L’INTERVENTO DELL’ON. EDUART NDOCAJ (MILANO), VICE-SEGRETARIO NAZIONALE VICARIO DELLA D.C. PER LE RELAZIONI CON L’ALBANIA E LA PENISOLA BALCANICA. 

L’INTERVENTO DELL’ON. EDUART NDOCAJ (MILANO), VICE-SEGRETARIO NAZIONALE VICARIO DELLA D.C. PER LE RELAZIONI CON L’ALBANIA E LA PENISOLA BALCANICA. 
Alessio Piccirillo (Roma)

A cura di Dott. Alessio Piccirillo (Roma)

alessio.piccirillo@dconline.info * cell. 392-7455813 *

Segretario gen.le Dip. Comunicazione della D.C. Internazionale

 Editorialista de < IL POPOLO > della Democrazia Cristiana

< L’INTERVENTO DELL’ON. EDUART NDOCAJ (MILANO), VICE-SEGRETARIO NAZIONALE VICARIO DELLA D.C. PER LE RELAZIONI CON L’ALBANIA E LA PENISOLA BALCANICA >. 

L’On. Eduart Ndocaj (Milano)

Abbiamo avvicinato il Vice-Segretario nazionale Vicario della Democrazia Cristiana per le Relazioni con l’Albania e la penisola balcanica On. Eduart Ndocaj, di Milano, per svilupare assieme a lui qualche considerazione sull’attività che sta svolgendo   in relazione al suo importante incarico nel partito dello scudocrociato.

L’On. Eduart Ndocaj si sta infatti molto adoperando per lo sviluppo del partito della Democrazia Cristiana per quanto concerne i rapporti con i Balcani e nell’ambito della D.C. Internazionale

<< Nella mia qualità di emigrato origine albanese, a nome anche di tutti i miei concittadini albanesi che operano in Italia, vorrei sottolineare l’importanza sempre maggiore che il nostro gruppo etnico sta assumendo all’interno della Società italiana.

Il Segretario naz.le D.C. Angelo Sandri consegna all’On. Eduart Ndocaj la tessera di adesione alla Democrazia Cristiana per l’anno 2021

Sono infatti all’incirca i 600.000 cittadini albanesi italici ed è una numero di notevolissima importanza.

Di essi più di 300.000 hanno già ottenutola cittadinanza italiana e hanno quindi diritto di voto alle prossime consultazioni elettorali

Speriamo che ben presto anche gli altri 300.000 possano avere la possibilità di votare, visto che hanno da tempo un permesso regolare e pagano le tasse come qualunque cittadino italiano.

I cittadini albanesi in Italia sono un tassello molto importante nell’economia italiana.

Esistono infatti ben 60.000 imprese e possiamo affermare – senza paura di essere smetiti – che siamo la prima Comunità in Italia come imprenditoria. كاس اليورو 2024

L’obbiettivo dunque è quello di permettere ai cittadini albanesi di inserirsi al cento per cento nella Società italiana. Sarebbe un dato molto qualificante permetterlo alla Comunità imprenditoriale “esterna” più rilevante nell’economia italiana. 

Da sx: On. Eduart Ndocaj, Angelo Sandri, Franco Zoleo, il già ministro libico Nudedin Surmani e Graziella Duca Arcuri alla Direzione nazionale D. شعار جيمنج C. svoltasi a Roma a fine giugno 2021.

Ma discriminato in politica in voto con tante decisioni nel paese,

La mia scelta di aderire ed operare nella Democrazia Cristianaè stata molto convinta e determinata.

Si tratta di una decisione veramente democristiana e la vedo come l’inizio di una nuova epoca per i cittadini albanesi.

Il partito della Democrazia Cristiana, per la sua storia e per i suoi valori, si è sempre dimostrato attento alla necessità di una vera integrazione tra i popoli. بطوله امم اوروبا 2024

Siamo convinti che assieme alla Democrazia Cristiana anche noi potremo avere la giusta voce in capitolo, come suolsi dire, in una corretta visione di partecipazione e di sovranità popolare.

Potremo essere anche eletti nelle istituzioni ed avere voce nella politica italiana, doddove in questi ultimi trent’anni questo ci è stato negato dagli altri partiti.

Farò del mio meglio insieme, ai miei amici albanesi, nella Democrazia Cristiana per il nostro futuro e per quello dei nostri figli.

Forza Democrazia Cristiana, che è l’unica vera speranza per l’Italia ! >>

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments