Il sindaco Jim Diodati (Canada) si faccia parte attiva per fermare le crudeltà alle foche

Il sindaco Jim Diodati (Canada) si faccia parte attiva per fermare le crudeltà alle foche

 

A cura di FRANCO CAPANNA (Teramo) *

franco.cpanna@ilpopolo.news *

sindacalista.* giornalista * scrittore *

< Il sindaco Jim Diodati (Canada) si faccia parte attiva per fermare le crudeltà alle foche >.

La recente onorificenza  come personaggio dell’ anno, conferita da Congresso in Niagara City al sottoscritto Franco Capanna (sindacalista – Teramo) mi onora e rendo riconoscenza imperitura al sindaco Jim Diodati ed a tutta la comunità canadese.

Essa però non si intende mettere solo in bella cornice nel mio salotto !

Spinti da questo e per motivi di rapporti interculturali  inendiamo dunque anche chiedere al governo canadese il termine delle attività verso creature inermi come i cuccioli di questo tempo e questa situazione saranno propizi senza dubbio per prendere coscienza della sofferenza di molte persone e animali in generale.

E’ necessario prestare attenzione alle numerose epidemie costanti e silenziose come la fame che tanti patiscono,come la complicità delle guerre,gli stili di vita che arricchiscono alcuni  come la mattanza all’ oggetto .

Chiedo dunque al Sindaco di Niagara City – pregiatissimo Mister Jim Diodati – ed alle intere comunità sia italiana chcanadese, di farsi promotori, nonchè parte attiva per un fortissimo richiamo al governo del Canada onde poter fermare in maniera definitiva la crudele uccisione di migliaia di cuccioli di foche.

 

In Canada – proprio in questo periodo – si è aperta la stagione della caccia.

Essa è partita, sotto l’egida governativa, con la strage delle foche, compresi i cuccioli, così come hanno rivelato le crude immagini televisive giunte dal Newfoundland e dal Quebec.

Migliaia di cacciatori di foche del Canada Atlanticosi sono spostati verso le banchise di ghiaccio.

Sono ben circa 12 mila in possesso di regolare licenza, quasi tutti residenti nella provincia del Newfoundland.

È una lotta davvero impari.

Le foche vengono uccise a picconate, con gl«hakapics», bastoni di legno con un gancio di ferro all’estremità.

Si tratta di centinaia di migliaia di animaletti immobili, morbidi, che osservano i cacciatori con gli occhioni spalancati.

Due secondi dopo, senza un lamento, giacciono sul ghiaccio in mezzo a una striscia rossa di sangue.

Il 97 per cento ha meno di tre settimane e ancora non possono mangiare cibo solido.

I cuccioli infatti si nutrono solo del latte materno che è molto grasso e consente di acquistare moltissimo peso in pochi giorni, perciò non sono in grado di muoversi.

 

Le foche migrano in Canada proprio in questo periodo dell’anno e  quindi soltanto per sei-otto settimane, al fine di dare alla luce i loro cuccioli,.

Poi si spostano in Groenlandia.

Qui quelle che sopravvivono alla stagione di caccia canadese rischiano la morte di nuovo, grazie alla legge danese.

E’ proprio un piano federale canadese, emanato lo scorso anno, che ha dato il via libera a uccidere fino a 975 mila foche

È questo infatti il numero di foche considerate in «eccesso e dannose per l’economia» della provincia del Newfoundland.

***********************************************************************

 

A cura di FRANCO CAPANNA (Teramo) *

franco.cpanna@ilpopolo.news *

sindacalista.* giornalista * scrittore *

 

 

***********************************************************************

 

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
12 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Un sindacalista amici di Franco Capanna
Un sindacalista amici di Franco Capanna
1 anno fa

Ottimo servizio per fermare la mattanza

Rosy
Rosy
1 anno fa

Impressionante!

Betty
Betty
1 anno fa

Complimenti Franco, sei un “Grande”.
Buona notte.

Suore Turchine
Suore Turchine
1 anno fa

Speriamo il sindaco Jim Diodati si dia da fare

Badessa Benedettine
Badessa Benedettine
1 anno fa

Fai sapere gli sviluppi Franco.

Tre amiche ,Lucca
Tre amiche ,Lucca
1 anno fa

Una crudeltà senza limiti. Che vergogna.

Sandy, London
Sandy, London
1 anno fa

Che Assassin’s

Elisabetta
Elisabetta
1 anno fa

Massacro inaccettabile.

Amici di Teramo
Amici di Teramo
1 anno fa

Uno scempio e gli uomini modtri

Paola
Paola
1 anno fa

Terribili le foto del massacro.

Vittorio
Vittorio
1 anno fa

Davvero una crudeltà senza ragioni

Giuseppe
Giuseppe
1 anno fa

ORRENDO!!!!!!