SI CERCANO DONNE E UOMINI CORAGGIOSI PER SALVARE L’ITALIA (E GLI ITALIANI) !

SI CERCANO DONNE E UOMINI CORAGGIOSI PER SALVARE L’ITALIA (E GLI ITALIANI) !
Filippo Bongiovanni (Pisa)

A cura di Filippo Bongiovanni (Pontedera/in provincia di Pisa)

filippo.bongiovanni@dconline.info * cell. 345-2308699 *

Vice-Segretario Organizzativo nazionale della Democrazia Cristiana

Segretario Organizzativo regionale Vicario della D.C. della Toscana

< SI CERCANO DONNE E UOMINI CORAGGIOSI PER SALVARE L’ITALIA (E GLI ITALIANI) ! >

Il Segretario naz.le D.C. Angelo Sandri ad una Assemblea dello scudocrociato al Teatro Augusteo di Napoli

Negli ultimi anni abbiamo vissuto una vera e propria creazione della realtà tendente a manipolare le coscienze e la loro libertà.

Dobbiamo reagire per non cadere nell’estremismo con narrazioni psichiche al limite del delirio, frutto di ferite profonde, distorsioni mentali con forti fragilità, condizionamenti suggestivi e inganni su basi privi di fondamenta, con atti con cui vengono palesemente calpestati dei diritti umani .

Noi della Democrazia Cristiana vogliamo – con la nostra azione – essere i difensori dei diritti umani.

Vogliamo essere e siamo la voce del popolo sovrano.

Ci ricolleghiamo infatti al fondamentale principio democratico sancito al sorgere della nostra Repubblica.

Nella Costituzione della Repubblica italiana si sancisce infatti, a chiare lettere, il principio di sovranità popolare, affermando che “la sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti stabiliti dalla Costituzione

Anche Tu puoi fare parte di questo progetto: insieme possiamo creare una Italia più innovativa, leale e sicura; un’Italia che crea opportunità e prepara i giovani alla vita, valorizzando ogni singolo individuo !

Sostieni anche Tu questo importante progetto: insieme costruiamo il futuro, quello dei nostri ragazzi.

Non poniamo limite alla generosità !

Non chiediamo soldi o donazioni.

Chiediamo la collaborazione di Uomini e Donne; di Junior e Senior.

Abbiamo bisogno dello Vostre idee e delle Vostre energie che abbiano come obbiettivo il nostro traguardo ed il Vostro punto di partenza.

 

**************************************************************************************************

www.ilpopolo.news * www.democraziacristianaonline.it * 

**************************************************************************************************

SE VUOI … PUOI CONTATTARE LA SEGRETERIA ORGANIZZATIVA NAZIONALE DELLA DEMOCRAZIA CRISTIANA.

Filippo Bongiovanni (Pisa) * cell. 345-2308699 * filippo.bongiovanni@dconline.info 

Enrico Bologna (L’Aquila) * cell. 334-315796 * enrico.bologna@dconline.info 

Andrea Buccaro (Brescia) * cell. 327-1133023 * andrea.buccaro@dconline.info 

Marco Calabrese (Foggia) * cell. 348-6436465 * marco.calabrese@dconline.info 

Paola Dalle Luche (Perugia) * cell. 320.8738411 * paola.dalleluche@dconline.info

Jacopo Dozio (Monza e Brianza) * cell. 331-4053606 * jacopo.dozio@dconline.info 

Fulvia Guarguaglini (Livorno) * cell. 371-1231463 * fulvia.guarguaglini@dconline.info 

Bruno Micheletti (Reggio Calabria) * cell. 342-3529608 * bruno.micheletti@dconline.info

Liborio Mirabella (Catania) * cell. 371-1750527 * liborio.mirabella@dconline.info

Andrea Saraniti (Catania) * cell. 348-8526540 * andrea.saraniti@dconline.info 

Domingo Speranza (Lucca) * cell. 345-2361414 * domingo.speranza@dconline.info

Isabella Stasi (Milano) * cell. 324-3499060 * isabella.stasi@dconline.info 

Marco Venturini (Firenze) * cell. 392-0361098 * marco.venturini@dconline.info

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Alfredo Giacometti
Alfredo Giacometti
8 mesi fa

Vi siete dimenticati la Campania. Da Napoli, con Sandri Ed il compianto Vincenzo D’onofrio è partita la spinta per cercare di far ritornare gli Italiani ai principi morali e politici della DC e lo “slogan” l’ho realizzato io personalmente in occasione della conferenza del teatro Augusteo. Ci tengo a precisare che non è uno slogan ma è l’amata necessita di un paese sull’orlo della catastrofe, oggi ancora più attuale dopo due anni di pandemia. Nessuna economia e nessun popolo possono crescere con un regime politico che pretende oltre il 75% della ricchezza che produce. Siamo tutti destinati alla povertà.