28 aprile 2021: la riflessione della Democrazia Cristiana in occasione della Giornata mondiale per la salute e la sicurezza sul lavoro !

28 aprile 2021: la riflessione della Democrazia Cristiana in occasione della Giornata mondiale per la salute e la sicurezza sul lavoro !
Dott. Michele La Cerra

A cura di Dott. Michele La Cerra (Visciano/NA)

michele.lacerra@dconline.info * cell. 338-3734479 * 
Segretario Organizzativo provinciale della Democrazia Cristiana della provincia di Napoli

< 28 aprile 2021: la riflessione della Democrazia Cristiana in occasione della Giornata mondiale per la salute e la sicurezza sul lavoro ! >

Si celebra oggi, mercoledì 28 aprile, la < Giornata mondiale per la salute e la sicurezza sul lavoro >, istituita dall’I.L.O. (Organizzazione internazionale del lavoro).
E’ un’importante occasione di riflessione per tutti i lavoratori, i datori di lavoro, le organizzazioni datoriali e sindacali, Governi e enti di tutto il mondo, con la posssibilità di approfondire le varie problematiche legate all’importanza della prevenzione degli infortuni e delle malattie in ambito lavorativo.
L’anno scorso, causa pandemia e “lockdown”, molte delle numerose iniziative, legate a questa < Giornata mondiale per la salute e la sicurezza sul lavoro > sono state necessariamente annullate.
Quest’anno, invece, la celebrazione di questa Giornata cade in un momento di speranza per il nostro Paese e per il mondo del lavoro, dal momento che andiamo verso la riapertura delle varie attività lavorative e si spera in un ritorno graduale alla normalità.
Il 28 aprile dunque è un giorno di riflessione importante per un Paese come l’Italia il quale, come recita l’art. 1 della nostra Costituzione, “E’una Repubblica democratica fondata sul Lavoro”.
Perché allora, purtroppo, l’Italia continua ad essere una terra in cui l’emergenza “morti bianche” sembra non voler mai attenuare forme e contenuti della sua gravità ?
Ed anche quest’anno (come accadde già nel 2020) non si ricordano purtroppo solo le vittime tragicamente decedute o infortunate in occasione di lavoro, per colpa di una caduta dall’alto, schiacciate da un macchinario o morte in un incidente nel tragitto casa lavoro.
Ora ci sono anche le ‘nuove” vittime sul lavoro. Sono i lavoratori e le lavoratrici drammaticamente scomparsi a causa del contagio da < Covid–19>. E purtroppo, in quindici mesi di pandemia l’Italia ne conta tantissime
Stando ai dati forniti dall’Inail, da gennaio 2020 a fine marzo 2021, sono circa un terzo del totale dei decessi sul lavoro, mentre sono ben 165.528 le denunce di infortunio.
********************************************************

www.ilpopolo.news *

www.democraziacristianaonline.it 

Pagina facebook de < IL POPOLO > della Democrazia Cristiana:

facebook.com/IlPopolo.News

******************** ********************************************************

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments