25 novembre: “In piedi Signori, davanti a una Donna ! “

25 novembre: “In piedi Signori, davanti a una Donna ! “

A cura di Franco Capanna (Teramo), Angela Bonofiglio (Bergamo), Katya Omes (Milano), Angelo Sandri (Udine).

www.ilpopolo.news * www.democraziacristianaonline.it *

Come ormai riteniamo sia noto a tutti, il Segretariato Onu ha istituito per il 25 novembre la < Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne >.

< La giornata internazionale contro la violenza sulle donne> è  stata istituita nel 1999 partendo dall’assunto che la violenza contro le donne sia una gravissima violazione dei diritti umani.

Il Segretario naz.le del Mov. femminile e Pari Opportunità della Democrazia Cristiana KATYA OMES (Milano)

Tale violazione è una conseguenza della discriminazione contro le donne dal punto di vista legale e pratico e delle persistenti disuguaglianze tra uomo e donna .

Lo slogan della Campagna < Unite to End Violence Against Women > del Segretario Generale Onu  colora il mondo d’arancione: raccogliamo fondi per porre fine alla violenza contro donne e ragazze .

La violenza sulle donne ha mille volti: dai reati come la violenza fisica a quella sessuale, lo stupro, senza dimenticare la violenza psicologica.

Il 25 novembre non è  una data scelta a caso. .

In questo stesso giorno le tre sorelle Miradal, attiviste politiche della Repubblica Domenicana furono uccise a bastonate – 60 anni – fa dalla dittatura fascista del generale Trujillo .

Amata Renas, HevrinXalef e Dave Agide, donne Kurde assassinate con la stessa ferocia nell’ottobre scorso, sono diventate oggi i simboli di straordinaria importanza nella lotta contro la violenza patriarcale.

Le donne sono obiettivo privilegiato di attacco dell’invasione della Turchia in Siria del nord.

La confederazione di donne” Kongreua Star” invita dedicare la Giornata contro la Violenza sulle Donne del 25 novembre prossimo, alle donne del Rojava in Lotta.

La violenza è tipica dei deboli .

Chi è nell’errore compensa con la violenza ciò che gli manca in verità, né mai può essere creatrice di cosa  alcuna, ma soltanto distruggerla.

La violenza domestica è il fronte di prima linea nella guerra contro la violenza sulle donne .

Per tutte le violenze consumate su di Lei, per tutte le umiliazioni che ha subito, per il suo corpo che avete sfruttato, per la sua intelligenza che avete calpestato, per la libertà che le avete negato, per la bocca che le avete tappato, per le ali che le avete tagliato, per tutto questo:<  in piedi signori, davanti a una Donna ! >

 

A cura di Franco Capanna (Teramo), Angela Bonofiglio (Bergamo), Katya Omes (Milano), Angelo Sandri (Udine).

www.ilpopolo.news * www.democraziacristianaonline.it *

 

 

31 Responses to "25 novembre: “In piedi Signori, davanti a una Donna ! “"