Una interessante poesia: “ORME SULLA SABBIA”.

Una interessante poesia: “ORME SULLA SABBIA”.

Al giorno d’oggi i cosiddetti “Social” rappresentano una forma di comunicazione assai avanzata ed interessante. Sono un po’ croce e delizia della società contemporanea.

Delizia perchè permettono di comunicare in maniera planetaria ed in diretta con tantissime persone; croce perchè sono una massa talmente ampia di messaggi e di informazioni che rischiano di “far perdere la tramontana”, come suolsi dire.

Un giornale, ancorchè telematico, può senz’altro contribuire a “fotografare” alcuni concetti interessanti ed espressivi che compaiono sulla rete in maniera fuggente.

E’ il caso di una bella poesia che l’amico SERGIO MARTUSCELLI, di Roma, Vice-Segretario nazionale Sviluppo e Organizzazione della DEMOCRAZIA CRISTIANA ha voluto esternare sul suo profilo personale di facebook e che ci permettiamo di riproporre agli amici e lettori del nostro giornale.

<< Cari Amici, forse questa è la poesia più bella che abbia letto; una poesia piena di risposte! Non siamo mai soli e quando pensiamo di non esserlo è il momento in cui l’ attenzione verso di noi è ancora maggiore. Una bella riflessione che spero vi accompagni sempre ! – SERGIO MARTUSCELLI >>

 

ORME SULLA SABBIA.

Questa notte ho fatto un sogno,
ho sognato che ho camminato sulla sabbia
accompagnato dal Signore
e sullo schermo della notte erano proiettati
tutti i giorni della mia vita.

Ho guardato indietro e ho visto che
ad ogni giorno della mia vita,
apparivano due orme sulla sabbia:
una mia e una del Signore.

Così sono andato avanti, finché
tutti i miei giorni si esaurirono.

Allora mi fermai guardando indietro,
notando che in certi punti
c’era solo un’orma…
Questi posti coincidevano con i giorni
più difficili della mia vita;
i giorni di maggior angustia,
di maggiore paura e di maggior dolore.

Ho domandato, allora:
“Signore, Tu avevi detto che saresti stato con me
in tutti i giorni della mia vita,
ed io ho accettato di vivere con te,
perché mi hai lasciato solo proprio nei momenti
più difficili?”.

Ed il Signore rispose:
“Figlio mio, Io ti amo e ti dissi che sarei stato
con te e che non ti avrei lasciato solo
neppure per un attimo:

i giorni in cui tu hai visto solo un’orma
sulla sabbia,
sono stati i giorni in cui ti ho portato in braccio”

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments