ANCHE LA DEMOCRAZIA CRISTIANA DI CALTAGIRONE A FAVORE DI UNA MAGGIORE COSCIENZA CIVICA IN TEMA DI NETTEZZA URBANA E SMALTIMENTO DEI RIFIUTI.

ANCHE LA DEMOCRAZIA CRISTIANA DI CALTAGIRONE A FAVORE DI UNA MAGGIORE COSCIENZA CIVICA IN TEMA DI NETTEZZA URBANA E SMALTIMENTO DEI RIFIUTI.

www.ilpopolo.news * di PIETRO SCOPELLATO  *

ANCHE DELLA D.C. CONSENSO ALL’APPELLO DEL SINDACO IOPPOLO.

Anche la Democrazia Cristiana di Caltagirone intende collaborare e promuovere una maggiore coscienza civica nei confronti delle problematiche che riguardano la nettezza urbana, la raccolta dei rifiuti e più in generale i problemi legati all’ecologia ed all’ambiente.

Se ne è parlato a latere del convegno della Democrazia Cristiana svoltasi nei giorni scorsi all’Hotel Villa Sturzo, alla presenza del Segretario regionale Vicario della D.C. della Sicilia dott.ssa Gabriella Scalas, del Segretario regionale Dip. Sanità e servizi sociali D.C. Sicilia Bruna Garofalo, del Segretario provinciale D.C. Catania dott. Alberto Gulisano e di vari altri dirigenti territoriali della D.C. calatina.

Avv. Giovnni Ioppolo

Un apprezzamento è stato espresso nei confronti dell’appello rivolto alla cittadinanza da parte del Sindaco di Caltagirone Ioppolo il quale aveva dichiarato che << Ogni sacchetto di spazzatura abbandonato all’angolo della strada deturpa e danneggia la città proprio in una fase importante, in cui si fanno tanti sforzi per rilanciarla in tutta la sua bellezza attrattiva >>.

Anche la Democrazia Cristiana calatina si è dichiarata d’accordo per questa battaglia di civiltà ed appoggia il tentativo del Sindaco Ioppolo per sensibilizzare l’intera cittadinanza contro l’abbandono dei rifiuti da parte di cittadini ben poco rispettosi delle regole di civile convivenza.

Ritenuta interessante anche la proposta formulata per combattere questo “smaltimento anomalo” dei rifiuti da parte di alcuni cittadini ossia quello di formale una task – force, composta da vigili urbani e operatori della ditta appaltatrice del servizio di raccolta  dei reifiuti. Sarebbero previsti appostamenti dal lunedì al giovedì, nonchè una ricognizione generale del territorio per poter individuare i responsabili dei casi di abbandono dei rifiuti che tanto offendono la coscienza civica dei cittadini ”probi”.

Ma al di là delle azioni di controllo, serve anche secondo la D.C. calatina una maggior presa di coscienza e di responsabilità da parte di tutti.

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments