O SI RIFA’ L’ITALIA O SI MUORE !

O SI RIFA’ L’ITALIA O SI MUORE !

A cura Prof. Alessandro Calabrese (Taranto) * alessandro.calabrese@dconline.info * cell. 334-7029163 * Vice-Presidente nazionale della Democrazia Cristiana e Segretario politico regionale della Democrazia Cristiana della regione Puglia.

Prof. Alessandro Calabrese

Pagina Facebook Democrazia Cristiana

< DemocraziaCristianaOnline >

Pagina Facebook de IL POPOLO < IlPopolo.News >

www.ilpopolo.news * www.democraziacristianaonline.it *

< O SI RIFA’ L’ITALIA O SI MUORE ! >

Carissimi, nell’incontro tenutosi a Roma del gennaio scorso, come a molti di voi noto, il Consiglio Nazionale della Democrazia Cristiana all’unanimità deliberò la partecipazione, insieme all’Associazione “IL LAVORATORE ITALIANO” coordinata a livello nazionale dal Comm. ALFREDO GIACOMETTI (Napoli) , alla campagna < O SI RIFA’ L’ITALIA O SI MUORE >.

Da qualche tempo circolano sui social e nelle chat di ogni genere (ed in quasi tutti i siti web), notizie serie, semi-serie e farlocche sulla situazione dell’economia italiana e, in particolar modo, dello stato in cui versano imprese, lavoratori dipendenti, artigiani, commercianti, imprese agricole e famiglie.

Non passa giorno che il Governo non stordisca gli italiani per l’aver adottato misure economiche strabilianti a favore di tutte le categorie della società italiana, salvo scoprire, alla scomparsa degli effetti anestetizzanti, una realtà fatta di miseria e affanni che sta portando l’Italia intera al fallimento, affamando il popolo.

Cervignano del Friuli (in provincia di Udine) – dicembre 2019

La Democrazia Cristiana ha da qualche tempo assunto una posizione molto chiara sul da farsi, prova ne sia che ha recepito nella bozza del suo programma, in corso di stesura, le strategie che sono riportate nel documento summenzionato.  Ma per poterle realizzare bisogna essere al Governo del Paese e per farlo abbiamo bisogno del lavoro di tutti.

Alfredo Giacometti (Napoli)

Dal gennaio scorso, allorchè l’economia italiana era comunemente definita al collasso, siamo passati con
l’avvento della pandemia del coronavirus ad un vero e proprio tracollo.

Per tanto, si ritiene opportuno che ognuno di noi faccia la propria parte, cominciando dalla diffusione della sintesi del documento con la locandina, nella quale è presente lo scudo crociato.

Se avremo l’umiltà di leggere il documento e di trasmetterlo a tutti i nostri contatti su Whats App e sui vari social di cui facciamo parte, congiuntamente al “file” della locandina, la penetrazione nel tessuto sociale sarà stato straordinario e capillare,

Eviteremo in tal modo che i nostri iscritti e/o simpatizzanti possano “acculturarsi” a fonti altrui, non sempre affidabili.

 

A cura Prof. Alessandro Calabrese (Taranto) * alessandro.calabrese@dconline.info * cell. 334-7029163 * Vice-Presidente nazionale della Democrazia Cristiana e Segretario politico regionale della Democrazia Cristiana della regione Puglia.

Pagina Facebook Democrazia Cristiana < DemocraziaCristianaOnline >

Pagina Facebook de IL POPOLO < IlPopolo.News >

www.ilpopolo.news * www.democraziacristianaonline.it *

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Nicola Toajar
2 anni fa

Condivido. Italia mal messa, si dice a Mantova.