Vittorio Bachelet: “Era un uomo di grande dialogo, perchè aveva fermi principi”.

Vittorio Bachelet: “Era un uomo di grande dialogo, perchè aveva fermi principi”.

A cura Dott. Luca De Gennaro (Pescara) * luca.degennaro@dconline.info * cell. 392-3326807 * luca.degennaro@dconline.info * Segretario politico provinciale della Democrazia Cristiana provincia di Pescara.

Luca De Gennaro (Pescara)

Pagina faebook della Democrazia Cristiana

< DemocraziaCristianaOnline>

www.ilpopolo.news * www.democraziacristianaonline.it *

< Vittorio Bachelet: “Era un uomo di grande dialogo, perchè aveva fermi principi” >.

Grazie alla sollecitazione dell’amico Presidente della Democrazia Cristiana dell’Abruzzo Dott. Andrea Zallocco (Pescara) , mi sono recato al < XL Congresso Bachelet >, a Roma.

Vittorio Bachelet (nato il 20-02-1926 * deceduto il 12-02-1980, assassinato dalle Brigate Rosse presso l’Università “La Sapienza” di Roma, dove Egli insegnava).

Sono arrivato in largo anticipo, merito degli orari del pulman, il che mi ha permesso di perdermi con calma.

Vittorio Bachelet

Arrivato a destinazione, mi registro e inizio a parlare con una persona, che scopro essere un editore.

Poco alla volta, il circolo si amplia e si uniscono anche altre persone: il presidente di Azione Cattolica, vari Presidenti di associazioni, il figlio di Bachelet, il professor Formigoni.

Il discorso si sposta dalla figura di Vittorio Bachelet ai suoi insegnamenti ancora molto validi ed attuali.

Si fanno anche riferimenti a fatti personali tipo: vacanze, figli e anche prossimi incontri conviviali.

Mi allontano, anche perché mi sento parzialmente un corpo estraneo, per recuperare il mio zaino e estrarre i biglietti da visita sia miei, che di Andrea Zallocco.

Sicuro di me, forte della spilla di “Assisi Pax Internazionale”, dei miei biglietti da visita con tanto di  scudo crociato e dei discorsi appena conclusi, che avevano sollevato curiosità e interesse, mi riunisco al gruppo e distribuisco i biglietti da visita, aspettando di riceverne qualcun’altro in cambio, anche perché ho sempre avuto una scarsa memoria per i nomi. Prima sorpresa, nessuno aveva biglietti da visita. Perché portarli quando si tratta di una riunione di “famiglia”?

Iniziano ad arrivare gli altri relatori tra cui il dottor Luigi Scotti. Timidamente si mette sul tavolo dei relatori e si immerge negli appunti. Mi avvicino, mi presento lo saluto. Mi guarda distrattamente e si riemerge nella lettura.

Mi giro per allontanarmi e mi imbatto in una figura femminile familiare. Rimango di stucco. Lei mi sorride e mi dice: ” Pare che Tu abbia visto un fantasma ! “.

Io timidamente ho risposto. “Mi scusi Presidente, ma non avrei mai pensato di aver la possibilità di stringerle la mano. Lei per me è stata l’ultimo l’emblema della lotta dello Stato contro la mafia.”

Prima che il nostro dialogo continui viene fagocitata da amici e conoscenti.

Iniziano i lavori. Prendo appunti e memorizzo spunti e convinzioni. Tra tutti voglio condividere con Voi questo: “Era un uomo di grande dialogo, perchè aveva fermi principi“.

Al termine dei lavori ricevo le telefonate di alcuni amici che volevano sapere come era andata.

Ho illustrato il mio pensiero, evidenziando come nonostante siano passati 40 anni dal martirio civile di quest’uomo (l’espressione non è mia ma del cardinale Carlo Maria Martini), alcuni problemi che egli poneva sono ancora attuali: come ad esempio il disinteresse dei giovani alla politica ed il distacco della politica dalla vita reale.

Forte di queste chiacchierate, aspettando il pulman per il rientro, ho chiamato altri amici, sia della Democrazia Cristiana che altri, attivi in diversi partiti e movimenti.

Questo mio sondaggio improvvisato è stato molto sconfortate. E qui la seconda sorpresa.

Quasi nessuno conosceva Bachelet e tanti non avevano mai sentito parlare di Azione Cattolica. Ho riguardato la lista delle chiamate. Tutte persone impegnate attivamente in politica.

Mah…che dire se non …. ” continuiamo a farci del male ! ” (Nanni Moretti).

 

< IL POPOLO > della DEMOCRAZIA CRISTIANA * Direttore Resp. ANGELO SANDRI *

mail: segreteria.nazionale@dconline.info

* Cell. 342-9581945 * 342-1876463 

Direzione e Redazione – Via Giovanni Giolitti num. 335 – cap. 00185 – ROMA

Periodico registrato presso il Tribunale di Bolzano al num. 13/2004 in data 22/11/2004

Scrivi una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato