SCRIVERE UN LIBRO: UN’OPERA D’ARTE APPARTIENE ALL’ETERNITA’ E NON PUO’ MORIRE !

SCRIVERE UN LIBRO: UN’OPERA D’ARTE APPARTIENE ALL’ETERNITA’ E NON PUO’ MORIRE !

A cura di Franco Capanna (Teramo) 

Sindacalista – Giornalista – Scrittore

franco.capanna@dconline.info * cell. 345-1594496

Editorialista de < IL POPOLO > della Democrazia Cristiana

 

< SCRIVERE UN LIBRO: UN’OPERA D’ARTE APPARTIENE ALL’ETERNITA’ E NON PUO’ MORIRE ! >

La < Albatros >, prestigiosa casa editrice italiana, ha incoraggiato un mio consolidato progetto ossia quello di scrivere un libro.

E’ accaduto dopo avere visionato alcuni dei miei tanti articoli diffusi nel mondo da agenzia di stampa del giornale “IL POPOLO” della DEMOCRAZIA CRISTIANA, diretto dal presidente dottor Angelo Sandri e del quale – da qualche tempo – mi nominava Editorialista .

La scrittura è una forma d’arte, un’espressione di creatività come lo sono la pittura, la scultura e via dicendo ed in quanto tale un’opera in grado di sfidare il tempo.

Scrivere un libro non è certo un gioco, ma un imegno molto serio in cui sono determinanti i soggetti, i protagonisti e – nel mio caso specifico – le opere firmate nel sociale da uomo e da sindacalista.

Nella mia storia una prima Musa ovvero mia moglie Pierina Masi, di cui poi vi dirò, ed una grazia ricevuta: Angela Bonofiglio.

Le Muse sono nate a Pieria alle falde del monte Olimpia.

Le Muse amavano frequentare luoghi come i monti Elicana e Pindo, ma soprattutto il Parnaso dove di dilettavano fare compagnia al dio Apollo, estasiato dalle loro danze e canti.

Tanti oggi (i maledetti) oltraggiano le donne e tanti le uccidono e ignorano che sono Muse non certo figlie di un Dio minore.

Dunque non un semplice afflatto ma la creazione che deve incastrarsi perfettamente con quella degli altri, se vorrete essere compresi.

È un processo di conoscenza intima,di esternazioni di desideri e paure tenute nascoste o semplicemente di un grido che volete raggiunga l’ eternità.

Le persone, quando non ci saremo più, avranno di noi una foto, ricordi, ma se ci sarà un libro a raccontare ancora di noi avremo guadagnato l’immensità del tempo e dello spazio, il suo essere infinito e come tale eterno.

Siamo tutti nell’umanità del limite e chi scrive già diciotto anni fa in un solo brevissimo momento, perse tutto il benessere avuto, morta tra le braccia mia moglie poi il lavoro e come non bastasse assaporai la gramigna amara di alcuni di famiglia con vili azioni .

Quando sei a terra e ridotto pelle e ossa si incoraggiano i vili per toglierti ogni minimo sussulto anche di respiro.

 

Grande la voglia di vendicarmi e commettere un abominio perché ridursi così come acqua che scorre senza argini e si impaluda e infine evapora.

Eppure è proprio il senso del limite che ci restituisce la nostra umanità.

Potrà forse sembrare un argomento paradossale,una riflessione del tutto dissonante rispetto a una cultura che rifiuta l’imperfezione.

Pur come saggio e munito di fede non riuscivo farcela e bramavo vendetta ma, venne una luce come Immacolata,purissima e una voce soave pur decisa mi indicava la via buona: era un Angelo!

Mi disse: se fai questo guarda dove vai e vidi le cateratte dell’ Inferno e fuochi dove ardevano tra urla disumane i malvagi di ogni tempo.

Mi incamminai tra battaglie aspre in difesa dei senza voce e svantaggiati di ogni ceto sociale e persino oltre come togliere dalla strada prostitute.

Da dieci anni operativo un mio accordo con Ordine medici di Teramo che hanno visite specialistiche subitanee e gratuite suore e monache di clausura in povertà e curate nel tempo.

Sono tutti Ordini nati sovrani nel 1500 pur iniziati nel 500 da San Benedetto da Norcia, e dunque il Vaticano non aiuta economicamente come dice il Magistero.

Stesso protocollo avuto con Ordine medici di Trieste poi un po’ ridimensionato dal Vescovo locale che parte attiva nella trattativa ma infine mancava di misericordia facendo indispettire le tante suore che partecipavano con preghiere. La infelice frase ultima del vescovo:” troppo privilegio”.

Evito commentare ma riporto frase di una badessa:” ora chi c’è le paga le visite specialistiche,lui?”.
I medici mi scrissero ” interverremo nelle criticità”.

Una perla di incoraggiamento la nomina a “personaggio dell’anno” venuto dal Canada e la possibilità di scambi culturali, un approccio sistemico e complesso del paesaggio che consente di individuare e collocare secondo criteri tecnico- scientifici le componenti e le relazioni che le caratterizzano.

Acquisire consapevolezza circa l’importanza di azioni di tutela e conservazione della natura, della capacità di assumere scelte consapevoli in grado di modificare comportamenti individuali e collettivi.

Terribile la perdita di mia moglie per una forte fibrillazione al cuore dopo cinque anni di sacrifici e duro cammino per un tumore maligno al seno. In valori normalizzati periva di quanto sopra.

Due i vescovi che la candidavano a processo canonico di beatificazione.

Il calciatore danese Erickson quasi periva agli europei 2021 se non soccorso subito per fibrillazione al cuore. Io stesso in massaggio cardiaco a Pierina ma inutilmente.

Soffrivo intensamente la morte di mia moglie e dopo alcuni anni chiesi grazia inviarmi cosa più di un riverbero e Dio mi ascoltava : Angela Bonofiglio, somiglianza in parti e come dolcezza,fede, carità, di ella come ricamatrice ,sarta eccetera.

Per me oggi Angela è un prezioso piatto d’ argento in cui metto le mele d’oro da ricordo di un re di Bengodi. Accettava da un mendicante delle mele ma si stancava del niente in regalo e perché la cesta straripava.

Una scimmia diede un morso ad una mela e il sovrano vide apparire nel cuore della mela una perla iridescente. Il re fece chiamare il mendicante e lo interrogo’ .

” Ti ho portato questi doni ,sire- rispose l’ uomo-, per farti comprendere che la vita ti offre ogni mattina un regalo straordinario, che tu dimentichi e butti via, perché hai troppe ricchezze. Questo regalo è il nuovo giorno che comincia”.

Per tutti comincia sempre un nuovo giorno.

 

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
18 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Angela Bonofiglio Bergamo
Angela Bonofiglio Bergamo
1 anno fa

È bellissimo Franco ,un capolavoro.Meriti un libro.

Amici di Teramo
Amici di Teramo
1 anno fa

In bocca al lupo Franco Capanna per il libro.
Lo compriamo in tanti.

Sandy, London
Sandy, London
1 anno fa

Caspita Franco e chi scrive come ?

Rossella
Rossella
1 anno fa

Che bello ,che, scritto ,che capolavoro.

Melba ,Cuba
Melba ,Cuba
1 anno fa

Mi piache molto grande.

Samantha e..... amiche

Uno schianto di bellezza.

Marcella, Silvana, Macerata
Marcella, Silvana, Macerata
1 anno fa

Sei un mito e bello come fantastiche le tue signore

Fatima
Fatima
1 anno fa

🌹, Mosca

Costantino Cassano,Australia
Costantino Cassano,Australia
1 anno fa

Grazie Franco, i tuoi articoli son sempre una buona riflessione che ci fa riconoscere il bene e il malfare di alcuni ma sempre ci induce verso il bene e la verita’ che ci ha insegnato Gesu’

Franco Capanna
Franco Capanna
1 anno fa

Nota.
Per verità : ho diverse conoscenze sia in Dc e altre esterne come anche sindacalista e non sempre di riesce seguire,e per rettificare a motivo di Costantino Cassano che sempre mi prega scrivere suo commento e inviare che difficile x lui.
Il signor , visto ora con criterio non è del Venezuela ma Australia,Morley, Western- Pert.
Chiedo scusa di errore.

Badessa Ferdinanda,Roma
Badessa Ferdinanda,Roma
1 anno fa

Tutto bello quello scrivi e foto fantastiche.
Meriti il libro.

Badessa suore turchine
Badessa suore turchine
1 anno fa

Molto moltissimo bello

Elena Corropoli
Elena Corropoli
1 anno fa

Le più belle letture sono tue Franco.

Badessa benedettina e sorelle.
Badessa benedettina e sorelle.
1 anno fa

Bravo ,un libro sarebbe la premiazione di un percorso .

Ginevra
Ginevra
1 anno fa

Sei un mito Franco Capanna.

dottoressa Paola , Forlì
dottoressa Paola , Forlì
1 anno fa

L’arte non si improvvisa e Franco Capanna è un’ arte.

Benedettine, monastero
Benedettine, monastero
1 anno fa

Pierina e Angela le donne di Franco Capanna che vicine a lui certo lo hanno incoraggiato nel cammino.

Giuseppina, Colonnella
Giuseppina, Colonnella
1 anno fa

Ci dai forza Franco , grazie.