Dramma suore claustrali: monasteri chiudono,anche suore non hanno lavoro; muoiono di fame freddo.il Vaticano è invitato ad aiutarle!

Dramma suore claustrali: monasteri chiudono,anche suore non hanno lavoro; muoiono di fame freddo.il Vaticano è invitato ad aiutarle!

 

Oggi ci occupiamo di un tema per il quale mi sono sempre battuto.

Come prevedevo le suore ( le suore sono quelle vediamo, haime’, per le strade o negli ospedali ( un tempo andato) o posti di lavoro ( oggi rarità).

Le monache di clausura sono cosiddette ‘ contemplative’.

Ma non si pensi chiuse vive tra quattro mura poiché sono attive e vanno fare la spesa o per uffici vari.

Dodici anni fa firmai un accordo con Ordine medici di Trieste e Teramo per visite specialistiche subitanee e gratis tuttora operativo sia per tutte loro e vengono anche da altre regioni per loro necessità.

Il governo purtroppo non risponde e gira le spalle alle mie sollecitazioni ovvero: un monastero ,  tra tanti ma emblematico,di dieci suore hanno spese proibitive come cibarsi e d’inverno muoiono di freddo per impossibilità a vendere il riscaldamento che poi sarebbe un costo di migliaia di euro non bollette ,vestono a più strati dunque; bollette tipo 900 euro energia luce,200 acqua pur si servono di pozzi interni, immondizia 1200 tasse comunali, TV dal costo di 300 euro e peggio chi straniere con tessere sanitarie di 400 euro.

Capisco che sorte autonome nel 1500 dunque sovrane il Vaticano non le aiuta economicamente come si crede, ma le loro entrate sono sostanzialmente di elemosine oggi sempre più scarse.

Chiedo e chiediamo da sindacalista’ e sindacato Cisl al santo padre Papa Francesco di aggiornare il Magistero per aiuto economico ai monasteri poveri.

Se il Santo padre Padre dice accoglienza e aiuto dall’Italia e Europa a motivo dei profughi o cosiddetti clandestini economici sia in sostegno anche per le suore d’Italia e del mondo

 

La Chiesa, Sposa del Verbo, realizza il mistero della sua unione esclusiva con Dio, in modo esemplare, in coloro che sono dediti alla vita integralmente contemplativa. Per questo motivo l’Esortazione apostolica post-sinodale Vita consecrata presenta la vocazione e missione delle monache di clausura, come « segno dell’unione esclusiva della Chiesa-Sposa con il suo Signore, sommamente amato »,(1) illustrandone la singolare grazia e il prezioso dono nel mistero di santità della Chiesa.

  •  

Le claustrali, in ascolto unanime e in amorosa accoglienza della parola del Padre: « Questi è il mio Figlio prediletto, nel quale mi sono compiaciuto » (Mt 3, 17), rimangono sempre « con Lui sul monte santo » (2 Pt 1, 17-18) e, fissando lo sguardo su Gesù Cristo, avvolte dalla nube della divina presenza, aderiscono pienamente al Signore.

  1. Autore Franco Capanna Editorialista de il quotidiano on-line Il Popolo di Roma della DC del presidente dottor Angelo Sandri.
5 1 vote
Article Rating
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Franco Capanna
9 mesi fa

Vi prego indirizzate a questo sito i vs commenti e non a me che non sono autorizzato poi inserire.
Vs mail non verranno rese pubbliche.
Grazie.