Il Natale dei poveri.

Il Natale dei poveri.
A cura di Franco Capanna – sindacalista Teramo * franco.capanna@dconline.info
www.ilpopolo.news * www.democraziacristianaonline.it * www.venetoglobe.com

< Il Natale dei poveri >.

Ogni giorno, nei paesi poveri, uomini, donne, bambini si ammalano e muoiono perché non possono accedere ad acqua pulita per bere, per lavarsi e per cucinare. Due miliardi di persone non possono accedere a fonti sicure di acqua potabile per dissetarsi e lavarsi e non possono usufruire di servizi igienici sanitari. Mille bambini al giorno, al di sotto dei 5 anni, muoiono a causa di diarrea per avere consumato acqua sporca.
A Natale siamo tutti più buoni, almeno così si dice, e questa ricorrenza si festeggia un pò in tutto il mondo dove nonostante tutto le persone non vogliono rinunciare a vivere almeno una volta all’anno un momento di spensieratezza.
Da Unicef e Save The Children, le principali Onlus che si dedicano ai più piccoli, vengono proposte iniziative per il periodo di festa.
Tre milioni muoiono a causa della malnutrizione e 155 milioni di persone non hanno accesso a pasti adeguati. A Natale impera lo spreco: un insulto al bimbo povero tra i poveri.
Tra il 27 e 28 dicembre si metteranno in movimento, in tutti i paesi e città delle diocesi Austro-tedesche, dei piccoli gruppi di Re Magi che busseranno alle porte di abitazioni e lasceranno benedizioni, seguendo i canti del Natale e raccogliendo l’offerta che sarà destinata a favore dei bambini che nel mondo vivono in condizioni di povertà e fragilità.
I gruppi di Kaspar, Melchior e Balthazhar tedeschi raccoglieranno fondi per assistere i bambini siriani accolti nei campi profughi gestiti dal Jesuits Refugee Service ed anche per i bambini venezuelani profughi in Colombia.
I Calorler austriaci, ovvero i Cantori delle Stelle, chiederanno invece delle offerte per i bambini che vivono nello slum di Mokuru ,nella capitale del Kenya Nairobi, oltre che per altri 500 progetti in 20 paesi del mondo.
In Italia in tre anni sono aumentati del 48% coloro che con le proprie forze, non riescono neanche a mangiare e cresce anche il numero dei bambini in forte difficoltà: circa 430 mila sotto i 5 anni hanno avuto difficoltà per potere bere il latte.
Emergenza al Sud dove negli ultimi tre anni ci sono 5 bambini affamati su 10. È quanti emerge da una analisi della Coldiretti.
Per circa 5 milioni di italiani quest’anno niente cenone di Natale. Il Natale è dei bambini, ma ogni anno i genitori si trovano affrontare la difficile sfida del consumismo e dall’altro la conservazione della tradizione e della magia di una festa essenzialmente religiosa.
Anche i sogni hanno una straordinaria capacità di adattamento alla realtà e davanti a questo fiume di povertà, vien da pensare alle file di fronte alle casse dei Megastore di giocattoli. Il paragone è molto amaro ma inevitabile, anche due galassie lontane anni luce. La stessa distanza che c’e tra il desiderare e l’accontentarsi. La buona novella: splendete più delle dolcissime stelle !
Sull’ali dorate un Angelo Santo ci porta Gesù: “È nato un bimbo – tutto luce e amore – in una stalla, avvolto in pochi veli, povero è nato eppure è il Re dei Cieli.
E dice a tutti : “state cuore a cuore, come fratelli. Non odiate mai ! L’anima che perdona è come riflesso divino. Chi crede in me non perirà mai”.
A cura di Franco Capanna – sindacalista Teramo * franco.capanna@dconline.info
www.ilpopolo.news * www.democraziacristianaonline.it * www.venetoglobe.com

26 Responses to "Il Natale dei poveri."

  1. Chiara De Santis   23 Dicembre 2019 il 10:34

    Grazie Franco i tuoi scritti sono un misto di bellezza e di realtà drammatica in cui viviamo .Dio ti benedica e Buon Natale tesoro da Chiara De Santis.

  2. Anonimo   23 Dicembre 2019 il 11:00

    Le rare persone come te sono quelle che ci danno spunti di riflessione interiore che fanno bene all anima. Buon natale amico mio. Augusto De Rosa

  3. Franco Capanna   23 Dicembre 2019 il 11:31

    Anche Augusto De Rosa e signora Chiara De Santis siete persone di valore..
    A tutti gli amici nei commenti qui o Messenger oppure via e-mail come per telefono, AUGURI DI BUONE FESTE DA me Franco Capanna.

  4. Anonimo   23 Dicembre 2019 il 11:35

    Grazie Franco e tuoi collaboratori . Grazie degli auguri anche alla DC.
    Buone Feste.

  5. Don FerdinandoColombo   23 Dicembre 2019 il 11:38

    Grazie, auguri vivissimi.

