L’On. Romano Prodi a San Benedetto del Tronto (AP): “L’Europa deve essere più unita per affrontare al meglio le sfide di questo tempo difficile”.

L’On. Romano Prodi a San Benedetto del Tronto (AP): “L’Europa deve essere più unita per affrontare al meglio le sfide di questo tempo difficile”.
Dott. Fernando Ciarrocchi

A cura di Dott. Fernando Ciarrocchi (Ascoli Piceno)

fernando.ciarrocchi@dconline.info * cell. 347-2577651 *

Editorialista de < IL POPOLO > della Democrazia Cristiana

Coordinatore giornalistico de < IL POPOLO > della Democrazia Cristiana 

L’On. Romano Prodi a San Benedetto del Tronto (AP): “L’Europa deve essere più unita per affrontare al meglio le sfide di questo tempo difficile”.

Prosegue con grande successo di pubblico e di critica la quarantesima edizione della rassegna letteraria “Incontri con l’autore” organizzata dalla Libri eventi e dall’Associazione culturale “I luoghi della scrittura“, con il patrocinio del Comune di San Benedetto del Tronto (AP) e del Consiglio Regionale della Regione Marche, nonchè di numerosi sponsor.

Nella foto, al centro, il Dott. Nicola Gratteri nel corso del suo apprezzato intervento

La rassegna letteraria è iniziata il 25 maggio  con un incontro di notevole spessore: il Dott. Nicola Gratteri, notissimo Procuratore della Repubblica di Catanzaro, ha presentato la sa ultima fatica letteraria scritta insieme al Prof. Antonio Nicaso, dal titolo “Complici e colpevoli, Come il nord ha aperto le porte alla Ndrangheta“, edito della Mondadori.

L’intervento di Alessandro Sallusti alla “Palazzina Azzurra” di San Benedetto del Tronto (AP).

Tantissimo pubblico che ha interagito attivamente con l’autore animando un interessantissimo dibattito- confronto.

E’ proseguita poi con il altri appuntamento tra cui la serata con il Dott. Alessandro Sallusti , direttore del quotidiano “Libero”, conosciutissimo dal grande pubblico.

Sallusti ha presentato il suo ultimo volume-intervista “Lobby & Logge” che sostanzialmente è il prosieguo dell’intervista fatta all’ex magistrato Dott. Luca Palamara e che il Direttore Sallusti  sviluppò nel volume intitolato “Il Sistema“.

Come non menzionare dunque l’evento in programma per lo scoro 19 giugno 2022 e che era molto atteso sia dalla città rivierasca, San Benedetto del Tronto, sia dall’intero “hinterland”.

Il Presidente Prof. Romani Prodi

Ci riferiamo alla presenza del Prof. Romano Prodi, già Presidente del Consiglio dei ministri, ex Presidente della Commissione europea, personaggio politico cha ha militato lungamente nella Democrazia Cristiana, professore universitario, scrittore e fondatore dell’Ulivo.

L’incontro si è svolto nella suggestiva cornice della Palazzina Azzurra, il tempio della musica, dello spettacolo, dell’arte e della cultura sambenedettese, e che davvero può essere considerato un luogo simbolo.

Tra i grandi che negli anni si sono succeduti sul palcoscenico summenzionato un nome su tutti: la Grande Mina, per poi non parlare di registi e musicisti che hanno fatto la storia del cinema.

Fatta questa digressione torniamo a noi.

Il Prof. Romano  Prodi  ha presentato la sua ultima ceratura letteraria – “L’Europa” – edito dalla Rizzoli.

A moderare il dibattito è stato l’avv. Latini, Presidente del Consiglio regionale delle Marche.

Al tavolo della presidenza c’erano anche  la prof.ssa Lina Lazzari (Assessore alla cultura del Comune di San Benedetto del Tronto) e il patron della rassegna letteraria Mimmo Minuto .

Al centro il Prof. Romani Prodi nel suggestivo scenario della Palazzina Azzurra di San Benedetto del Tronto

Il Prof. Romano Prodi, con il suo inconfondibile e simpatico accento bolognese, davanti ad un pubblico numeroso e attento (è il caso di dirlo, in religioso silenzio) ha ricordato alcuni episodi durante la sua permanenza nell’Unione Europea quale Presidente della Commissione.

Un episodio su tutti: per avere la firma russa al protocollo di Kyoto utile alla sua definizione il Professore racconta di essersi recato a Mosca, al Cremlino, per incontrare il Presidente Vladimir Putin con cui ha dialogato riuscendo ad avere la sua firma, che era poi quella conclusiva .

Il Prof. Prodi mentre autografa  il suo volume ai lettori

Romano Prodi ha inteso riferire anche vari altri episodi ma il messaggio che Egli sostanzialmente ha voluto dare è stato è stato un forte richiamo all’unità europea.

L’Europa dunque – ha chiosato l’On. Romano Prodi – deve necessariamente essere più unita che mai per poter interloquire con la necessaria autorevolezza in uno scacchiere mondiale che è in costante mutazione.

Fatto questo davvero incontestabile e che è sotto gli occhi di tutti.

Non dimentichiamo mai però – ha concluso il Professore – che l’Europa ha garantito per tutti ben  oltre 60 anni di pace: vi sembra poco?

 

*************************************************************************************************** 

 www.ilpopolo.news * www.democraziacristianaonline.it *

*************************************************************************************************** 

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments