A DUE ANNI DALLA SCOMPARSA DI MARADONA MUORE AD 82 ANNI ANCHE IL GRANDE PELE’ !

A DUE ANNI DALLA SCOMPARSA DI MARADONA MUORE AD 82 ANNI ANCHE IL GRANDE PELE’ !
Lorenzo Raniolo (Caltanissetta)

A cura di Dott. LORENZO RANIOLO (GELA/CL)

dott.lorenzoraniolo@tiscali.it

Editorialista de < IL POPOLO > della Democrazia Cristiana

< A DUE ANNI DALLA SCOMPARSA DI MARADONA MUORE AD 82 ANNI ANCHE IL GRANDE PELE’ ! >

Avevo quasi 6 anni e ti ho odiato come ogni bambino può farlo quando gli rubano un sogno. E tu me lo rubasti quella sera. E piansi, tantissimo. Ricordo come fosse ieri mia madre che mi accompagna in cucina per darmi da bere.

E mio padre che mi disse: “dai non ci potevamo far nulla, sono stati troppo più forti…”

Ci mancherai e ci mancheranno quelle notti quando ancora il calcio sapeva di innocenza.

Edson Arantes Do Nacimiento, questo il vero nome di Pelè, si è spento dopo una lunga malattia all’eta di 82 anni.

O Rey – come era stato soprannominato – ha combattuto fino all’ultimo contro un tumore al colon.

Era stato operato il 4 settembre 2021.

Pelé. O’Rey è stato l’unico calciatore ad aver vinto per tre volte i Mondiali.

Li conquistò con il Brasile nel 1958, nel 1962 e nel 1970.

In carriera ha realizzato 1281 reti. Nel 1999 fu nominato dalla Fifa “Calciatore del secolo”.

Ma non ha mai vinto il Pallone d’Oro – ovviamente – non essendo un calciatore europeo bensì sudamericano.

Non solo il Brasile lo piange, ma tutto il mondo del calcio  e anche i non appassionati. Ormai lo conoscevano tutti perché Pelé è stato un mito del pallone.

Lui è l’unico ad aver vinto tre Mondiali con il Brasile, oltre a una marea di trofei. Ha segnato più di mille gol in carriera

Nel suo viaggio, Edson ha incantato tutti con il suo genio nello sport, ha fermato una guerra, ha svolto attività sociali in tutto il mondo e ha diffuso quella che più credeva essere la cura per tutti i nostri problemi: l’amore.

Il suo messaggio vivente diventa un’eredità per le generazioni future. Amore, amore e amore, per sempre.  Un campione di altruismo.

Come dicevamo, Pelé è stato l’unico calciatore ad aver vinto tre Mondiali. Nemmeno diciottenne Pelé venne schierato da titolare nel Mondiale del 1958, il primo vinto dalla Seleção che batté in finale per 5-2 la Svezia padrona di casa. In quella finale Pelé realizzò uno dei gol più belli di sempre.

Quattro anni più tardi ci fu il bis Mondiale del Brasile, ma il numero 10 brasiliano giocò solo la prima partita in cui s’infortunò. In patria si parlò di una macumba del papà di Amarildo, attaccante che era la riserva di Pelé e che poi per tanti anni giocò in Serie A.

Nel 1970 Pelé trionfò in Messico, nella finale disputata all’Azteca l’Italia fu sconfitta per 4-1.

O’Rey realizzò un gol bellissimo, con uno stacco imponente passato alla storia. Il Brasile si aggiudicò così definitivamente la Coppa Rimet.

Pelé divenne il primo calciatore a vincere tre Mondiali, e al momento è ancora unico. In assoluto con il Brasile ha giocato 92 partite ed ha realizzato 77 gol, ed è tutt’ora il miglior marcatore di sempre della Selecao. Il primo gol lo realizzò all’esordio, aveva sedici anni e otto mesi, contro l’Argentina.

I due miti del calcio mondiale: Maradona e Pelè

I più giovani forse si stupiranno nel sapere che Pelé, l’unico calciatore a vincere i Mondiali per tre volte (1958, 1962, 1970).

Lo ha vinto Omar Sivori, italo argentino ma giocava in Italia nella Juventus ma nemmeno Maradona l’ha gustato.

In realtà O’Rey non poteva vincerlo. Perché il Pallone d’Oro, istituito a metà degli anni ’50 da France Football, fino al 1994 è stato un premio riservato solo ai calciatori europei.

Per questo né Pelé né Maradona sono riusciti ad aggiudicarselo quando erano in attività.

Pelé nel 1973 vinse il riconoscimento di miglior calciatore sudamericano.

Nel 2014 la FIFA gli ha assegnato il Pallone d’Oro alla carriera !

 

***************************************************************************************************** 

www.ilpopolo.news * www.democraziacristianaonline.it *

***************************************************************************************************** 

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
mm
Editor
30 giorni fa

Esiste un posto per i più grandi: si chiama eternità.
Riposa in pace leggenda