“Ahi serva Italia, di dolore ostello, non donna di provincia, ma bordello ” (Dante Alighieri).

“Ahi serva Italia, di dolore ostello, non donna di provincia, ma bordello ” (Dante Alighieri).
RENATO PASETTO

A cura di Renato Pasetto (Verona) e Angelo Sandri (Udine) *

renato.pasetto@dconline.info * 333-7648418

segreteria.nazionale@dconline.info * 342-9581946 * 242_1876463 

www.ilpopolo.news * www.democraziacristianaonline.it * 

Pagine facebook: IlPopolo.News * DemocraziaCristianaOnline

< Ahi serva Italia, di dolore ostello, non donna di provincia, ma bordello (Dante Alighieri) >

La Democrazia Cristiana critica aspramente il “Governazzo” del Conte Iscariota, al cui confronto l’Iscariota senior, potrebbe sembrare perfino….un uomo di parola…

Siamo sinceramente allibiti di come la politica italiana sia caduta in basso !

< Ahi serva Italia, di dolore ostello, non donna di provincia, ma bordello > declamava secoli or sono il sommo poeta Dante Alighieri. Che avesse doti mediatiche e conoscesse fatti della politica italiana dell’inizio del Terzo Millennio ?

Davvero non c’è che l’imbarazzo della scelta per presentare aspetti traumatici di questo nuovo “Governazzzo” del Conte Iscariota e dei suoi compagni di merende, pardon, di merendine…

Ma a proposito, la domanda sorge spontanea: sono più gli Zaini killer ? o le  merendine killer ? Per i ragazzi della scuola rischio scoliosi  ed ernie ! Allarmi che vengono  da ogni ortopedico d’Italia !

Zaini scolastici che dovrebbero pesare  dai 2kg. ai 6 kg. invece pesano più di 12 kg. e  vogliamo pensare al bene dei nostri figli?

Ultimo colpo di genio  targato movimento 5 stelle ! La politica del movimento 5 stelle che – tramite il suo Ministro Lorenzo Fioramonti – vuole  tassare merendine e bibite gassate !

E’ arrivata l’ ora di mettere in soffitta i vecchi testi scolastici scritti ancora sulla carta, e sostituirli con i nuovi strumenti tecnologici che farebbero risparmiare molto  le Famiglie e non e’ necessario inventarsi tasse ad ogni costo, ancorchè ridicole.

A nostro avviso nessuna mamma ingozza i propri figli di bibite gasate o di merendine per andare a scuola (da ricordare che l’alimentazione italiana basata sulla regime alimentare mediterraneo è  invidiata da tutto il mondo)Forse le merendine e le bibite gasate  si trovano già all’interno della scuola nei classici distributori automatici ?

Questa nuova “tassa”  e’ tutta una saga ancora aperta , dal Movimento 5 stelle, ma torniamo agli  zaini killer .

“Non lo accettiamo più” spiegano un papà ed una mamma  che abbiamo contattato all’uscita di una scuola.  “Non e’ possibile che tutti i giorni i Professori esigono che siano portati i libri di tutte le materie. Noi abbiamo pesato lo zaino di nostro  figlio e superava i 12 kg.”.

E questo nonostante  che fin dal 2009 sia stato elaborato un documento dal Ministero dell’Istruzione Università e Ricerca,  dal Ministero del Lavoro Salute e Politiche Sociali ed inviato agli assessorati scolastici regionali e a tutti i Dirigenti scolastici,  dove si spiega SCIENTIFICAMENTE la controversa questione dei SUPERZAINI.

In altri termini il peso dello zaino NON deve superare più del 10%-15% del peso corporeo dell’alunno.

In alcuni casi abbiamo riscontrato che lo zaino pesa circa il  30% del peso corporeo dell’alunno.

Povera schiena dei nostri giovanotti che nel dover rispettare i loro obblighi di dover portare quotidianamente i libri di tutte le materie scolastiche giornaliere,  non ci fanno nemmeno caso al sacrificio ed all’enorme problema  che può causare alla propria postura, essendo sempre piegati con il dorso curvo, a causa dello zaino pesantissimo.

Oggi,  a distanza di 10 anni, meno del 50% delle scuole promuovono l’utilizzo di strumenti digitali personali in classe che oltre ad essere per i ragazzi un sollievo ed un piacere, l’utilizzo di questi strumenti  diventerebbe economicamente  vantaggioso per le Famiglie.

Facendo un semplice conto tra libri,  materiale didattico e tutto il necessario per l’anno scolastico,  il risparmio sarebbe di 600/700€uro anno per Alunno

NON crediamo che i maestri, i  professori, gli  insegnati sottovalutino o non conoscano questo problema, compreso le segreterie scolastiche ed il ministro Lorenzo Fioramonti.

Noi  crediamo che tutti i giorni in qualche modo discutano di questo problema. Il nostro invito però’ e’ che per salvaguardare la salute dei ragazzi (per le merendine lasceremmo il compito ai genitori) stabiliremmo che lor signori debbano portare uno zaino tutti i giorni fino alla fine dell’ anno scolastico, e che pesi almeno il 30% del proprio peso corporeo. In altr eparole dovrebbero portare uno zaino che all’incirca debba pesare almeno 20/30 kg.

Così, soltanto per non dimenticarsi del problema !

 

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments