Paolo Pizziconi (D.C. Perugia): “Scenderemo tra la gente con la nostra bandiera scudocrociata”

Paolo Pizziconi (D.C. Perugia): “Scenderemo tra la gente con la nostra bandiera scudocrociata”
Fernando Ciarrocchi

A cura di Fernando Ciarrocchi (Ascoli Piceno)

fernando.ciarrocchi@dconline.info

Coordinatore nazionale della redazione giornalistica de “Il Popolo” della Democrazia Cristiana.

Segretario regionale dipartimento comunicazione Democrazia Cristiana della Regione Marche

Paolo Pizziconi (D.C. Perugia): ” Scenderemo tra la gente con la nostra bandiera scudocrociata ! “

Abbiamo avvicinato il Geom. Paolo Pizziconi (di Assisi, in provincia di Perugia), attuale Segretario Nazionale del Dipartimento Enti Locali della Democrazia Cristiana, nonchè Segretario politico regionale della D. C. dell’Umbria, per poter scambiare con lui qualche idea sul ruolo degli Enti locali in Italia e sulla organizzazione del partito dello scudo crociato in terra umbra.

Terra che ha dalle inequivocabili radici cristiane non a caso è, appunto, la terra madre del francescanesimo che ha dato i natali al Patrono d’Italia, San Francesco d’Assisi.

  1. D) Parlando da un punto di vista politico ed organizzativo ci può dire quale è la situazione della Democrazia Cristiana in Umbria?
  2. R) Il partito della Democrazia Cristiana, in Umbria sta ripartendo alla grande, proprio coinvolgendo gli iscritti di vecchia data ed in particolare gli iscritti 1992/1993 (il che ha un notevolissimo valore anche sotto un profilo squisitamente giuridico). Le difficoltà ovviamente sul piano pratico non mancano, in quanto dopo il 1994 – con le note vicissitudini interne di partito – gli aderenti al partito, così come gli elettori non si sono dispersi come si poteva immaginare, ma si sono coalizzati (insieme ad esponenti liberali e socialisti), andando a formare una miriade di liste civiche. Fatto sta che nelle ultime tornate elettorali si è palesato l’esaurimento sociale delle liste civiche, ridotte, in moltissimi casi, a pochissimi punti percentuale. Gli elettori votanti sono aumentati, ma a solo vantaggio delle liste composte dai “partiti” presenti alla Camera ed al Senato, che non giocano certo in maniera pulita sulla scena politica italiana. Si tenga inoltre presente la attuale legge elettorale davvero “barbara” ed antidemocratica  che i partiti al potere cercano di salvaguardare nonostante palesemente illegittima ed anticostituzionale. Da qui dunque la nostra decisione di puntare energicamente sulle competizioni comunali delle due province dell’Umbria al fine di poter avere la possibilità di tornare finalmente alla ribalta, così come la Democrazia Cristiana indubitabilmente merita!
  3. D) Per rendere più incisiva e concreta la presenza della Democrazia Cristiana in Umbria, quali sono le iniziative che avete in cantiere nell’immediato futuro?
  4. Il Dott. Franco De Simoni mentre sta guidando una manifestazione di piazza a Roma con tanto di bandiere dello scudocrociato

    R) Per quanto concerne le iniziative messe in cantiere, viene detto che si stanno inserendo articoli giornalistici, a nome della Democrazia Cristiana e del “giornalista” di turno sui quotidiani e sui giornali online, che tra l’altro molto seguiti, in modo da evidenziare il ritorno della D.C. tra la gente, affrontando temi e problematiche del territorio. E’ stata inoltrata una email a tutti i Sindaci dei Comuni dell’Umbria, facendo presente che la Democrazia Cristiana è presente sul territorio, e, chiedendo di ricevere i comunicati stampa da parte delle varie Amministrazioni Comunali al fine di essere informati sulle varie problematiche esistenti a livello locale e poter intervenire tempestivamente come D.C. nel dibattito politico che si sviluppa a livello locale.

  5. D) Come procedono le operazioni di tesseramento al partito per l’anno 2020?
  6. Il “becchino della D.C., alias Gianfranco Rotondi (a destra), accanto al Segretario politico nazionale D.C. Angelo Sandri

    R) Il tesseramento in Umbria è un po’ sofferente, in quanto stiamo subendo l’organizzazione dei partiti politici che cavalcano l’attuale scena politica italiana, ed in particolare di Forza Italia, che sta cercando di reclutare personaggi che nel corso degli anni si sono presentati sulla scena elettorale, visto il calo rocambolesco che stanno subendo le percentuali di questo partito. Inoltre il reente convegno organizzato dall’On. Gianfranco Rotondi, a Saint Vincent (Aosta), ove sono state fatte circolare notizie che tale convegno era stato promosso per favorire la riunificazione della Democrazia Cristiana proprio con Forza Italia, creando ulteriori dubbi tra gli elettori di estrazione moderata e democratico cristiana. Ovviamente abbiamo vigorosamente contestato le tesi del cosiddetto “becchino” della D.C. (al secolo Gianfranco Rotondi), il quale – dopo Mino Martinazzoli – appare il più accreditato a guadagnarsi un posto di primo piano tra le Cassandre che basta guardarle e tentano portano alla D.C. sfortuna! Abbiamo quindi deciso di reagire prontamente e ci stiamo organizzando per scendere tra la gente, riaffermando la presenza della Democrazia Cristiana senza se e senza ma e ripresentandoci con la nostra bandiera scudocrociata, come nostro inequivocabile biglietto da visita,  a servizio della gente e per il Bene Comune.

  7. D) Quali sono i principali dirigenti nazionali e regionali della Democrazia Cristiana che fanno parte del suo “team” nel Dipartimento Enti Locali della D. C?
  8. Il Dott. Calogero Zito (Roma) esibisce con molto orgoglio la sua tessera di adesione alla Democrazia Cristiana (2020).

    R) ) Per quanto concerne l’organizzazione del dipartimento Enti locali della D.C. mi avvalgo della valida collaborazione del Dott. Calogero Zito (di Roma), quale Vice-Segretario nazionale del Dipartimento Enti locali della D.C. – Vi sono poi i dirigenti territoriali attivi nelle varie regioni d’Italia, con i quali si è formata una squadra davvero molto coesa e compatta. Il nostro intendimento è quello di dare degli aiuti e delle idee per la strutturazioni del partito sull’intero territorio. Quello che più ci necessita è l’assistenza di esperti avvocati che vadano ad aiutare i vari segretari Provinciali e Regionali, in particolar modo per la presentazione delle liste per le prossime competizioni elettorali, aspetto questo di fondamentale importanza per il rilancio della Democrazia Cristiana, come noi tutti auspichiamo.

Ringraziamo dunque il Geom. Paolo Pizziconi (Assisi/PG) per la sua notevole disponibilità e cortesia.

E facendo nostro il motto del Segretario politico nazionale della Democrazia Cristiana, Dott. Angelo Sandri, gli auguriamo cordialmente Buon lavoro e Buona D.C. !

********************************************************************

A cura di Fernando Ciarrocchi (Ascoli Piceno)

fernando,ciarrocchi@dconline.info

Coordinatore nazionale della redazione giornalistica de “Il Popolo” della Democrazia Cristiana

Segretario regionale Dipartimento comunicazione Democrazia Cristiana della Regione Marche.

 

 

 

 

 

 

 

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Salvatore Astro
Salvatore Astro
2 anni fa

Salve,
complimenti sinceri, domande e risposte tutte da leggere, che fa’piacere leggere, poiché leggendole, ho capito ed avuto la dimostrazione, che la DEMOCRAZIA CRISTIANA, È VIVA E VEGETA!
Ché all’interno esistono persone, anzi, colonne portanti su’ cui potersi appoggiare e costruire una Grande Democrazia Cristiana!