Piero Santarelli (Roma): “far sentire la voce della Democrazia Cristiana nella società italiana !”

Piero Santarelli (Roma): “far sentire la voce della Democrazia Cristiana nella società italiana !”
Prof.ssa Dora Cirulli (Roma)

A cura di Prof.ssa Dora Cirulli (Roma) *

dora.cirulli@dconline.info * 334-3614005

< Piero Santarelli (Roma): “far sentire la voce della Democrazia Cristiana nella società italiana !” >

La proposta di riunificazione della DEMOCRAZIA CRISTIANA, per un definitivo rilancio del partito dello scudocrociato, sia dal punto di vista politico che organizzativo, sta suscitando un sempre maggior numero di commenti e di adesioni, sia da parte di militanti della Democrazia Cristiana storica, che da persone e movimenti politici disponibili ad aderire e sostenere il progetto di cui ormai tutti hanno precisa contezza.

Interviene oggi PIERO SANTARELLI, di Roma, che si è inserito (o meglio reinserito) in D.C. già dal  2008 dando il proprio contributo alla Democrazia Cristiana romana, presente ormai in Roma Capitale in tutte le quindici municipalità in cui è suddiviso il Comune di Roma.

Angelo Sandri (Udine)

<< Vorrei intanto fare un elogio ad Angelo Sandri che in questi ultimi vent’anni  ha lottato tenacemente, anche con molti sacrifici, e grazie anche a lui possiamo dire che la vera DC ancora vive.

Dobbiamo però osservare che non è stato fatto ancora abbastanza per rilanciare la Democrazia Cristiana e portarla al posto che merita nella scena politica italiana.

Tessera di adesione alla Democrazia Cristiana di Piero Santarelli (Roma) – anno 2008

Ci sono molte persone che ruotano intorno al partito, ma senza ancora avere forza giusta (necessaria e sufficiente) per “rinascere” definitivamente!

Quando propongo che bisognerebbe fare una conta, intendevo dire che dobbiamo capire la forza effettiva che si può mettere in campo, per poter creare tutti i presupposti si concretizzi la nostra presenza nelle istituzioni, a qualsiasi livello di competenza, dagli Enti locali fino al Parlamento.

Piero Santarelli (Roma)

Non basta certo l’attività interna al partito, utile senza ogni dubbio, ma non del tutto sufficiente a farci raggiungere il nostro obbiettivo primario.

Se non riusciamo ad andare all’esterno e far sentire la voce della Democrazia Cristiana nella nostra società, l’attività interna al partito è cosa limitata.

Ricevere dal Segretario nazionale un ruolo, ancorchè importante, se poi questo incarico non producee i suoi veri frutti, è un’operazione politicamente insufficiente.

Dobbiamo rintracciare le persone giuste e dare a loro gli incarichi più opportuni, adatta però far capire che in Italia sta cambiando il vento e riusciamo a fare il giusto rumore testimoniando che la Democrazia Cristiana sta tornando ! >>

A cura di Dora Cirulli (Roma) * dora.cirulli@dconline.info * 334-3614005

 

2 Responses to "Piero Santarelli (Roma): “far sentire la voce della Democrazia Cristiana nella società italiana !”"

  1. Sabatino Esposito   11 Novembre 2019 il 17:22

    Che bello il pensiero espresso dall’amico Piero Santarelli. Musica lirica per le nostre orecchie. Bentornato in casa DC.
    Sabatino Esposito, Segretario provinciale eletto secondo quanto previsto dallo Statuto della Democrazia Cristiana, XXIV Congresso svoltosi a Caserta il 28 09 2019. Può vedere foto su google. In linea con il partito, convinto e storico della DC. Ci battiamo convintamente per la DC unica e unita. Tutti dentro..NESSUNO ESCLUSO…

  2. Piero   12 Novembre 2019 il 12:17

    Grazie amico Esposito del tuo pregiato complimento la mia provocazione e per far capire che non ha nessun senso prendere un incarico se poi non si da il giusto seguito non riusciremo ad ottenere importanti risultati se le persone che accettano un ruolo poi non danno corso per concretizzare qualcosa di significato sia per la persona che per tutto il partito . Comunque voglio dirti grazie per quanto da te scritto buona DC