DA EDITORIALISTA D.C. AZIONE DURISSIMA IN CORSO CONTRO PROFIT DA REATO: CASO JEFF BEZOS.

DA EDITORIALISTA D.C. AZIONE DURISSIMA IN CORSO CONTRO PROFIT DA REATO: CASO JEFF BEZOS.

A cura di Franco Capanna (Teramo)

franco.capanna@dconline.info

Sidnacalista – Giornalista – Scrittore – 

Editorialista de < IL POPOLO > della Democrazia Cristiana

< DA EDITORIALISTA D.C. AZIONE DURISSIMA IN CORSO CONTRO PROFIT DA REATO: CASO JEFF BEZOS. >

Sopra foto tratta da TV Marche-Abruzzo dopo che Congresso nazionale in Canada mi nominava all’unanimità ” Personaggio dell’anno 2020 del Nord America”

CHIEDO ALLA PREMIER GIORGIA MELONI INTERVENTO GOVERNO E UN AVVOCATO DELLO STATO PER RISOLVERE QUESTO CASO INTERNAZIONALE.

IL MONDO MALATO !

SONO IN TRATTATIVA CON LEGALI E APPENA PBBLICATO TALE PEZZO MI SCRIVE UN TALE LEGALE:  buon giorno signor Capanna. io chiedo acconto di euro 3.500,00 per iniziare. Avv. Frigerio.

QUESTA È LA RISPOSTA RISPOSTA DOPO AVERE DATO A COSTUI OGNI DATO DEL CASO!

AVIDITÀ E  CUORE CHIUSO!

L’UOMO PECCA AD OGNI PASSO COME LA LUMACA SBAVA NEL SUO CAMMINO!

A VOI LETTORI IL GIUDIZIO!!!!!

No vanto ma percorso durissimo dopo la morte prematura di mia moglie Pierina che mi indicava il percorso da seguire.

Prima spirare mi disse:” hai una grande virtù come sindacalista ,mettila al servizio degli ultimi ,poveri , svantaggiati”.

Tanti poi i successi firmati!

 

In corso azione forte.

Prima abbandonare il campo di battaglia in questa ultima sfida dopo le aspre lotte vinte in favore degli ultimi intendo una azione decisiva per dare pozzi d’acqua, cibo, medicine ai  bimbi e bambine muoiono di atroci sofferenze  tra la noncuranza di governi e autorità alle quali ho inviato circa 200 mail e non si sono degnati di minima RISPOSTA.

Un J’ACCUSE anche a quotidiani internazionali come NEW YORK TIMES e Financial Times e testate nazionali che prima ” caso Bezos ” notizia” ma poi snobbare schierandosi alla parte del magnate americano e indifferenti ai bambini che muoiono uno ogni ora ! 

 

Delusione Giorgia Meloni Premier che pur parlato con suo enturages da quattro mesi nessuna risposta come nessuna risposta da Vaticano i cardinali.

Non meno colpevoli iscritti alla neo Democrazia Cristiana dove nessun legale si è fatto avanti e alti prelati indifferenti! 

Gli illeciti che vengono compiuti attraverso l’uso di un computer o verso sistemi protetti all’interno di un computer rientrano nella categoria del reato. Ciò significa che i reati informatici vengono disciplinati dal codice penale e non da quello civile o amministrativoAlcuni crimini informatici che rientrano in questa categoria possono essere compiuti solo online, come il reato di accesso abusivo ad un sistema informatico, disciplinato dall’art 615 ter cp. Mentre altri possono essere commessi anche offline, come la violazione di copyright e il bullismo, ma rientrano nella categoria dei reati informatici nel momento in cui vengono commessi sul web o attraverso il web.

Reato informatico non è sinonimo di reato commesso a mezzo internet, anche se di fatto è attraverso l’uso del web che la maggior parte dei reati viene commessa.

Il computer può essere il mezzo attraverso cui il crimine informatico viene commesso, come ad esempio nel reato di violazione dei sistemi di protezione informaticama anche l’oggetto che “subisce” l’illecito, come ad esempio nei casi di furto dei dati presenti sul device.

Ho fatto un grosso sbaglio fidarmi di te ,non hai mai risposto alle mie lettere: dirmi mister ma ricorda per noi tutti la vita è un passaggio e renderemo conto il giorno della Giustizia e sarà aperto il libro del bene e del male.

Contrariamente a quello che si può pensare i primi crimini informatici risalgono a diversi anni fa. Infatti la prima condanna contro il cyber crime risale al 1983. Tuttavia si è avuta la prima regolamentazione europea in materia di reati informatici nel 1994, preceduta dalle Raccomandazioni agli Stati membri nel 1993. Nel frattempo a livello nazionale è intervenuta la legge 547 del 1993 che ha modificato il codice penale e il codice di procedura penale. I reati informatici sono stati inseriti nei delitti contro la persona e nei delitti contro il patrimonio.

Un altro importante step viene compiuto dall’Europa nel 2001 quando viene introdotta la Convenzione di Budapest sulla criminalità informatica. La Convenzione viene ratificata dall’Italia nel 2008 con la legge numero 48, che di nuovo apporta modifiche alla nostra legislazione penale.

 

 

Dio ci vede e un giorno saremo pesati dalla bilancia del bene e del male.

Autore Franco Capanna.

 

 

5 1 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
4 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
mm
Angelo Sandri
15 giorni fa

E necessario collaborare e sostenere la battaglia di FRANCO CAPANNA. *Insieme c’è la possiamo fare ! * ANGELO SANDRI – Segretario politico nazionale della Democrazia Cristiana.

Franco Capanna
15 giorni fa
Reply to  Angelo Sandri

Grazie presidente Sandri, ma sono sgomento che dopo te e alcuni altri nessuno dico nessuno compreso un avvocato iscritto a questa nei DC si è fatto avanti.

Aspetto alcune risposte al mio ultimo assalto ma per questa sfida avevo bisogno di una sorta di guerrieri ma mi sono girato dietro e ferito non ho visto nessuno.
Non possibile abbattere un castello con una spada!

Franco Capanna
15 giorni fa
Reply to  Franco Capanna

Spero mi dia retta la Meloni e mi conceda un avvocato di Stato.
Ho inviato mail ma in verità non ci spero molto.

Franco Capanna
15 giorni fa

Nota.

Rivolto agli iscritti della neo DC.
Particolarmente deludi da avvocati che non si sono fatti avanti in questa vicenda internazionale.
Caso unico per un legale trattativa con Jef Bezos e non compresi i tanti privilegi: notorietà!
Battersi per salvare ,caso unico , milioni di bambini dalla morte è motivo vitale senza precedenti e possibilità di vincere altissima.
Un Editorialista come me combattente indomito non lo avrete mai più!
Se non riesco a breve mi ritiro definitivamente ma voi a cui mi rivolgo rimarrà un terribile rimorso.
Gesù ” chi salva uno solo dei miei figli merita il paradiso”.
Abbiamo la possibilità di salvare milioni di bambini che muoiono di atroci sofferenze e una battaglia tra le più nobili che la storia abbia mai raccontata!
Vs articoli ora sono chiari ovvero mistificazioni e megalomania per fare clientela!
Pessimo esempio e troppo comodo senza azione.
Sandri non può vincere così!
Statevi bene cumpa’ all’ bruzzese.