  6. Don Luigi   23 Dicembre 2019 il 17:18

    Grazie Franco sei instancabile, efficace di classe.
    Don Luigi

  7. Amici Franco   23 Dicembre 2019 il 17:36

    Auguri Franco sei un mito nessuno sa scrivere e operativo efficace come te tuoi amici sindacalisti e non .

  8. Anonimo   23 Dicembre 2019 il 18:13

    Ciao Franco sei bravissimo buon Natale alle persone che stanno soffrendo sei un grande

  9. Claudio Omabono   23 Dicembre 2019 il 19:01

    Franco Capanna sempre il migliore e i poveri tu li aiuti anche . Certo brutta la cosa in Italia così scesa in basso.
    Claudio

  10. Franco   23 Dicembre 2019 il 22:08

    Mi chiedono albero di Natale in foto : mia foto presso negozio dal vero e costo proibitivo ovvero 3500: assurdità dell’opulenza .

  11. Anonimo   23 Dicembre 2019 il 22:20

    Auguri vivissimi di vivere con fede il Natale di Cristo Dio si è fatto uomo perchè l’uomo potesse farsi Dio Al presepe ci guida la luce dell’Immacolata, la creatura che Padre, Figlio e Spirito Santo hanno preparato perchè doveva diventare la madre di colui che salva ogni creatura, Gesù. Maria accoglie il grande disegno del Padre e da quel momento comincia la sua e la nostra storia di Salvezza. La liturgia, con il Santo Natale, ce la presenta prima di tutto come mamma ed è molto bello perchè questo è il vertice del suo ruolo di donna. E quindi preghiamola con la stessa concretezza fisica e affettiva che riserviamo alla nostra mamma terrena; è la preghiera confidente di un figlio o di una figlia sicuri di essere ascoltati. Tra le braccia di Maria troviamo il Dio bambino che vince tutto quello che può nuocerci, soprattutto il peccato e la morte. Il segreto della gioia cristiana è questo essere orientati su di Lui, e fidarci completamente di Lui. Il vero regalo di Natale è l’incarnazione di Cristo. Al grido dell’umanità che ricerca il senso della vita, la risposta è un grido di Dio, la sua Parola si fa carne, un fiore di carne, un pianto di bambino, incarnazione del cuore di Dio che ripete ancora: “Pace agli uomini che sono l’oggetto del mio amore”. Dio è amore che non si preoccupa per prima cosa di essere corrisposto: intanto ama. È un Padre che neppure chiede di essere riamato: intanto ama. Amare è la sua festa eterna, ciò che fa nuova ogni vita. Ecco il nostro augurio: Cristo nasca nel tuo cuore e la sua e nostra Mamma ci accompagni. Don Ferdinando, Maria Rosa e Paola.

  12. Costantino,Sidney   24 Dicembre 2019 il 0:35

    E Molto bello Franco,lo faccio girare

  13. Milena,Roma   24 Dicembre 2019 il 8:19

    Grazie Franco 👍
    Bellissimo articolo 👍❤️🙋🌹🙏🙏🙏

  14. London   24 Dicembre 2019 il 8:28

    Thanks Franco Capanna for your wonderful writings and denouncing realities. Child Jesus bring us the Good News and help the men of the earth be better. From Maria Stefania, Emma, ​​Lucia. United Kingdom, London.

  15. Samantha   24 Dicembre 2019 il 10:11

    Dio aiuti ogn povero.
    Samantha

  16. Jonathan   24 Dicembre 2019 il 15:48

    Bellissimo! Come tutti i tuoi scritti.
    Mario dettoJonathan.

  17. Amici Franco   25 Dicembre 2019 il 9:17

    Buon Santo Natale Franco Capanna da tuoi amici, anche sindacalisti.

  18. Gianna,Anastasia   25 Dicembre 2019 il 15:37

    Buon a Natale Franco sei fortissimo

  19. Anonimo   25 Dicembre 2019 il 16:11

    Franco Auguri e Buon Natale.
    Luisa

  20. Anonimo   25 Dicembre 2019 il 18:31

    Ho letto sono un povero ma non poverissimo e non temo ho Gesù Bambino.

  21. Marinella di Genzano   25 Dicembre 2019 il 23:18

    Per i poveri non cambia niente e passate le feste tornano invisibili.Marinella di Genzano

  22. Cara-Canada   25 Dicembre 2019 il 23:21

    GRAZIE ALTRE TANTO…MERRY CHRISTMAS TO EVERYONE… … AUGURO A TUTTI..BUON SANTO NATALE ….AMORE E PACE SEMPRE….
    Cara,,Canada

  23. Da Teramo   27 Dicembre 2019 il 23:39

    Grazie Franco ti ricordi sempre di noi.
    Teramo, alcuni conosci.

  24. Luciana   28 Dicembre 2019 il 14:58

    Bravo come sempre .
    Luciana – Arezzo

  25. Anonimo   29 Dicembre 2019 il 0:29

    Buon ANNO NUOVO Franco Capanna.
    Silvana ,Beatrice,Lucy.
    Anagni- Roma.

  26. Franco Capanna   29 Dicembre 2019 il 8:36

    Buon anno a voi tre sopra.Grazie da Franco Capanna.