PROF. GIULIO TARRO (PRESIDENTE NAZIONALE ONORARIO DELLA DEMOCRAZIA CRISTIANA): IL COVID SI E’ ORMAI ENDEMIZZATO !

PROF. GIULIO TARRO (PRESIDENTE NAZIONALE ONORARIO DELLA DEMOCRAZIA CRISTIANA): IL COVID SI E’ ORMAI ENDEMIZZATO !
Dott. Fernando Ciarrocchi

A cura di Dott. Fernando Ciarrocchi (Ascoli Piceno)

fernando.ciarrocchi@dconline.info * cell. 347-2577651 *

Editorialista de < IL POPOLO > della Democrazia Cristiana *

< PROF. GIULIO TARRO (PRESIDENTE NAZIONALE ONORARIO DELLA DEMOCRAZIA CRISTIANA): IL COVID SI E’ ORMAI ENDEMIZZATO ! >

Tra i mille impegni cui il Prof. Giulio Tarro – scienziato di fama internazionale e Presidente Nazionale Onorario della Democrazia Cristiana italiana – assolve quotidianamente con competenza e grande spessore umano, è riuscito a trovare un pò di tempo per scambiare alcune battute con il nostro giornale.

Prof. Giulio Tarro (Napoli) – Presidente naz.le Onorario della Democrazia Cristiana

D) È arrivato Italia il Novavax, ok, ma lei ha avuto modo di comunicare che negli Stati Uniti è quasi pronto un vaccino migliore?

R) Si, è stato approvato il Valneva che presumibilmente sarà in distribuzione ad aprile.

È costituito da un vaccino antiCOVID-19 con virus inattivato da somministrare in due dosi a distanza di 4 settimane e rinforzato da due adiuvanti costituiti da un sale di alluminio e da un DNA sintetico di 22 nucleotidi già utilizzato per la vaccinazione dell’epatite B.

La casa produttrice si trova in Francia, il brevetto è americano ed in precedenza la stessa industria ha prodotto un vaccino per l’encefalite giapponese.

Sono descritti solo dei sintomi locali all’iniezione intramuscolare (dolore, rossore e gonfiore) e sintomi generali come febbre, cefalea, dolori muscolari e articolari, astenia, nausea, malessere generale, meno dell’1% effetti avversi gravi.

D) Il virus – come Lei aveva previsto – si sta endemizzando, ma i virologi massmediatici parlano già di un prossimo inverno problematico, di quarta dose, prima ai soggetti fragili, poi forse a tutti, poi ancora di un nuovo vaccino idoneo a fronteggiare qualsiasi tipo di variante, potrebbe, per cortesia, farci un po’ di chiarezza?

R) La variante che sta circolando oggi è la stessa che circolava in Africa quando da noi era estate, senza conseguenze gravi.

Sono stati gli stessi africani a smentire gli allarmismi occidentali, dicendo che si stava esagerando nel dipingere la variante sudafricana come pericolosa.

L’efficacia dei vaccini nei riguardi del COVID-19 si è ridotta dopo che la variante delta è diventata predominante. L’efficacia dei vaccinati sopra i 65 anni di età con RNA messaggero si è mantenuta alta nel senso di una loro protezione nei riguardi del ricovero ospedaliero (New England Journal of Medicine 13-1-2022, Eli Rosenberg et al).

Nuove varianti sembrano evitare la risposta immune e mostrano segnale di diffondersi con maggiore rapidità. Alcuni dati sembrano indicare che la nuova variante omicron possa essere più mite, ma lo stesso porterà ad una pletora di ricoveri ospedalieri.

Nel New England Journal of Medicine del 17 febbraio 2022 la variante omicron sta già diventando la variante dominante in molti paesi, causando malattie e morti sebbene meno delle varianti precedenti.

La somministrazione di una terza dose del vaccino Pfizer aumenta il livello di anticorpi neutralizzanti nei confronti della variante omicron, permettendo pure lo sviluppo di una nuova variante che si adatta ai vaccini.

Professore “in primis” la ringraziamo per la sua straordinaria disponibilità di cui Le siamo grati e Le diamo volentierissimo appuntamento al prossimo suo intervento giornalistico su < IL POPOLO > della Democrazia Cristiana !

 

        ***********************************************************************************

  www.ilpopolo.news * www.democraziacristianaonline.it *

         ***********************************************************************************

 

 

 

 

 

 

 

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments