FRANCO CAPANNA (TERAMO): BANCHE TETRAGONE CUSTODI DI NORME NON FLESSIBILI !

FRANCO CAPANNA (TERAMO): BANCHE TETRAGONE CUSTODI DI NORME NON FLESSIBILI !

 

A cura di FRANCO CAPANNA (Terano) *

franco.capanna@ilpopolo.news *

Sindacalista – giornalista – scrittore

www.ilpopolo.news 

www.democraziacristianaonline.it *

FRANCO CAPANNA (TERAMO): BANCHE TETRAGONE CUSTODI DI NORME NON FLESSIBILI ! 

I finanziamenti bancari possono essere classificati secondo diversi profili: possono essere infatti distinti tra credito ordinario alle imprese in valuta di conto ( per cassa e per firma); credito al consumo per le famiglie; crediti speciali e credito agevolato.

L’attività bancaria – nel campo del credito-  è stata per vari secoli orientata esclusivamente verso un solo settore ossia verso quello della concessione di credito alle imprese produttive, in quanto erano i soggetti principali delle attività economiche.

L’evoluzione del settore bancario, che si è posto nuovi traguardi e nuovi modelli operativi, ha portato nell’ottica dell’interesse da parte degli istituti di credito anche i privati o – più precisamente ancora – la famiglia.

Si è trattato di una buona e profonda trasformazione che ha portato l’adozione di diversi modelli operativi ed un processo di notevole ampliamento del campo operativo.

L’analisi delle caratteristiche del fabbisogno consente di definire il profilo dei flussi finanziari dell’ impresa affidata e la natura ed il “timing” di eventuali squilibri di cassa.

L’esame dell’ attività svolta dall’ impresa offre alla banca elementi utili per precisare le probabili modalità di utilizzo del credito bancario definendo complessivamente il fido accordabile al cliente sulla base di capacità di rimborso stimata e delle eventuali garanzie prodotte.

Si possono così formalizzare limiti interni di affidamento che definiscono le modalità secondo le quali l’affidato può utilizzare il credito nelle principali forme tecniche.

parliamo ora della BANCA D’ ITALIA. e della vigilanza sul sistema bancario e finanziario.

La Banca d’ Italia svolge compiti di vigilanza bancaria e finanziaria nei confronti degli intermediari bancari e non bancari che sono iscritti agli appositi albi.

La vigilanza è organizzata in un dipartimento con sede in Roma presso la: amministrazione centrale dell’ istituto e in una rete di filiali.

I poteri di vigilanza trovano fondamento internazionali, comunitarie e nazionali. La maggior parte delle volte un finanziamento viene rifiutato per svariati motivi.

Molteplici sono i motivi di un mancato prestito che impossibili elencarli in questa sede.

Bisogna diffidare dei facili prestiti via web e occhio alle truffe; nonostante tutti i vantaggi di un prestito online ,pensiamo ad esempio alla rapidità di erogazione del finanziamento ai suoi tassi vantaggiosi e alla sua convenienza, questi ultimi hanno lo svantaggio di essere colpiti dalle truffe .

Meglio fornite i dati personali esclusivamente alle società con una buona e solida preparazione,come verificare dei portali online prima inserire i dati.. Inoltre, è sempre buona cosa installare e mantenere aggiornati i software di sicurezza come gli antivirus e personali firewall.

Spero essere stato utile ai nostri lettori con queste indicazioni e vorrei ricordare – a garanzia – la mia recente nomina internazionale dal Canada a personaggio dell’anno 2020 per meriti culturali e opere firmate nel sociale.

A motivo personali di un progetto e per futili cavilli burocratici mi veniva difficile avere un prestito per significare di norme bancarie ingessate e  tetragone rispetto agli sviluppi di una  realtà sociale in cammino verso il futuro in dirigenti chiusi e indisposti per non perdere un pezzetto della loro tranquillità.

 

Costoro hanno smesso credere in un modo migliore lasciando orfani di speranza e fiducia i tanti giusti che provano vie di riuscita in tempi che sfuggono alle responsabilità così gretti  come ripiegati su se stesso, avari di cure e attenzioni verso l’altro.

Così come si è persa quella capacità di sentirsi parte di una comunità ampia quanta l’umanità intera, nella quale le azioni di ognuno influiscono anche sul benessere collettivo ed il destino di ciascuno è intrecciato a doppio filo con quello degli altri

A Nereto, in provincia di Teramo, presso Ufficio Postale ricevevo invece il prestito a progetto in tempi rapidissimi dal Direttore e sua collaboratrice così propensi alle responsabilità che si  misura nel nostro essere adulti e la capacità nel non deturpare la fragile bellezza di questa Terra che abbiamo ereditato.

************************************************************

 

A cura di FRANCO CAPANNA (Terano) *

franco.capanna@ilpopolo.news *

Sindacalista – giornalista – scrittore

www.ilpopolo.news 

www.democraziacristianaonline.it *

 

 

42 Responses to "FRANCO CAPANNA (TERAMO): BANCHE TETRAGONE CUSTODI DI NORME NON FLESSIBILI !"