LA DEMOCRAZIA CRISTIANA ED IL DIRITTO ALLA FELICITA’ !

LA DEMOCRAZIA CRISTIANA ED IL DIRITTO ALLA FELICITA’ !
Avv. Caio Fiore Melacrinis

A cura dell’Avv. CAIO FIORE MELACRINIS (di Lamezia Terme/provincia di Catanzaro) *

caiofiore.melacrinis@dconline.info *

Segretario provinciale del Dipartimento “Legalità e giustizia” della Democrazia Cristiana della provincia di Catanzaro.

www.ilpopolo.news * www.democraziacristianaonline.it *

< LA DEMOCRAZIA CRISTIANA ED IL DIRITTO ALLA FELICITA’ ! >

Ho letto con molto interesse l’articolo pubblicato sul IL POPOLO a cura del Prof. Filippo Marino, con il quale ci ha presentato principio teo-teleologico affinchè la politica sia lo strumento che porti al benessere, anzi alla felicità di un popolo.

Questo concetto è presente anche nella scuola filosofica napoletana già dal 1780 con GAETANO FILANGERI che scriveva ne “la SCIENZA DELLA LEGISLAZIONE”:

… “Nel progresso concreto del sistema di leggi sta il progredire della Felicità nazionale, il cui conseguimento è il fine vero del governo, che lo consegue non genericamente ma come somma di Felicità dei singoli individui” .

Questo concetto è stato poi ripreso nella dichiarazione di indipendenza degli Stati Uniti ove il congresso di Philadelphia del 4 luglio 1776 promulgò la DICHIARAZIONE DI INDIPENDENZA con Benjamin Franklin che con gli altri costituenti affermò:

<< Noi riteniamo che sono per se stesse evidenti queste verità: che tutti gli uomini sono creati eguali; che essi sono dal Creatore dotati di certi inalienabili diritti, che tra questi diritti sono la Vita, la Libertà e il perseguimento della Felicità; che per garantire questi diritti sono istituiti tra gli uomini governi che derivano i loro giusti poteri dal consenso dei governati; che ogni qualvolta una qualsiasi forma di governo tende a negare questi fini, il popolo ha diritto di mutarla o abolirla e di istituire un nuovo governo fondato su tali principi e di organizzarne i poteri nella forma che sembri al popolo meglio atta a procurare la sua Sicurezza e la sua Felicità”, concetti cardine presenti nei primissimi emendamenti della Dichiarazione.>>

Anche l’ONU ha istituito e sancito il diritto inviolabile di essere felici.

L’ha istituito infatti l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite il 12 luglio 2012.

La risoluzione approvata all’unanimità dai 193 Stati membri che lo compongono dichiara che : <Un cambiamento profondo di mentalità è in corso in tutto il mondo.

Le persone ora riconoscono che il ‘progresso’ non dovrebbe portare solo crescita economica a tutti i costi, ma anche benessere e felicità. >

Il Segretario generale dell’Onu BanKi-moon ribadisce: <Felicità è aiutare gli altri, quando con le nostre azioni contribuiamo al bene comune noi stessi ci arricchiamo.

E’ la solidarietà che promuove la felicità.>

L’Art. 3 della Costituzione italiana prudentemente recita: “E’ compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l’eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l’effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all’organizzazione politica, economica e sociale del Paese”.

E da ultimo Papa Francesco nella sua enciclica “FRATELLI TUTTI”:

«Ecco un bellissimo segreto per sognare e rendere la nostra vita una bella avventura. Nessuno può affrontare la vita in modo isolato

C’è bisogno di una comunità che ci sostenga, che ci aiuti e nella quale ci aiutiamo a vicenda a guardare avanti. Com’è importante sognare insieme! […]

Da soli si rischia di avere dei miraggi, per cui vedi quello che non c’è; i sogni si costruiscono insieme», e riprendendo il flagello della pandemia, auspica che non sia stato l’ennesimo grave evento storico da cui non siamo stati capaci di imparare. Che non ci dimentichiamo degli anziani morti per mancanza di respiratori, in parte come effetto di sistemi sanitari smantellati anno dopo anno.

Che un così grande dolore non sia inutile, che facciamo un salto verso un nuovo modo di vivere e scopriamo una volta per tutte che abbiamo bisogno e siamo debitori gli uni degli altri, affinché l’umanità rinasca con tutti i volti, tutte le mani e tutte le voci, al di là delle frontiere che abbiamo creato.

La DEMOCRAZIA CRISTIANA, alimentata nella sua azione da spirito di servizio nei confronti della collettività, secondo gli indiscutibili valori cattolici, opera al fianco dei cittadini in questo senso.

Affinchè – nel rispetto delle regole di convivenza civile e sociale – il diritto alla felicità scaturente dallo spirito di fratellanza e solidarietà sia riconosciuto come parte essenziale di tutti i diritti costituzionalmente garantiti !

**********************************************************************

A cura dell’Avv. CAIO FIORE MELACRINIS (di Lamezia Terme/provincia di Catanzaro) 

caiofiore.melacrinis@dconline.info *

Segretario provinciale del Dipartimento “Legalità e giustizia” della Democrazia Cristiana della provincia di Catanzaro.

www.ilpopolo.news *  www.democraziacristianaonline.it *

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments