FORZA ALLA DEMOCRAZIA CRISTIANA CON L’OBIETTIVO DI VIVERE VERAMENTE E NON SOLO SOPRAVVIVERE !

Arturo Marrari (Reggio Calabria)

Riportiamo quest’oggi il pensiero di Arturo Marrari, di Melito Porto Salvo, in provincia di Reggio Calabria (arturo.marrari@dconline.info * cell. 377-2863637).

Esponente democristiano di lungo corso, Arturo Marrari ricopre attualmente l’incarico di Vice-Segretario politico provinciale Vicario della Democrazia Cristiana della provincia di Reggio Calabria e di coordinatore politico dell’Area Grecanica (prov. Reggio Calabria).

<< Abbiamo avuto anni di malgoverno in Italia. Ora hanno creato un ibrido in cui sembra che coesistono destra estrema, falsi centristi; un governo che sta insieme perché ha ricucito vecchi strappi politici e che comunque, purtroppo, rappresenta la volontà del popolo (anche se con tutti i distinguo che il caso impone).

Si sono svolte “elezioni da piangere” con gravi errori in una breve campagna elettorale conosciuta e partecipata dai soli ignoti scesi dal cielo a comandare l’Italia, con deputati impegnati a cambiare casacca, ignorando la vera volontà popolare e cambiando bandiera dove tira il vento.

Oggi in coalizione superando colori, bandiere. idee, ispirati al camaleontismo che cambia colore per mimetizzarsi.

Mi domando: la politica per il Bene Comune del Paese è questa?  L’ideologia dove è finita ?

Tutti insieme sulla giostra di politici scomparsi dalla scena da anni e ricomparsi per essere tirati fuori dall’armadio, rispolverati e messi a nuovo, cambiano la veste ma sono sempre loro.

Un proverbio popolare recita “Tu ti vesti di nuovo pronto per la Messa e cambi fuori, ma dentro sei sempre lo stesso”.

L’essere stati anni in Parlamento come se fosse un’esenzione da colpe, ma comunque portatori d’interessi, titolari di privilegi per accaparrare voti.

Oggi come ieri si stilano leggi che portano ad un sempre maggiore divisione tra nord e sud, tra ricchi e poveri, laddove la stragrande maggioranza del Paese – pur avendoli votati – non gli crede più.

Investono nelle guerre nel mondo, l’Italia in primis violando la propria Costituzione sostenendo costi incalcolabili, ignorando i problemi del popolo che soffre e che non riesce più ad arrivare a fine mese, che non ha da mangiare.

Viviamo in un Paese in cui basta un acquazzone per fare danni ingenti: i politici dove sono stati fino adesso?

La prevenzione è un’ utopia  ed  alcune regioni. con i rispettivi Governi locali, si preoccupano solo di comunicare: < non accendete i caminetti, caldaie, diminuite la temperatura >.

Il Segretario naz.le D.C. Angelo Sandri (Udine)

Ma questa gente dove vive ? Probabilmente in case di lusso, dove luce e gas non sono un problema mentre per il popolo che lavora gas e luce hanno costi alle stelle e ci sono aziende che chiudono, non ce la fanno più.

Solo ora dicono che l’Italia può usare il proprio gas. Tutto ciò è ridicolo. Sono soluzioni marginali, tampone.

La Premier dove era fino adesso ? Oggi sembra la salvatrice che cavalca l’onda dei bisogni con i suoi fedelissimi ai posti di vertice dando le briciole ai suoi compagni d’avventura.

La Democrazia Cristiana con Angelo Sandri, Segretario Nazionale di una  forza politica centrista per eccellenza, evidenzia la mancanza di un Governo espressione del Popolo Sovrano e che non riesce coordinare le iniziative, intervenendo efficacemente nelle maggiori criticità.

Pensiamo alla precarietà del lavoro delle nuove generazioni; alla perdita del lavoro dei meno giovani, degli anziani.

La Democrazia Cristiana ha idee concrete per il rilancio delle piccole imprese, che sono state e sono  il fulcro dello sviluppo della nostra economia.

Idem dicasi per  la nostra produzione agricola conosciuta nel mondo .

La Democrazia Cristiana è ancora in tempo per invertire questo stato di cose, agendo come un buon padre di famiglia.

Tutto questo si può ottenere dando forza al tesseramento alla Democrazia Cristiana per essere all’avanguardia e nel futuro con lo sguardo al passato, con radici forti e salde, rilanciando i valori cristiani in grado di riportare serenità e tranquillità nelle famiglie e per vivere veramente e non solo sopravvivere !

 

   *************************************************************************************

www.ilpopolo.news * www.democraziacristianaonline.it *

   *************************************************************************************

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Antonio ciatti
Antonio ciatti
20 giorni fa

Il popolo a diritto di vivere non sopravvivere facciamo progetti per i nostri giovani

Last edited 20 giorni fa by Antonio ciatti