NICOLA TOAJAR (D.C. VENETO): AFFRONTARE IL PROBLEMA DI UNA IMMIGRAZIONE INCONTROLLATA !

NICOLA TOAJAR (D.C. VENETO): AFFRONTARE IL PROBLEMA DI UNA IMMIGRAZIONE INCONTROLLATA !

 

A cura di Nicola TOAJAR (Verona) * nicola.toajar@dconline.info* cell. 348/8620370* Segretario Organizzativo regionale Vicario della Democrazia Cristiana Regione Veneto

Nicola Toajar (Verona)

www.ilpopolo.news * www.democraziacristianaonline.it *

< NICOLA TOAJAR (D.C. VENETO): AFFRONTARE IL PROBLEMA DI UNA IMMIGRAZIONE INCONTROLLATA ! >.

Continua a preoccupare il grave problema dell’immigrazione incontrollata e senza sosta. In questi anni la Politica non ha mai di fondo affrontato e risolto questa piaga unitamente all’Europa, modificando i trattati e studiando altre modalità di ingresso controllate ed a numero.

Esseri umani che sbarcano continuamente di giorno e di notte, tra cui ci sono veri bisognosi, che scappano dalla guerra, chi cerca lavoro onesto con serietà e regolarità, rispettando le nostre regole e Leggi, ma purtroppo anche altri, veri e propri delinquenti, criminali che fanno reati di ogni genere e anche molto gravi contro le persone e le cose.

Insomma, fino ad ora, non si è mai fatto pressochè nulla di utile nel contesto per la risoluzione di questi problemi.

Le norme esempio introdotte dal precedente Governo sono state un’operazione al massacro.

Sembra si sia voluto appositamente creare dall’oggi al domani migliaia di persone senza residenza, aggirandone i diritti e mettendoli in strada, con la loro marginalità, per creare insicurezza.

Norma fondamentalmente di fondo criminogena. L’attuale Governo invece , tutto senza controllo di niente su tutto. Esseri umani ad uso e consumo seminati ovunque nella Nazione e che molti – dopo u po’ il dato emerge emerge – che delinquono commettendo anche gravi reati, specie la violenza sulle donne.

L’immigrazione è giusta e necessaria. L’accoglimento delle vere persone bisognose non è mai stato negato dall’Italia, ma tutto nella giusta misura e che ogni Stato dell’Unione Europea, per la parte di competenza sua, si faccia carico nella stessa misura dell’Italia.

Il flusso incontrollato e continuo di migranti causa : accresce le tensioni sociali, fomenta vivamente le disuguaglianze, aumenta la criminalità di ogni genere.

Diventa quindi un fenomeno inarrestabile grave e chi si oppone – nella migliore delle ipotesi – viene etichettato come “razzista” e nelle peggiori come”inumano” quando specialmente è squisitamente Politica.

Tutti i Governi, Italia inclusa, hanno quindi buone ragioni per mettere fine a questo fenomeno incontrollato e continuo.

Bisogna affrontare il tema politico dell’immigrazione sulle società Internazionali che devono stroncare questa rete disumana.

A cura di Nicola TOAJAR (Verona) * nicola.toajar@dconline.info* cell. 348/8620370* Segretario Organizzativo regionale Vicario della Democrazia Cristiana Regione Veneto

 

 

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Lorenzo
Lorenzo
2 anni fa

Immagino che con la rivoluzione elettronica e il controllo dei pagamenti con assenza di contante queste persone senza diritti e dignita’ saranno incoraggiati a costruire organizzazioni criminali anche se non le cercano, anche se vogliono essere utili chi potrà ‘ portarli in vie rette e virtuose?
C’è tanta gente irregolare che cerca lavoro e di sicuro non si tratta di gente con ambizioni criminali. I criminali di solito ti chiedono soldi e non lavoro.