LA CARITÀ.

LA CARITÀ.

A cura di FRANCO CAPANNA * Sindacalista Teramo

< LA CARITÀ >.

LA Carità autentica è contraria è al desiderio di protagonismo perché è benigna e non urla, non cerca comprensione, né ricompense alcune.

E’ la capacità di provare indignazione per tutto ciò che mortifica e svilisce la nostra stessa dignità di uomini.

Ma affinché le cose possono cambiare realmente è necessario che all’indignazione faccia seguito l’azione, ossia che essa sia soltanto il punto di partenza verso la disponibilità a mettersi in gioco in prima persona e ad assumere su di sè il peso delle scelte impegnative, nella consapevolezza che ogni gesto, ogni decisione, ogni passo che scegliamo di compiere, contribuisce in modo fattivo a trasformare in meglio la società in cui viviamo.

Magari un angelo celeste porterà il mio grido umile a certi politici italiani e europei che fanno ben poco, oltre le passerelle i primi e noncuranza della diaspora in atto da Asia e Africa verso l’Italia.

Nessuno  di noi può sentirsi giustificato come non tutti coloro arrivano a Lampedusa e altrove qualificati perché la carità non consiste nel lasciare sul posto mogli e figli senza protezione per un progetto incerto ma espresso da Dante in significativo “come sa di sale il pane altrui e come duro salire e scendere le scale d’altri”.

Dal  Continente africano giungono realtà in immagini terribili come bimbi scarniti assaliti da mosche impietose e non hanno un minimo vitale come acqua pulita, latte, medicine di base e tanti missionari e medici  volontari a  fare fronte  a tanta offesa nel creato di Dio.

Non si scorgono fra politici italiani  e  nazioni europee  né  sorta di santi o eccelse carità  perché l’amore ha quattro corde, come il violino.

Siamo tutti figli o figlie, padri o madri, fratelli e sorelle, sposi e spose.

Se sapessimo suonarle, la vita sarebbe solo gioia.

Che senso hanno le varie passerelle di certi politici e attoroni ricchi pieni di card se poi tornano ai loro posti di privilegio?

Perché piuttosto non una responsabilità attiva nei confronti del creato e magari comprare loro trattori e mezzi per lavorare la terra e scavare pozzi piuttosto celebrare una accoglienza ipocrita e illudere come elargizione casa e lavoro per tutti che suona falsa e  blasfema  quanto irrealizzabile.

Nella basilica di Maria Ausiliatrice nel progetto dell’architetto il fulcro dell’altare è l’urna con le reliquie di San Giovanni Bosco e ai lati due statue dello scultore Giuseppe Nori, e una rappresenta la fede con entrambi le mani regge un calice  sormontato da un’ostia, di contro la carità in posizione eretta, il capo coperto da un velo ed il corpo è  avvolto da un manto abbondante.

Con le mani regge un cuore infiammato e aureolato.

Franco Capanna sindacalista.

4 Responses to "LA CARITÀ."

  1. Franco Capanna   24 Agosto 2019 il 14:20

    Sarò estremamente sincero. Chi scrive è un semplice sindacalista di provincia a servizio degli ultimi,svantaggiati, abusati e in 20 anni di sindacato trovo sorprendente gli ottimi risultati nel sociale con pur durissimi sacrifici. Come trovo sorprendente la stima e l’ospitalità dei miei articoli in diffusi di agenzia del dottor Angelo Sandri ,capo della DC e suoi collaboratori che in primis il Sandri e collaboratori e tantissimi iscritti fanno della qualità, come per trapianto vitale ,progetti politici densi di puro umanesimo oltre progressisti reali e competentii per rendere il nostro Paese fra i migliori .
    .
    Franco Capanna

  2. Milena Bold Serbia   24 Agosto 2019 il 14:30

    Ciao Franco ho visto da Nisch ,Serbia tuo articolo e non riesco inviare commenti ,ti prego riportare i miei complimenti per tuo pensiero diffuso che inno alla vera carità e non quella falsa di tanti .Un bacio.
    .Milena Bold.

  3. Simone Perugia.   24 Agosto 2019 il 17:06

    Franco eri il più bravo a scuola in lettere e non mi sorprendo con questa analisi esemplare giusta equilibrata. Ciao a presto..
    Simone

  4. Madre Priora e Comunità.   24 Agosto 2019 il 18:27

    Fra le tante ricevute voglio farmi un regalo gradito che creami forza nel cammino difficile intrappreso .Evito fare riferimenti da nonastero inviato per privacy in rispetto delle contemplative . Cmq si abbisogna di ” permesso” che se verrà pubblico ma ho in e- mail a prova.

    Ave Maria,

    Gentilissimo Sig.r Franco Capanna

    Sindacalista

    Lei ha scritto un “ Canto alla Carità “ .

    Il valore della vera Carità è stato, infatti, ben evidenziato delle Parole di Cristo.

    Con la sua fede profonda, continua a magnificare il Signore per quanto dispone nella Sua Provvidenza ai poveri e diseredati, e annuncia al mondo le meraviglie che operano nella storia.

    Profitto della circostanza per confermarmi con sensi di distinta stima.

    Madre Priora

    E Comunità Monastica Orante