La tutela dell’ambiente.

 

A cura di Nicola Toajar (Verona) * nicola.toajar@dconline.info 

Nicola Toajar (Verona)

www.ilpopolo.news * www.democraziacristianaonline.it *

< La tutela dell’ambiente >.

Da   diversi anni  si osservano i cambiamenti  climatici e malgrado tutto non ci sono,di fondo,prese di posizione da parte di tutti i Governi  a livello Internazionale .

Si discute di cambiamenti atmosferici,ma l’allarme ha iniziato a prendere quota solo negli anni 90.

Oggi il problema è al centro di agende Politiche,tensioni Internazionali,in cui,in questo contesto,  sono quasi sordi gli USA.

Che cosa vuol dire”riscaldamento globale”? Cosa rischiamo  ogni giorno,quando la temperatura sale più del dovuto ?

Sicuramente cose a svantaggio degli esseri umani, animali, piante, ecc.,non certo a favore su tutto.

Le ondate di calore e inondazioni, oramai frequenti in tutto il pianeta,  stanno infrangendo tutti i record  possibili e immaginabili .

La temperatura elevata,dovuta al riscaldamento della terra,in alcune Regioni si registra un aumento dei decessi  dovuti al troppo caldo intenso e in altre si assiste a un numero elevato delle morti causate dal freddo .

Questi eventi ripetuti per cause provocate in fondo dall’uomo, con il tempo,e non lontano, dai sondaggi  degli scienziati, anche con lo scioglimento dei ghiacciai, può  provocare una catastrofe  mondiale.

L’Italia oggi, sta facendo ancora poco a tutela dell’ambiente.Ci sono migliaia di depuratori poco   funzionanti e/o non funzionanti in diversi Enti lavorativi.Molti liquidi inquinati e tossici vengono  ancora oggi scaricati  nei fiumi,mari,ecc.,causando una grande  moria di pesci,e tante specie  degli stessi già sono estinte,e altre in via di estinzione .

Per salvaguardare l’ambiente serve:controlli maggiori da parte degli Enti preposti in materia riguardo alla prevenzione;I boschi che vengono abbattuti per vari motivi,devono essere piantati e coltivati con cura;Salvaguardare inoltre tutte le specie animali sempre per prevenire l’estinzione,causa  l’abbattimento illegale  da parte  dei bracconieri   che  è sempre in continuo aumento ; Prevenire   sempre incendi dolosi che,ogni estate,causano numerose catastrofi boschive;Buon senso,rispetto   nel contesto da parte dell’uomo, e non abuso .

Tutto ciò serve,da parte del Governo,una maggiore attenzione per salvaguardare bene la natura che   oggi,dalle analisi continue fatte dagli esperti in materia,risulta tutt’altro che sana.

 

A cura di Nicola Toajar (Verona) * nicola.toajar@dconline.info 

www.ilpopolo.news * www.democraziacristianaonline.it *

 

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Valentina
Valentina
2 anni fa

Egr. Nicola, mi chiamo Valentina, desidero condividere appieno il suo personale punto di vista in merito alla scarsa importanza da parte dell’attuale governo italiano nei riguardi dell’ambiente, la flora, la fauna e l’atmosfera in cui i cittadini si trovano a dover fronteggiare da un lato la sovrastante e sempre maggiore industrializzazione che tende a creare rifiuti di scarto che vengono di conseguenza riversati su tutte le aree più intatte e laddove non vengono poste particolari avvertenze, condizioni di divieti oppure non vengono osservati a causa delle infrazioni commesse, da un altro la necessità sempre più incombente di difendere le aree naturali dall’aggressione dei gas serra e dall’emissione di Co2.

A tal proposito troverà da parte mia una valida alleata per portare avanti la battaglia ambientale perché è corretto e doveroso il rispetto per l’ecosistema di cui siamo principali responsabili per noi stessi e per le generazioni future.

Restiamo aggiornati.

Grazie per l’attenzione.

Cordiali saluti.

Valentina Mancinelli