Le lacrime di Papa Francesco: provo tanto dolore per la martoriata Ucraina !

Le lacrime di Papa Francesco: provo tanto dolore per la martoriata Ucraina !

A cura di FERNANDO CIARROCCHI (Monteprandone / prov. Ascoli Piceno)

 fernando.ciarrocchi@dconline.info * Tel. 347-2577651

Vice-Segretario nazionale vicario del Dipartimento Sviluppo-Comunicazione-Marketing” della Democrazia Cristiana 

Vice-Direttore de “Il Popolo “ della Democrazia Cristiana

Coordinatore della redazione giornalistica de “Il Popolo” della Democrazia Cristiana.

 Responsabile nazionale dell’Agenzia Stampa “Libertas”

Editorialista del” Il Popolo” della Democrazia Cristiana

< Le lacrime di Papa Francesco: provo tanto dolore per la martoriata Ucraina ! >

Dopo  due anni di stop a causa dell’orrenda pandemia il Santo Padre, Papa Francesco, è tornato, come tradizione consolidata vuole, a rendere omaggio all’Immacolata Concezione in piazza di Spagna, uno degli angoli più straordinari della Città Eterna.

Nei due anni pandemici è stato ugualmente presente come ha affermato “sul far del giorno” proprio per evitare assembramenti.

Rivedere il Santo Padre in questa bellissima circostanza è stata un motivo di sincera gioia condiviso sia dai migliaia fedeli presenti, sia dalle altre migliaia di fedeli che hanno seguito la cerimonia con empatica partecipazione dagli schermi televisivi.

Il Santo Padre dopo aver benedetto la stupenda composizione floreale di rosse bianche che donato alla Nostra Madre Celeste, ponendola ai piedi della Sacra Effige che svetta in piazza di Spagna davanti all’Ambasciata Spagnola presso la Santa sede ,è intervenuto leggendo la Sua riflessione che aveva preparato  per la cerimonia.

Il Santo Padre benedice la composizione floreale che dona all’Immacolata Concezione

Papa Francesco non è riuscito a contenere la Sua commozione quando rivolgendosi alla Nostra Madre Celeste ha implorato la pace per la martoriata Ucraina.

Il Vicario di Cristo ha pianto, le Sue lacrime sono uno dei messaggi più eloquenti  da quando è iniziato il tragico conflitto ucraino: messaggi  che non ha mai  cessato di pronunciare perché la pace prevalga sulla guerra per il bene dell’intera umanità.

Il Santo Padre nel mentre si commuove

Si, sono le lacrime del Vicario di Cristo sulla terra che piange, perché tutta l’umanità soffre non a caso più volte Papa Francesco ha dichiarato che stiamo vivendo una terza guerra mondiale a pezzi proprio perché ogni angolo vive una guerra o qualcosa, comunque, di negativo per l’umanità.

L’orrenda guerra in Ucraina, nel cuore dell’Europa, purtroppo è parte di questo tragico progetto che si sta svolgendo con conseguenze nefaste che sono sotto gli occhi di tutti.

Ha pianto e con la voce rotta dalla commozione ha proseguito, sempre rivolgendosi all’Immacolata Concezione, “Sono ancora ad implorarti pe i bambini, i padri, i giovani della martoriata Ucraina che soffre tanto”.

La Statua dell’Immacolata Concezione con la ghirlanda di rose bianca offerta dai Vigili del fuoco

Al termine della solenne e straordinaria cerimonia il Santo Padre ha salutato tutte le persone che sono state accompagnate da alcune associazioni di volontariato.

Per tutte un sorriso, una stretta di mano e una parola di conforto.

Dunque  tanta solidarietà e fraterna condivisone.

Avvicinandosi ai molti giornalisti presenti c’è stato qualcuno che gli ha domandato: perché tanta commozione?

La risposta del  Santo Padre è stata: “Provo davvero tanto dolore per i nostri fratelli ucraini che stanno vivando giorni di guerra, di miseria e di sconforto”.

A Sua Santità con cuore sincero non ci stancheremo mai di dire “Grazie Santità”.

 

**************************************************************************************************

www.ilpopolo.news *

www.democraziacristianaonline.it *

**************************************************************************************************

1 1 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
3 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Giordana Di Giacomo
Giordana Di Giacomo
1 mese fa

C’ero anch’io in piazza di Spagna insieme ad altri giornalisti, la piazza è tutt

Giordana Di Giacomo
Giordana Di Giacomo
1 mese fa

1 secondo fa
C’ero anch’io in piazza di Spagna insieme ad altri giornalisti, la piazza e tutto intorno, era tutto blindato e nonostante ciò, un fiume di gente in silenzio camminava lentamente, come fosse già in preghiera, in attesa da qualche ora prima per ascoltare da vicino le parole di conforto de Papa, e vivere quell’ emozione come ogni anno, il giorno dell’8 dicembre, dedicato alla Madonna🙏

Antonio
Antonio
1 mese fa

Prego che finisca questa guerra e nasce la pace