SI CERCANO DONNE E UOMINI CORAGGIOSI PER SALVARE L’ITALIA (E GLI ITALIANI) !

SI CERCANO DONNE E UOMINI CORAGGIOSI PER SALVARE L’ITALIA (E GLI ITALIANI) !
Filippo Bongiovanni (Pisa)

A cura di Filippo Bongiovanni (Pontedera/in provincia di Pisa)

filippo.bongiovanni@dconline.info * cell. 345-2308699 *

Vice-Segretario Organizzativo nazionale della Democrazia Cristiana

Segretario Organizzativo regionale Vicario della D.C. della Toscana

< SI CERCANO DONNE E UOMINI CORAGGIOSI PER SALVARE L’ITALIA (E GLI ITALIANI) ! >

Il Segretario naz.le D.C. Angelo Sandri ad una Assemblea dello scudocrociato al Teatro Augusteo di Napoli

Negli ultimi anni abbiamo vissuto una vera e propria creazione della realtà tendente a manipolare le coscienze e la loro libertà.

Dobbiamo reagire per non cadere nell’estremismo con narrazioni psichiche al limite del delirio, frutto di ferite profonde, distorsioni mentali con forti fragilità, condizionamenti suggestivi e inganni su basi privi di fondamenta, con atti con cui vengono palesemente calpestati dei diritti umani .

Noi della Democrazia Cristiana vogliamo – con la nostra azione – essere i difensori dei diritti umani.

Vogliamo essere e siamo la voce del popolo sovrano.

Ci ricolleghiamo infatti al fondamentale principio democratico sancito al sorgere della nostra Repubblica.

Nella Costituzione della Repubblica italiana si sancisce infatti, a chiare lettere, il principio di sovranità popolare, affermando che “la sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti stabiliti dalla Costituzione

Anche Tu puoi fare parte di questo progetto: insieme possiamo creare una Italia più innovativa, leale e sicura; un’Italia che crea opportunità e prepara i giovani alla vita, valorizzando ogni singolo individuo !

Sostieni anche Tu questo importante progetto: insieme costruiamo il futuro, quello dei nostri ragazzi.

Non poniamo limite alla generosità !

Non chiediamo soldi o donazioni.

Chiediamo la collaborazione di Uomini e Donne; di Junior e Senior.

Abbiamo bisogno dello Vostre idee e delle Vostre energie che abbiano come obbiettivo il nostro traguardo ed il Vostro punto di partenza.

 

**************************************************************************************************

www.ilpopolo.news * www.democraziacristianaonline.it * 

**************************************************************************************************

SE VUOI … PUOI CONTATTARE LA SEGRETERIA ORGANIZZATIVA NAZIONALE DELLA DEMOCRAZIA CRISTIANA.

Filippo Bongiovanni (Pisa) * cell. 345-2308699 * filippo.bongiovanni@dconline.info 

Enrico Bologna (L’Aquila) * cell. 334-315796 * enrico.bologna@dconline.info 

Andrea Buccaro (Brescia) * cell. 327-1133023 * andrea.buccaro@dconline.info 

Marco Calabrese (Foggia) * cell. 348-6436465 * marco.calabrese@dconline.info 

Paola Dalle Luche (Perugia) * cell. 320.8738411 * paola.dalleluche@dconline.info

Jacopo Dozio (Monza e Brianza) * cell. 331-4053606 * jacopo.dozio@dconline.info 

Fulvia Guarguaglini (Livorno) * cell. 371-1231463 * fulvia.guarguaglini@dconline.info 

Bruno Micheletti (Reggio Calabria) * cell. 342-3529608 * bruno.micheletti@dconline.info

Liborio Mirabella (Catania) * cell. 371-1750527 * liborio.mirabella@dconline.info

Andrea Saraniti (Catania) * cell. 348-8526540 * andrea.saraniti@dconline.info 

Domingo Speranza (Lucca) * cell. 345-2361414 * domingo.speranza@dconline.info

Isabella Stasi (Milano) * cell. 324-3499060 * isabella.stasi@dconline.info 

Marco Venturini (Firenze) * cell. 392-0361098 * marco.venturini@dconline.info

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Alfredo Giacometti
Alfredo Giacometti
15 giorni fa

Vi siete dimenticati la Campania. Da Napoli, con Sandri Ed il compianto Vincenzo D’onofrio è partita la spinta per cercare di far ritornare gli Italiani ai principi morali e politici della DC e lo “slogan” l’ho realizzato io personalmente in occasione della conferenza del teatro Augusteo. Ci tengo a precisare che non è uno slogan ma è l’amata necessita di un paese sull’orlo della catastrofe, oggi ancora più attuale dopo due anni di pandemia. Nessuna economia e nessun popolo possono crescere con un regime politico che pretende oltre il 75% della ricchezza che produce. Siamo tutti destinati alla povertà.