LEI OLTRE IL VELO: LA DONNA TRA ISLAM E CRISTIANESIMO.

LEI OLTRE IL VELO: LA DONNA TRA ISLAM E CRISTIANESIMO.
Fernando Ciarrocchi (Ascoli Piceno)

A cura di Fernando Ciarrocchi (Ascoli Piceno)

fernando. ciarrocchi@dconline.info

www.ilpopolo.news

www.democraziacristianaonline 

www.nuovademocraziacristiana.it 

Segretario regionale del Dipartimento Comunicazione della Democrazia Cristiana della Regione Marche.

< LEI OLTRE IL VELO: LA DONNA TRA ISLAM E CRISTIANESIMO >

Nei giorni scorsi (per la cronaca venerdì 18 settembre 2020) presso la sala consiliare del Comune di Ghedi (in provincia di Brescia) ha avuto luogo un interessante incontro sul tema: <LEI OLTRE IL VELO: LA DONNA TRA ISLAM E CRISTIANESIMO> organizzato con il patrocinio dell’Amministrazione Comunale del Comune bresciano.

Il convegno ha permesso una profonda analisi e discussione sulla condizione della donna, cogliendo differenze importanti e sostanziali tra la situazione esistente per la donna a seconda del credo religioso che la stessa professa.

L’incontro è stato anche impreziosito dalla presenza di Magdi Cristiano Allam, personaggio molto noto, apprezzato e stimato da tutti per la sua cristallina e coerente testimonianza di cattolico credente e pratocinte.

Come forse molti ricorderanno il nome di Cristiano è stato aggiunto da Magdi Allam il giorno del suo Battesimo, avenuto nella Basilica di San Pietro a Roma e celebrato da Sua Santità, Papa Benedetto XVI.

Nel corso del suo apprezzato intervento presso la sala consiliare del Comune di Ghedi (BS), Magdi Cristiano Allam ha preso numerose volte spunto dal suo famoso volume “Stop Islam“.

Nella foto da sinistra: Jacopo Dozio, Madi Cristiano Allam e Franco Ferrari

L’autore – tra i molteplici richiami alla sua fatica editoriale –  ha voluto richiamare all’attenzione dei presenti alcuni episodi non sicuramente pacifici, che hanno costellato i rapporti tra Cristianesimo ed Islam.

In particolare ha citato la violenta incursione dei saraceni avvenuta nell ‘anno 846, quando misero a ferro e fuoco addirittura la Basilica di S. Pietro (nonostante Papa Leone avesse fatto edificare le mastodontiche mura leonine a difesa del cuore del cattolicesimo mondiale).

Ma dove Magdi Cristiano Allam ha soffermato maggiormente la sua attenzione è l’analisi dell’articolo. 8 della Costituzione Italiana nel quale si prevedere la libertà di culto purché ci sia il rispetto per la giurisdizione italiana.

A tal proposito Magdi Cristiano Allam ha sottolineato come proprio il rispetto della legge del Paese in cui si è ospiti è la “condicio sine qua non” per una convivenza civile e soprattutto pacifica e come giustamente deve essere.

Marco Brignani e Magdi Critiano Allam

Non sono mancati (e non poteva essere altrimenti) alcuni cenni alla “vexata quaestio” dell immigrazione una delle maggiori emergenze socio economiche di questo tempo particolarmente inquieto e controverso.

Era presente all’incontro svoltosi in quel di Ghedi (BS) anche una autorevole delegazione della Democrazia Cristiana della Lombardia e che comprendeva il Segretario politico provinciale della Democrazia Cristiana di Brescia Sig. Franco Ferrari; il Segretario regionale del Dipartimento < Attività economico produttive > della D.C. Lombardia Sig. Jacopo Dozio; il Vice-Segretario regionale del Dip. < Attività economico produttive > D.C. Lombardia Sig. Marco Brignani.

Nel corso del dibattito che è seguito alla esposizine dei vari relatori, ha preso la parola anche il Segretario provinciale della Democrazia Cristiana di Brescia Franco Ferrari, il quale ha fatto alcune osservazioni in merito al tema trattato nel convegno.

Franco Ferrari ha anche colto l’occasione per presentare l’attività che la Democrazie Cristiana sta svolgendo in Lombardia ed in particolare nella provincia di Brescia.

Un intervento che senz’altro ha attirato l’attenzione di tutti i presenti, tra cui molti cittadini comuni, il Sindaco, nonchè alcuni Assesori comunali di Ghedi ed anche vari esponenti di altri partiti presenti all’incontro.

La Democrazia Cristiana della Lombardia e della Provincia di Brescia ha voluto cogliere un importante momento culturale e di confronto per ripresentarsi alla a gente e comunicare la rinnovata presenza, concreta e tangibile, del partito del partito dello scudocrociato.

*****************************************************

A cura di Fernando Ciarrocchi (Ascoli Piceno) *

fernando.ciarrocchi@dconline.info

www.ilpopolo.news

www.democraziacristianaonline.it

Segretario regionale Dipartimento Comunicazione della Democrazia Cristiana della Regione Marche.

3 Responses to "LEI OLTRE IL VELO: LA DONNA TRA ISLAM E CRISTIANESIMO."