IN QUESTI GIORNI E’ IN LIBRERIA L’ULTIMA FATICA LETTERARIA DI SERENA E STEFANO ANDREOTTI: “CARA LIVIUCCIA. LETTERE ALLA MOGLIE DI GIULIO ANDREOTTI”

IN QUESTI GIORNI E’ IN LIBRERIA L’ULTIMA FATICA LETTERARIA DI SERENA E STEFANO ANDREOTTI: “CARA LIVIUCCIA. LETTERE ALLA MOGLIE DI GIULIO ANDREOTTI”

A cura di FERNANDO CIARROCCHI (Monteprandone / prov. Ascoli Piceno)

fernando.ciarrocchi@dconline.info * Tel. 347-2577651

Vice-Segretario nazionale del Dipartimento < Sviluppo – Comunicazione – Marketing” della Democrazia Cristiana. 

Coordinatore della redazione giornalistica de “IL POPOLO ” della Democrazia Cristiana.

 Responsabile nazionale dell’Agenzia Stampa “LIBERTAS”

Editorialista del ”IL POPOLO” della Democrazia Cristiana

< IN QUESTI GIORNI E’ IN LIBRERIA L’ULTIMA FATICA LETTERARIA DI SERENA E STEFANO ANDREOTTI: “CARA LIVIUCCIA. LETTERE ALLA MOGLIE DI GIULIO ANDREOTTI” >.

La Prof.ssa Livia Danese in Andreotti

Abbiamo un nitido ricordo di quando – in quel di San Benedetto del Tronto, in provincia di Ascoli Piceno – al termine della presentazione del volume < I diari degli anni di piombo >, di Giulio Andreotti, edito dalla Solferino, il Dott. Stefano Andreotti comunicava ai presenti in sala che insieme a sua sorella Serena Andreotti avevano in animo di continuare a ricercare e catalogare i documenti del padre.

 

I fratelli Stefano e Serena Andreotti

Si tratta di un davvero immenso materiale documentale che loro padre – l’indimenticabile On.le Giulio Andreotti, per ben sette volte Presidente del Consiglio dei Ministri – ha lasciato loro in eredità, con la finalità che esso sia ben conservato ed ancora meglio potesse essere divulgato e valorizzato.

Ebbene i fratelli Stefano e Serena Andreotti stanno eseguendo alla lettera la volontà di loro padre !

E’ dunque in libreria, proprio in questi  giorni, la loro ultima opera intitolata < Cara Liviuccia. Lettere alla moglie di Giulio Andreotti > sempre edito dalla Solferino, a cura – chiaramente – di Serena e Stefano Andreotti.

Le lettere autografe del Presidente Andreotti.

Nel volume  sono riportate circa trecento lettere che il più grande politico dell’ Italia repubblicana ha scritto alla sua amata dolce metà, la Sig.ra Livia Danese, che  nel suo epistolario appellava con il simpatico vezzeggiativo di “Liviuccia” e si firmava “tuo Iulius”.

Questa  documentazione fino ad oggi ovviamente sconosciuta, ci consegna l’immagine di un uomo, il Presidente Andreotti, innamorato della sua dolce metà e della sua famiglia che proteggeva in modo amorevole  come si evince dai numerosi amorevoli vezzeggiativi presenti nelle sue  missive.

Per quanto concerne il suo amore di padre per la sua amatissima famiglia  si ha testimonianza  in una delle frasi più ricorrenti nelle sue lettere quando scriveva “un bacio ai bambini”.

Riteniamo molto interessante riportare  alcuni stralci che i lettori troveranno nel  nuovo volume  fresco di stampa.

Il 10 agosto 1960 ad esempio l’amato Presidente Giulio Andreotti  così scriveva  alla sua Livia:

La famiglia del Presidente On. Giulio Andreotti

Cara Liviuccia, ieri ho ripensato spesso alle tue preoccupazioni per la mia salute, ma devi tranquillizzarti perché è una stagione nella quale ho più appetito del solito ed ho raramente il mal di testa piccolo, mentre quello grande l’ho avuto solo sabato mattina, legato alla cena al caviale della notte precedente.

Del resto, esiste la grazia di stato della quale io sono testimone ormai da tanti anni, e non solo come resistenza fisica.

L’indimenticabile On.le Giulio Andreotti.

Dunque sta allegra… Firmato: Iulius“.

Dalla lettura di questo ulteriore materiale  oggi non più sconosciuto  si ha la conferma del notevole spessore umano  dell’ex Presidente del Consiglio dei ministri e stimato ex Ministro degli affari senza dimenticare il suo afflato amarevole di padre verso i suoi figlie e non da ultimo, anzi!, del suo amore infinito per la sua amatissima dolce metà  la Sig.ra Livia Danese.

Questa è la prova provata dell’arcinota frase “accanto ad un grande uomo c’è sempre una grande donna”.

Si, la Sig,ra Livia è stata determinante  nella vita del Presidente Giulio Andreotti  che è stato uni dei più autorevoli protagonisti della storia repubblicana della nostra bella Italia.

La sala convegni del “Pio Sodalizio dei Piceni “in piazza San Salvatore in Lauro, a Roma.

E’ già fitto il calendario delle presentazioni del nuovo volume “Cara Liviuccia. Lettere alla moglie di Giulio Andreotti“.

Ci riferiamo innanzitutto all’incontro-presentazione in programma per il prossimo 1 ottobre 2022, alle ore 11,00, presso il complesso monumentale di San Salvatore in Lauro – “Pio Sodalizio dei Piceni” – sito in piazza di San Salvatore in Lauro n.15, a Roma.

Saranno presenti – naturalmente – i curatori del volume Serena e Stefano Andreotti, i quali illustreranno la loro opera.

Sono previsti inoltre anche gli interventi di Giuseppe De Rita, Gianni Letta e Barbara Palombelli.

Il quanto mai interessante incontro sarà moderato dalla giornalista del “Corriere della Sera” Dott.ssa Barbara Stefanelli.

 

********************************************************************************************

www.ilpopolo.news * www.democraziacristianaonline.it *

********************************************************************************************

 

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments