Si profila una accordo di collaborazione politica e culturale tra la Democrazia Cristiana italiana e quella dell’Ukraina !

Si profila una accordo di collaborazione politica e culturale tra la Democrazia Cristiana italiana e quella dell’Ukraina !
Dott.ssa Mara Lucia Porretta Tatangelo (Roma/Tirana)

A cura di Mara Lucia Porretta Tatangelo (Roma/Tirana) *

maralucia.tatangelo@dconline.info *

Portavoce della Democrazia Cristiana Internazionale.

www.ilpopolo.news 

www.democraziacristiaaonline.it 

Si profila una accordo di collaborazione politica e culturale tra la Democrazia Cristiana italiana e quella dell’Ukraina !

Il Segretario politico nazionale della Democrazia Cristiana Angelo Sandri 

Ha avuto luogo nel pomeriggio di martedì 29 settembre 2020 – così come era stato già preannunciato in sede di Direzione nazionale della Democrazia Cristiana da parte del Segretario politico nazionale D.C. Dott. Angelo Sandri – una seconda < VIDEOCONFERENZA > a cui hanno preso parte le delegazioni della Democrazia Cristiana italiana e della Democrazia Cristiana dell’Ukraina.

Il Vice-Presidente della Democrazia Cristiana Internaz. Gaetano Tedeschi

La delegazione italiana era guidata dal Vice-Presidente della Democrazia Cristiana internazionale Ing. Gaetano Tedeschi (Roma/Avellino) e comprendeva – oltre allo stesso Segretario politico nazionale D.C. Angelo Sandri – anche il Capo Ufficio stmpa nazionale D.C. Dott.ssa Dora Cirulli (Roma) ed il Segretario nazionale pre le relazioni esterne ed istituzionali e Segretario politico regionale D.C. del Veneto Geom. Renato Pasetto (Verona).

La delegazione della Democrazia Cristiana dell’Ukraina era capeggiata dall’Avv. Iryna Moriak, nella sua qualità di Presidente del Consiglio generale politico del Partito della D.C. dell’Ukriana, nonchè da Bogdan Panlevych, Confondatore del partito ( il che è avvenuto nell’agosto del 2014).

Avv. Iryna Moriak, Presidente del Consiglio nazionale D.C. ukraina

Anche in questa circostanza il Prof. Orest Vasylko, Direttore del Centro studi Italiano “Leonardo da Vinci”, presso l’Università del Politecnico di Leopoli (Galizia/Ukraina) ha garantito la possibilità di interloquire, svolgendo la funzione di interprete essendo ottimo conoscitore di entrambe le lingue usate dagli interlocutori politici presenti all’incontro.

Nel corso di questa seconda VIDEOCONFERENZA sono stati fatti sostanziali passi avanti per stipulare un accordo politico di collaborazione tra la Democrazia Cristiana italiana e quella ukraina.

Dott.ssa Dora Cirulli (Roma)

L’Avv. Iryna Moriak, nel suo articolato intervento, ha fatto una completa panoramica sulla situazione politica esistente in Ukraina, soffermandosi con particolare attenzione sulla situazione interna al partito, sia dal punto di vista politico/programmatico che da quello organizzativo.

Il partito Ukraino di Galizia/Democrazia Cristiana sta affrontando con particolare impegno la campagna elettorale attualmente in atto e che avranno luogo in Ukraina entro la fine del 2020.

L’obiettivo del partito è quello di eleggere un considerevole numero di consiglieri comunali in modo da rafforzare notevolemente la propria presenza a livello nazionale e prepararsi alla sfida per le prossime elezioni politiche nel Paese.

Renato Pasetto (Verona)

Condizione similare a quella della D.C. italiana che sta proseguendo gli sforzi per una presenza sempre più capillare ed incisiva su tutto il territorio nazionale in vista dei prossimi appuntamenti elettorali ed anche alle elezioni politiche prossime venture.

Ing. Orest Vasylko (Leopoli)

Il Vice-Presidente della Democrazia Cristiana Internazionale Ing. Gaetano Tedeschi – nel suo intervento – ha sottolineato la necessità di inserire il patto di collaborazione politica tra D.C. italiana e quella ukraina in una logica di carattere europeo, in modo da rafforzare la presenza democratico cristiana in Europa e per dare risposte maggiormente adeguate e solidali ai gravi problemi, anche economici, che attualmente investono il nostro continente.

Il calo del PIL (Prodotto Interno Lordo) di tutti i Paesi europei evidentemente sarà – nel 2020 – a doppia cifra. Questo fatto avrà fortissime ricadute sul piano economico, occupazionale e sociale.

E’ importante che si consolidi la strategia di un partito europeo a forte ispirazione democratica e cristiana, per dare risposte giuste alle attese delle popolazioni e soprattutto dei giovani.

Un partito europeo in grado di interloquire seriamente con la B.C.E. per ottenere una politica reconomica e finanziaria a misura d’uomo, in rispondenza agli interessi ed alle esigenze di milioni di lavoatori.

L’Europa è bella grazie ai valori proposti dalla Democrazia Cristiana, valori che vanno mantenuti e difesi.

Su questa lunghezza d’onda entrambe le delegazioni si sono dichiarate a favore e nel corso dei prossimi giorni verranno elaborate le proposte per un documento congiunto, la cui bozza verrà sottoscritta e poi ratificata da parte dei rispettivi organismi politici direttivi nazionali della D.C. in Italia ed in Ukraina.

Gia nel corso della riunione di Direzione nazionale della Democrazia Cristiana svoltasi a Roma nei giorni di venerdì 25 e sabato 26 settembre 2020 era stato espresso un favorevole orientamento alla stipula di un simille accordo tra la D.C. italiana e quella ukraina, dando delega al Vice-Presidente della D.C. internazionale Ing. Gaetano Tedeschi ed al Segretario politico nazionale D.C. Angelo Sandri di proseguire i contatti per raggiungere tale importante obiettivo.

Sui contatti politici in corso tra D.C. italiana ed ukraina continua ad essere informata anche l’Ambasciata dell’Ukraina in Italia con cui la Democrazia Cristiana ha già sviluppato contatti più che amichevoli.

****************************************************

A cura di Mara Lucia Porretta Tatangelo (Roma/Tirana) *

maralucia.tatangelo@dconline.info *

Portavoce della Democrazia Cristiana Internazionale.

www.ilpopolo.news  * www.democraziacristiaaonline.it 

 

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
3 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Emanuela Pecorario
Emanuela Pecorario
2 anni fa

Felicissima di questa esperienza collaborativa e vincolata da un progetto da stipulare fra la DC italiana nella persona del Segretario Nazionale dr. Angelo Sandri, sicuramente con l’Altereco Ucraino della DC…, Unici Due Rappresentati e Personaggi Politici, più consoni e legalmente adatti a firmate qualsivoglia Patto ..!!..
Aldilà di questo, l’obiettivo principale sarebbe quello di accordarsi su tutti gli argomenti Politico/Cilturali.., di interesse comune..!!..
Ricordando con ciò, da parte mia, anche le ricchezze naturali che il Paese Ucraino ha spontaneamente sul suo territorio.., tra le quali e di certo, l’Energia Elettrica della quale potremmo usufruire tramite canali sotterranei.., esattamente come fece il PSD del Dr.Carlo Ponta, allora Presidente del Consiglio dello Stato Romeno, con la Turchia Stato Viciniore..ed in gravi ambasce sotto quel punto di vista precipuo..!!..
Per il resto..io personalmente intreccio le dita e giustamente per il mio Partito Democratico Cristiano .!! .
Alleluja..!!..Alleluja..!! .