Lavoriamo tutti insieme con impegno per la “Christian Democracy International” !

Lavoriamo tutti insieme con impegno per la “Christian Democracy International” !
On. Claudio Avelar

A cura di Claudio Avelar * Presidente nazionale UDC Brasile – Unione Democrazia Cristiana Brasile * Segretario generale per lo Sviluppo e l’Organizzazione della Democrazia Cristiana in Brasile

www.udc37.org.br * udc.brasil.presidencia@gmail.com

< Lavoriamo tutti insieme con impegno per la “Christian Democracy International” ! >

Un caro saluto al Segretario politico nazionale della Democrazia Cristiana Dott. Angelo Sandri, unitamente a tutti i membri della Democrazia Cristiana d’Italia e ai membri dell’Esecutivo della D.C. Internazionale, a.cui offro tutto il mio sostegno e la mia collaborazione, perché la Democrazia prevarrà sempre !

L’UDC Brasil Unione Democrazia Cristiana Brasile, è un gruppo politico che è emerso come naturale conseguenza dell’audacia dei brasiliani che hanno avviato un movimento per la Democrazia Cristiana, con l’idea di abbracciare la parola “UNIÃO“, essendo questa parola nella sua essenza l’atto o l’effetto di unire due o più parti distinte.

Siamo tutti diversi, ma amiamo lo stesso Dio. Sappiamo che Dio, menzionato anche nel preambolo della Costituzione brasiliana in vigore, ha dato agli uomini l’autonomia di fare le loro scelte. L’unità è una grande benedizione che influisce su tutta la nostra vita. Com’è bello e piacevole quando i fratelli vivono insieme!

L’UDC Brasil difende i valori umanistici della Democrazia Cristiana, che sono: Libertà, Giustizia, Rispetto, Solidarietà e Fraternità, portando con sé la responsabilità di rappresentare la società brasiliana, come filosofia di famiglia, in tutte le sue forme, come cellula fondamentale per una società prospera, giusta e più umana.

Predicando l’uguaglianza tra i popoli, le razze, le etnie e tutte le forme di manifestazioni culturali, difendendo come un unico, i suoi solidi principi etici e morali, che è un aspetto più importante nella società brasiliana.

L’obiettivo di UDC Brasil arriva con la missione di discutere le opportunità, cercando di promuovere la conservazione dei valori culturali, sociali ed economici, che sono minacciati dall’influenza estremista, nella formazione della società. Sia che gli estremisti siano di destra o di sinistra.

UDC Brasil, mira a lavorare e legiferare a favore di tutti, indipendentemente da razza, credo, colore, religione o opzione politica, dalle persone, da tutti noi. Siamo un’istituzione formata da cittadini che non cercano di dividere, ma piuttosto unificare la Democrazia Cristiana.

L’UDC Brasil vuol essere un partito del Brasile trasparente, razionale, cristiano democratico. Determinato a combattere ogni forma di corruzione e disonestà, reprimendo severamente i colpevoli e non ammettendo alcun pretesto in relazione all’impunità.

“La democrazia non è uno stato. È un’azione”. E come tale ha bisogno di essere curatae garantito sempre e nel tempo per la sua vera applicazione concreta, per la sua sicurezza, affinché non si perda di fronte a tante avversità politiche ed ideologiche. Con essa abbiamo il potere di costruire un futuro migliore, mentre marciamo e ci organizziamo per l’uguaglianza e la giustizia, per le nostre vite e per il pianeta. E poi, abbiamo votato e siamo stati votati, abbiamo scelto la decenza, la scienza e la verità ed abbiamo garantito la Democrazia.

La nostra missione qui, come politici, si basa su queste parole forti e tangibili, pronunciate in tutto il mondo, da coloro che vogliono e difendono la Democrazia. Possiamo far avanzare la cooperazione tra le nostre organizzazioni ideologicamente fraterne, per ottenere un maggior vantaggio nelle strategie e nell’attuazione dei più forti risultati elettorali per le future elezioni.

Stiamo lavorando per creare un centro di base con un’ampia coalizione delle varie ideologie politiche della Democrazia Cristiana in tutto il mondo, che sostengono gli stessi valori e ideali dei nostri.

La Democrazia Cristiana sarà uno dei cardini di questa coalizione. Dato che i partiti sono stati rapiti da estremisti politici, sia di sinistra che di destra. Riteniamo che ci sia un vuoto politico da colmare in questo sistema. Riteniamo che ci sia un vero bisogno di Christian Democracy International.

E che sarebbe davvero un’ideologia molto compatibile per gli elettori centristi che sostengono un’economia di mercato libera, di base e pianificata, con disposizioni per garantire una rete di sicurezza di base più umanitaria per i poveri, i disoccupati, i disabili e i malati cronici, per assicurarsi che nessuno venga lasciato indietro.

La chiave, tuttavia, sta nell’educazione di tutti i cittadini, in tutti i continenti. Sebbene il sostegno alla Democrazia Cristiana sia molto forte in Europa e Sud America, il sostegno e persino la conoscenza della Democrazia Cristiana lo sono, nella migliore delle ipotesi.

Possiamo aiutarci a vicenda in termini di una collaborazione stabile e praticabile che sostenga i principi della Democrazia Cristiana. Le nostre azioni devono essere isolate. Tutto è interconnesso, poiché le relazioni internazionali cambiano il mondo e il suo corso. E ogni gesto o azione ha le sue conseguenze.

Dobbiamo affrontare insieme problematiche come il terrorismo, la pandemia di coronavirus COVID19, il cambiamento climatico, la proliferazione nucleare, la guerra informatica, le nuove tecnologie dirompenti e la migrazione di massa.

Solo i Paesi impegnati per la democrazia potranno affrontarla, perché Democrazia deve essere la parola d’ordine delle amministrazioni, siano esse locali o globali.

Dobbiamo scrivere leggi e regole per la nuova era digitale (codice etico) dell’economia globale. Dobbiamo garantire che le tecnologie del 21 ° secolo siano utilizzate per promuovere una maggiore democrazia, per condividere la prosperità e non per limitare la libertà e la sovranità nazionale di ogni Paese.

Poiché le nuove tecnologie danno forma alle nostre società, dobbiamo garantire che queste tecnologie siano collegate alle leggi e all’etica. “BIG DATA” oggi è visto come un problema tra le nazioni, a causa del furto di dati, tecnologie, proprietà intellettuale, notizie false e per questo dobbiamo rafforzare gli accordi internazionali.

Queste sfide saranno i nostri più grandi traguardi e obiettivi per il raggiungimento del Bene Comune, a partire dalle nostre azioni locali, come esempi concreti, da osservare, praticare in tutto il mondo e per questo è necessario l’impegno di tutti i democristiani.

Sottolineando l’importanza dell’educazione, dello sviluppo, perché senza sviluppo non c’è libertà e noi siamo facile preda di dittature ed estremismi, perché siamo nel bel mezzo di una grave crisi economica.

Un altro problema fondamentale è la rinascita delle ideologie totalitarie, neonaziste, di estrema destra e di sinistra. Oltre al disincanto delle democrazie, siamo in un’epoca di disillusione, che coinvolge le promesse non mantenute di coloro che si definiscono democristiani.

La pandemia di coronavirus ci ha mostrato che la nuova normalità deve essere basata su empatia, compassione, umanesimo e democrazia cristiana. E tutto questo appartiene anche a noi, dobbiamo anche fare la nostra parte per garantire la democrazia e la pace nel mondo.

Vediamo la Democrazia Cristiana come la principale ideologia politica del 21 ° secolo, con un misto di populismo democratico interno, poiché non si possono negare sinistra, destra, estremismo e nazionalismo.

Ma la Democrazia Cristiana tempera le sue tensioni più pure per prevenire il totalitarismo, o uno qualsiasi degli altri “ismi” non necessari che provengono da un anarchismo non sfruttato e che si basa su un umanesimo secolare senza Dio.

La violenza nella Capitale della nazione americana è stata scioccante, riprovevole e non etica. Siamo rimasti molto scioccati dalle scene viste al Campidoglio degli Stati Uniti, da coloro che non accettano i risultati delle elezioni democratiche.

La democrazia non si fa nella violenza. Si verifica nel dibattito di idee e opinioni, nel rispetto delle differenze, della volontà del popolo e della Costituzione.

È sempre più chiaro che l’unica via è la democrazia, con il dialogo, nel rispetto dei valori etici e morali. Questa invasione di estremisti rappresenta un atto di disperazione da parte di una rete antidemocratica che ha perso le elezioni.

Concludo con la frase di Alcide De Gasperi “Solo se saremo uniti saremo forti”, “Politica significa conquista”.

Vi ringrazio per la vostra attenzione, a tutti rivolgo i miei migliori saluti e un sincero saluto democristiano !

 

A cura di Claudio Avelar – Presidente nazionale UDC Brasile – Unione Democrazia Cristiana Brasile

Segretario generale per lo Sviluppo e l’Organizzazione della Democrazia Cristiana in Brasile

www.udc37.org.br * udc.brasil.presidencia@gmail.com 

*********************************************************

www.ilpopolo.news * www.democraziacristianaonline.it * 

Una risposta a "Lavoriamo tutti insieme con impegno per la “Christian Democracy International” !"