Prima Dio !

Prima Dio !

A cura di Flavia Zanusso (Loreto / AN) * flavia.zanusso@dconline.info * 

www.ilpopolo.news * www.democraziacristianaonline.it *

< Prima Dio ! > 

Camminare a capo chino riflettendo su quanto accadrà a breve, di nuovo, su quell’altare andando alla Santa Celebrazione per un cristiano e’ quasi un precetto non detto, come usuali sono diversi comportamenti, non sempre a noi chiari, in altre religioni, che pur ci vengono presentati come essenziali, e i convinti irremovibili, spesso imposti a chi entra nei luoghi di quei culti, ovunque essi si trovino.

Eppure non siamo davvero in grado di rendere questi, i nostri, rispettabili, forse per quella tiepidezza passata per comprensione, fino a perdere il sapore di ogni cosa.

Ho risposto, ma e’ certamente piacevole colpa del Padre con i Suoi mezzi ad avermelo mosso in cuore, un fermissimo “Prima Dio!” ad uno di questi questuanti avanti alla porta di chiesa mentre diverse persone vi si avvicinavano e la S. Messa, lui lo sapeva bene, stava iniziando.

Rispondo, sempre grazie a Dio che ha risposto alla mia di questua sul da farsi, non per orgoglio religioso, ma per vero amore anche verso quel fratello che non solo non rende omaggio al rito che forse non e’ proprio il suo, ma soprattutto a quell’unico Dio che viene prima e per cui, poi, tutto si risolve.

“Cercate prima il Regno dei Cieli…” una convinzione che fosse fissa e prima il mondo non vedrebbe una sola guerra di alcun tipo.

Uscendo dal Sacro Rito gli spiego che cosa penso e se non fosse per il colore della pelle indovino quel po’ di imbarazzo che mi dice come abbia compreso il rimprovero e anche il soldino che gli scivola nel cappello non lo guardi nemmeno…si porta una mano al cuore, grato, forse anche di altro…oggi.

A cura di Flavia Zanusso (Loreto / AN) * flavia.zanusso@dconline.info * 

www.ilpopolo.news * www.democraziacristianaonline.it *

Una risposta a "Prima Dio !"

  1. Franco Capanna   12 Agosto 2019 il 19:57

    Si può essere poetici con chi si ama e trarre frasi del tipo:” basta un alito di vento tra i tuoi capelli perché tu riempia il vuoto della mia solitudine; chi sono io per meritarmi i battiti del tuo cuore ma, il tuo inno a Dio é la forma più possente generatrice di vita e di felicità profondissima ,l’unica per darci il Paradiso domani e viverlo al presente.

    Rispondi

Scrivi una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato