Dalla martoriata Ucraina si alza un’accorato e straziante grido di aiuto!

Dalla martoriata Ucraina si alza un’accorato e straziante grido di aiuto!
Dott. Fernando Ciarrocchi

A cura di Dott. Fernando Ciarrocchi

di Monteprandone/provincia di Ascoli Piceno

fernando.ciarrocchi@dconline.info * cell. 347-2577651 *

Editorialista de IL POPOLO della Democrazia Cristiana

< Dalla martoriata Ucraina si alza un’accorato e straziante grido di aiuto ! >

All’Angelus di domenica 6 marzo 2022, Papa Francesco ha lanciato un nuovo appello al cessate fuoco nell’assurdo conflitto che si sta consumando in Ucraina !

Il Santo Padre Papa Francesco

Il Pontefice ha detto senza mezzi termini “La guerra è una pazzia”.

Concordiamo totalmente con il Santo Padre che non si è certo risparmiato nell’esortare quotidianamente a lavorare per la pace ponendo in essere tutte le possibili, anche di più, azioni diplomatiche.

E’ straziante sul serio vedere le tristissime immagini televisive che si giungono dal conflitto ma lo è ancora di più quando le vittime sono i bambini, gli innocenti per eccellenza.

I bambini non devono essere in alcun modo  coinvolti. E’ il più grande crimine dell’umanità.

Ogni bambino , in qualsiasi parte del mondo si trovi, ha il sacrosanto diritto di vivere la la sua infanzia serenamente. E’ un diritto inalienabile ma prima di tutto è un diritto naturale.

Privare i bambini di tutto questo è la più grande ingiustizia che si possa compiere. Vedere che bambini , purtroppo malati oncologici, sono curati nei bunker perché gli ospedali sono bersaglio dei continui bombardamenti è davvero inaccettabile e più che straziante, è drammatico.

Negli occhi abbiamo fisse le immagini di quei bambini che frastornati, impauriti   insieme ai loro genitori fuggono sfidando le bombe. Per loro sono sono orrendi ricordi che difficilmente il tempo riuscirà a cancellare.

Di immagini, di scene come  queste, ne abbiamo e nostro malgrado ne vediamo tante.

Questo è il grido di aiuto più accorato e straziante che sale dalla martoriata Ucraina al mondo.

Per  i nostri bambini, in nome dei bambini, cessate il fuoco: solo così i nostri figli e la nostra infanzia tutta potrà sperare in un avvenire di pace, di democrazia e di libertà e veder garantito un futuro all’intera umanità mondiale.

 

Questa emergenza umanitaria di portata mondiale deve essere al centro di tutte le iniziative diplomatiche internazionali e nelle agende nei potenti della terra che  sicuramente hanno la contezza della gravità del momento resa ancora più drammatica dalla morte di tanti bambini innocenti che nulla a che fare con le incomprensibili bizzarrie belliche.

 

   *******************************************************************************************************

     www.ilpopolo.news * www.democraziacristianaonline.it *

   *******************************************************************************************************

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments