Riflessioni politico religiose in tempo di covid.

Riflessioni politico religiose in tempo di covid.

A cura di Dott. Alessio Piccirillo (Roma)  *

cell. 392-7455813 * alessio.piccirillo@dconline.info
Componente del Consiglio nazionale della Democrazia Cristiana

www.ilpopolo.news *

www.democraziacristianaonline.it *

< Riflessioni politico religiose in tempo di covid >.

Siamo arrivati, finalmente, all’8 di dicembre, ultimo mese dell’anno, di un anno che, in molti, il prossimo 31 del mese, vorranno presto lasciarsi dietro le spalle per riprendere, magari, usi e costumi di sempre, ivi compresi quelli che caratterizzano i giorni che ci separano dal Natale e che vedono una corsa sfrenata a ciò che più di materiale vi sia nella faccia della terra. Ed il resto, non conta.
Beh, certamente quest’anno ci saranno, come sempre, le corse ai regali etc ma, già dall’inizio – causa decisioni governative, per motivi sanitari – per tutti noi questo sarà un Natale certamente differente dagli altri.
Ed allora perchè non soffermarci un attimo a cercare di capire, di comprendere, certo non le motivazioni per cui il Presidente Conte ha emanato quest’ultimo DPCM, ma tutto quello che vi è dietro, secondo una interpretazione che poco ha di materiale ma sa molto di spirituale.
E la politica? Cosa c’entra la politica in tutto questo? C’entra, eccome. Come parte del nostro vivere quotidiano, anche la politica ha, in un certo senso, perso la rotta spirituale per una sorta di materialismo che si sta mangiando tutto, anche le nostre tradizioni, ed i riferimenti ad esse associate.
E’ Maria, la sua persona, la sua figura – visto che oggi è giorno dell’immacolata – ha veramente molto da dirci da questo punto di vista.
Adesso, se mettessimo da parte, per un attimo, tutti i nostri pensieri per aggirare le disposizioni del covid, dando spazio ad un tipo di riflessione meno materiale e materialista, potremmo anche iniziare a capire che qualcosa sta cambiando – anche se per molti di noi, ancora, non è chiaro il messaggio – e che certi atteggiamenti, certi usi, sono sicuramente da cambiare, da resettare, e da ri-programmare secondo una logica che releghi il consumismo in fondo alla scala valoriale, in favore di qualcosa di certamente meno vistoso all’uomo ma ben visibile in termini spirituali.
In molti, certamente, si domanderanno come e da dove iniziare. Ecco quindi il riferimento alla figura di Maria Immacolata, vergine, madre, donna di tutti i giorni, con la forza che solo certe donne possono avere, per affrontare i problemi e le asperità della vita.
Ed allora non ci resta che guardare a Lei come faro che illumina questo mondo che sempre più vorrebbe ammantarsi di tenebra, affidando le nostre persone nelle “sue mani” proprio come recitano le prime parole di una bellissima preghiera, “In manus tuas” Maria.
    ***********************************************************
A cura di Alessio Piccirillo (Roma)  *
cell. 392-7455813 *
alessio.piccirillo@dconline.info
Componente del Consiglio nazionale della Democrazia Cristiana

www.ilpopolo.news *

www.democraziacristianaonline.it *

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments