LA PRIMA GUERRA BATTERIOLOGICA MONDIALE

LA PRIMA GUERRA BATTERIOLOGICA MONDIALE
A cura di Franco Capanna – Sindacalista Teramo –
Editorialista de < IL POPOLO > della Democrazia Cristiana
Canada: personaggio dell’anno 2020.

< LA PRIMA GUERRA BATTERIOLOGICA MONDIALE >

La libertà non è mai stata il diritto di fare quello che si vuole: meno che mai per i tradizionalisti e reazionari.

La pandemia in atto ha messo a nudo le crepe di governo di tutte le Nazioni.
Oggi meno che mai se ne fingono i paladini.
Concezioni negative o liberali si affermano di recente, nelle carte dei diritti, facendo della libertà la regola e dei miti l’ eccezione.
Ma la nostra stessa Costituzione traccia dei limiti alla libertà sin dall’articolo 13 e in altri parti del testo.
In particolare la salute come interesse del singolo e della collettività, stabilisce che “nessuno può essere obbligato a un determinato trattamento sanitario per disposizione di legge”.
Quando la libera scelta individuale potrebbe provocare la malattia o la morte altrui, però, lo Stato ha il diritto – dovere, di stabilire obbligo di vaccinazioni.
Gustave Flaubert

In casi di necessità e urgenze, per decreto Legge così che il Parlamento possa controllarne i presupposti.

Per inciso l’obbligo al vaccino né in Italia né in altre Nazioni per cui, a proposito del Green Pass come condizione per lavorare o accedere ai locali pubblici ad altri servizi essenziali è una strategia di tanti legislatori .
Dati per persi i no- vax,i complottisti, i paranoici, il legislatore cerca così di convincere a vaccinarsi i riluttanti : i ni- vax  compresi i free-ridens ,quanti pensano di non vaccinarsi pure loro perché tanto lo fanno gli altri.
Non farebbe male né a governanti né a ciascuno un bagno di umiltà  nel cibarsi al ritorno  di stili letterari quasi dimenticati. Leggere un buon libro è il tentativo di mettere ordine nel mondo che ci appare come un labirinto.
La letteratura non solo contribuisce alla formazione di cittadini responsabili e critici ma arricchire il nostro lessico, a migliorare il nostro linguaggio per poter esprimere e maggiore forza le nostre idee.
Dante, un uomo che ancora oggi, dopo,secoli, chiamato poeta nazionale.
Autore  della Divina Commedia, l’opera grandiosa di un uomo tormentato dalle sciagure politiche, cacciato dalla Patria e costretto vagare per le corti in cerca di ospitalità e sostegno.
Tolstoj è stato uno scrittore ,filosofo, educatore ed attivista sociale russo.
Omero il poeta greco autore dell’Iliade e Odissea.
Gustave Floubert e Charles Baudelaire dei quali mi cibavo da giovane innamorato nei mie scritti all’ amata così come William Shakespeare che considerato tra i più grandi nell’ ispirato Romeo e Giulietta:
” L’amore è vaporosa immortale, formata dai sospiri: se si dissolve è fuoco che sfavilla scintillando negli occhi dell’amante, si è ostacolati è un mare alimentato dalle lacrime degli  stessi amanti “.
Oltre Dante poeti e scrittori italiani: Petrarca, Leopardi, Pascoli, D’Annunzio, Montale e tanti altri che il mondo ci invidia.
Franco Capanna – Sindacalista Teramo –
Editorialista de < IL POPOLO > della Democrazia Cristiana
Canada: personaggio dell’anno 2020.

********************************************************************************************

SOSTIENIAMO ILPOPOLO.NEWS  – SOSTIENIAMO LA DEMOCRAZIA CRISTIANA

INVIA UNA DONAZIONE A TUO PIACIMENTO – FACCIAMO CRESCERE LA D.C.

La quota del tesseramento, di un contributo volontario o di una donazione può essere versata con una delle seguenti modalità:

IBAN Numero: IT73FO 10306 373000000 1820937 – intestato a Democrazia Cristiana

Conto Corrente Postale Numero: 1017184514 – intestato a Democrazia Cristiana

www.ilpopolo.news – www.democraziacristianaonline.it

********************************************************************************************

 

 

 

******************************************************************************************

www.ilpopolo.news * www.democraziacristianaonline.it *

******************************************************************************************

13 Responses to "LA PRIMA GUERRA BATTERIOLOGICA MONDIALE"

Scrivi una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato