< SOS ITALIA: L'ALLARME DELLA DEMOCRAZIA CRISTIANA ! SVEGLIATI ITALIA CHE TRA POCO SARA' TROPPO TARDI ! >

< SOS ITALIA: L' title='< SOS ITALIA: L'ALLARME DELLA DEMOCRAZIA CRISTIANA ! SVEGLIATI ITALIA CHE TRA POCO SARA' TROPPO TARDI ! >' />

A cura di Priscilla Abrantes Estrela (Chieti) * priscilla.abrantesestrela@dconline.info * cell. 347-9903484 * Segretario regionale Dip. Comunicazione D.C. Abruzzo e Vice-Segretario nazionale Dip. Comunicazione della Democrazia Cristiana italiana.

Pagina facebook della Democrazia Cristiana: < DemocraziaCristianaOnline >.

Priscilla Abrantes Estrela (Chieti)

< SOS ITALIA: L’ALLARME DELLA DEMOCRAZIA CRISTIANA ! SVEGLIATI ITALIA CHE TRA POCO SARA’ TROPPO TARDI ! >

L’Italia é tra i primi Paesi al mondo con il più alto livello di imposizione fiscale. La situazione è davvero insostenibile.

I negozi chiudono a ritmo impressionante; gli auto-velox che schiacciano di multe; la gente non ha alternativa che andare via all’estero e quelli che rimangono sono in una posizione di sempre maggiore povertà, in tanti casi estrema povertà.

Piangono disperati e vedono la propria casa tolta della finanza.

Purtroppo lo Stato è diventato i principale nemico del popolo italiano.

La maggioranza degli italiani ha perso la fiducia verso il proprio paese e per la maggior parte di loro non c’è nessuna soluzione e nessuna prospettiva.

Si siedono sulla propria sedia e aspettano come finirà.

Sento sempre più spesso in giro la espressione “Italia ……”, “me ne vado in Albania”.

Lo italiano è diventato depresso e fonte di depressione. La verità è che siamo diventati un paese di persone che non sorridono più come nel tempo della Lira, dove ci si poteva almeno permettere di vestirsi con dignità e sperare un futuro discreto per i propri figli.

Peccato perché le cose più buone che producono al mondo sono italiane. Dovevamo essere il paese numero uno al mondo in infrastrutture, salute, distribuzione di reddito, progresso sociale.

Ma rimaniamo sempre in retroguardia e ogni volta sempre più in più povertà.

Continuiamo a pagare la marca da bollo da 2 e 16 euro (esiste dal 1863), anche se ormai abolita in molti Paesi dell’Unione europea.

Il nostro passaporto è il più costoso d’Europa: 116 euro. In Francia invece 86, in Grecia 84.40, in Austria 75,9, in Germania quasi te lo regalano: 37,5 euro.

Siamo il paese europeo dove è più complicato pagare le imposte ed abbiamo uno dei sistemi fiscali più pesanti e costosi del mondo.

Viviamo una vera e propria dittatura fiscale !

Abbiamo a che fare con un sistema opprimente dove gli italiani pagano 33 miliardi di tasse in più rispetto al resto dell’Europa.

Un governo che opprime il popolo (di destra o di sinistra, la musica è sempre la stessa) e non che non offre nessuna possibilità di una vita vissuta con dignità.

Una novità. Ora spunta la tassa sull’ombra dei balconi: la norma “nascosta” nella legge di Bilancio, addirittura!!

Priscilla Abrantes Estrela ed il Segretario naz.le D.C. Angelo Sandri

La aria che si respira si paga? Forse non ancora, per il momento.

Ma perchè il popolo rimane seduto e si fidano ancora dei politici attuali che danno la colpa al mondo intero pur di camuffare la ruberia generale che stanno facendo? SOS Italia !

La proposta della Democrazia cristiana sarà quella di ridurre al massimo tutte le tasse e regalare al popolo quello che è di suo proprio diritto: la possibilità di avere un lavoro e riuscire a mantenere il proprio negozio, la propria impresa, la propria famiglia.

Dobbiamo ritornare ad amare l’Italia e  poter di nuovo rispondere ad alta voce che qui si sta bene e che amiamo il nostro Paese.

Svegliati popolo !!  Tra poco sarà troppo tardi…

A cura di Priscilla Abrantes Estrela (Chieti) * priscilla.abrantesestrela@dconline.info * cell. 347-9903484 * Segretario regionale Dip. Comunicazione D.C. Abruzzo e Vice-Segretario nazionale Dip. Comunicazione della Democrazia Cristiana italiana.

3 Responses to "< SOS ITALIA: L'ALLARME DELLA DEMOCRAZIA CRISTIANA ! SVEGLIATI ITALIA CHE TRA POCO SARA' TROPPO TARDI ! >"

  1. Alessandro   19 Gennaio 2020 il 20:37

    Gent.ma Priscilla Abrantes Estrela, vorrei chiederle quale formula può proporci per ridurre le tutte le tasse e la possibilità di trovare lavoro e garantire le contrattazione dei nostri commercianti, in presenza di un inesistente piano di sviluppo economico del nostro Paese.
    Grazie.
    Cordialmente.
    A. Pinto

  2. Davide Managment   19 Gennaio 2020 il 20:48

    Le alte tasse lo sappiamo benissimo che mantiene solo il lusso dei parlamentari. Quindi la riduzione toglierà un po’ del lusso di chi ruba e aprirà al popolo la possibilità di riuscire a pagare le tasse e successivamente nuove di aprire gli negozi che sicuramente porterà oportunita di lavoro.

  3. Alessandro Pinto   20 Gennaio 2020 il 10:05

    Per ridurre le tasse,egregio D.Management non concorre solo la spesa dei parlentari, ma di tutto il sistema che è deputato a aumentare in termini esponenziali, il debito pubblico. E per fare ciò occorre fare delle riforme sostanziali, finalizzate a risanare il sistema che sta collassando. Infatti, l’esortazione che ci viene dall’Europa è di fare una politica in tal senso. Attualmente siamo protesi per uno Stato definito “assistenziale”, in quanto non sono state intraprese sostanziali riforme per rilanciare il comparto economico del nostro Paese.
    Cordialmente.
    A. Pinto