ANGELO SANDRI (D.C.): IN ITALIA IL VIRUS “COVID-19” NON E’ STATO ANCORA SCONFITTO, MA STA PROGRENDENDO INVECE IL “VIRUS” DELLA ILLEGALITA’ E DELLA SOPRAFFAZIONE !

ANGELO SANDRI (D.C.): IN ITALIA IL VIRUS “COVID-19” NON E’ STATO ANCORA SCONFITTO, MA STA PROGRENDENDO INVECE IL “VIRUS” DELLA ILLEGALITA’ E DELLA SOPRAFFAZIONE !
Domizia Di Crocco (Latina)

A cura di Prof.ssa Domizia Di Crocco (Terracina/prov. Latina) * Cell. 324-8648262 *

domitia.dicrocco@dconline.info *

Segretario provinciale del Movimento Femminile e per le Pari Opportunità della Democrazia Cristiana della provincia di Latina 

www.ilpopolo.news *

www.democraziacristianaonline.it *

< ANGELO SANDRI (D.C.): IN ITALIA IL VIRUS “COVID-19” NON E’ STATO ANCORA SCONFITTO, MA STA PROGRENDENDO INVECE IL “VIRUS” DELLA ILLEGALITA’ E DELLA SOPRAFFAZIONE ! >

Si è svolta ieri pomeriggio (03-12-2020), con inizio alle ore 18.00, la programmata riunione (in videoconferenza) del < Comitato regionale per la Legalità e Giustizia in regione Calabria > presieduto dall’Avv. Rocco Piergiorgio Lo Duca (di Cosenza).

Rocco Lo Duca (Cosenza)

Presente anche inizialmente il Segretario politico nazionale della D.C. dott. Angelo Sandri, poi assentatosi a causa dei postumi di un fastidioso incidente domestico occorsogli ieri pomeriggio (e che lo ha reso alquanto dolorante, NDR).

Presenti anche – tra gli altri – il Segretario regionale della D.C. della Campania Corrado Giardina (Caserta), il Segretario regionale della D.C. della Basilicata Anna Lucia Pappalardo  e vari altri esponenti regionali e territoriali della Democrazia Cristiana.

La battaglia che anche la Democrazia Cristiana, insieme al “Comitato per la Legalità e Giustizia in regione Calabria” (aperto a tutti, NDR) appare certamente alquanto in salita, giusto per usare un eufemismo.

Anna Lucia Pappalardo (Potenza)

Lo ha sottolineato a chiare lettere l’Avvocato Rocco Piergiorgio Lo Duca (Cosenza) nel suo intervento di apertura allorquando ha rimarcato che ai vari interventi – che il Comitato e la Democrazia Cristiana hanno fatto anche negli ultimi giorni – i soggetti interpellati hanno preferito fare “orecchie da mercante” cercando di non dare risposta ai precisi quesiti e richieste, suffragati anche da precisi fatti giuridici – che venivano posti alla loro attenzione.

In particolare l’Avvocato Rocco Lo Duca ha espresso delusione per la scarsa attenzione che il Presidente della Repubblica On. Sergio Mattarella ha riservato alle obiezioni mosse per iscritto in più di una circostanza “coprendo” in maniera a nostro avviso assai discutibile le “marachelle” che il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte va inopinatamente compiendo in maniera assai “allegra e birichina”, con grave danno dei principi fondamentali su cui si basa la libera (un tempo) Repubblica Italiana.

Corrado Giardina (Caserta)

Come al solito Mattarella si è affrettato a supportare tutto quello che gli viene propinato dall’esecutivo e dalla maggioranza parlamentare anche se sarebbe necessario vigilare con ben maggiore prudenza su tutta una serie di fatti e misfatti che continuano ed essere perpetrati ai danni del popolo italiano.

La battaglia comunque deve continuare – ha sottolineato Rocco Lo Duca – con un’opera di costante informazione, sollecitando iniziative tendenti alla difesa della democrazia, della legalità e della giustizia e cercando con le forze politiche maggiormente sensibili a queste istanze le giuste alleanze per ottenere risultati concreti e positivi.

Pieno sostegno a questa battaglia per la legalità e giustizia è stato espresso dal Segretario politico nazionale della Democrazia Cristiana Angelo Sandri il quale ha voluto rimarcare la chiara scelta di campo del partito dello scudocrociato, sia a livello nazionale che territoriale, contro ogni deriva liberticida ed anti-democratica.

In questo senso Angelo Sandri ha voluto anche contestare aspramente la vergognosa scelta di andare al voto in Calabria il prossimo 14 febbraio 2020, mostrando  nuovamente atteggiamenti ben poco rispettosi verso il popolo(in questo caso calabrese) ritenuto ben poco sovrano e con fastidiosi aspetti di mentalità fascista che soggiacciono ad una scelta di questo tipo.

E’ strano – ha rimarcato Angelo Sandri – come ci si strappi le vesti per i pericoli di contagio che incombono durante le feste natalizie, mentre al tempo stesso le forze politiche (non non godono dei ben noti “schifosi” privilegi che i maggiorenti si sono allegramente concessi), dovrebbero predisporre liste, raccogliere firme di presentazione ecc. ecc. per poter partecipare alla consultazione elettorale, aspetto cardine di un sistema libero, democratico e soprattutto legale.

Ma tant’è !

La pandemia incombe ed il rischio del contagio di questo pericolosissimo virus non è stato ancora sconfitto…. dicono Giuseppe Conte ed i suoi compagni di merende.

Di sicuro sta di molto progredendo invece – afferma Angelo Sandri – il “virus” della illegalità e della sopraffazione, così come dimostrano le scelte che governi e governicchi stanno continuando a compire allegramente ai danni del popolo italiano.

***************************************************************

< IL POPOLO > della Democrazia Cristiana 

Sede Redazione – Via Ostia n. 28 – 00195 – Roma 

Mail: redazione.ilpopolo@ilpopolo.news

segreteria.nazionale@dconline.info

Sito internet < www.ilpopolo.news > 

Direttore Responsabile Dott. Angelo Sandri (Cervignano del Friuli/prov. di Udine) 

Riferimenti telefonici: Cell. 342-9581946 (A. Sandri) * 334-3614005 (D. Cirulli) * 348-7261719 (D. Bazzucchi) * 347-2577651 (F. Ciarrocchi) * 366-3558077 (D’Urbino)

 

Una risposta a "ANGELO SANDRI (D.C.): IN ITALIA IL VIRUS “COVID-19” NON E’ STATO ANCORA SCONFITTO, MA STA PROGRENDENDO INVECE IL “VIRUS” DELLA ILLEGALITA’ E DELLA SOPRAFFAZIONE !"