Franco Capanna sindacalista (Teramo): “zingaraccia” del ministro Salvini e quesiti a Rotondi e Sandri

Franco Capanna sindacalista (Teramo): “zingaraccia” del ministro Salvini e quesiti a Rotondi e Sandri

www.ilpopolo.news * www.democraziacristianaonline.it *

< Franco Capanna sindacalista (Teramo) :  “zingaraccia” del ministro Salvini e quesiti a Rotondi e Sandri >.

Vero che la vita è una metafora che ci sfugge e ci trascende come il rapporto con certi altri improponibili, vuoi per idee o principi civici.

Di solito non scrivo molto su Facebook, che ritengo piattaforma poco efficace perché i diretti interessati non rispondono mai ed il tutto si riduce ad una sequela di lamentele (fra ombre, purtroppo).

Eppure a motivo di “zingaraccia” del ministro Salvini a chi gli augurava di morire ammazzato, non certo rilevante in contrapposizione, ma ripresa da diversi elementi anche in TV e sulla stampa, compreso l’onorevole Rotondi, ne fanno un’arma di accusa a mister Salvini.

A Rotondi dunque in primis e di riflesso agli altri intelligentoni chiamati piuttosto a pressioni di una società efficientistica e competitiva una nota: < onorevole, hai presente una Italia demotivata e crocifissa da infiniti problemi: fabbriche che chiudono e idem serrande di tanti negozi, milioni di famiglie in povertà assoluta, i nostri figli pur diplomati o con dottorati non trovano uno straccio di impiego, migliaia di operai in cassa integrazione, stagnazione, file di italiani in coda presso Caritas, portatori di handicap al minimo rendita come milioni di pensionati al di sotto della povertà e parlo di pensioni paralizzate anche dal signor Monti e la collaborazione dei tanti Governi e tanto altro.

Rotondi, la gente è stufa ! Non vi sopporta più ! Voi non vivete la vita degli altri, di chi soffre e di chi lavora e non arriva neppure a metà mese.

Chi scrive è un sindacalista e percepisce 1220 £ a differenza di tanti politici con 15000 € in su.

Accidentaccio che disparità….  ed è grazie ai tanti governi che mio figlio, come tanti, non trova uno straccio di lavoro in un Paese che avete ridotto al lastrico!

Un tempo passato con la Democrazia Cristiana si viveva!

Leggo ” Rotondi fondatore della nuova DC”

A parte che, per quanto ne so, non risulta affatto, perché la matrice dirigenziale ha un volto e una direzione nel dottor Angelo Sandri, Segretario nazionale eletto dal Congresso della Democrazia Cristian, un uomo colto, capace, sensibile che non si  svlirebbe mai a commentare “zingaraccia” avendo nel polso la drammaticità sopra descritta del nostro Paese.

Qui non si intende giudicare il popolo Rom ma quella sola signora sembra abbia detto al ministro un augurio di morire ammazzato o no?

A Rotondi ed ad altri come te pongo una elementare domanda: se io ti dicessi ” cretino” tu forse mi abbracceresti?

Al di là di ogni generalizzazione non ti sembra stupido, dispotico, avvilente sottolineare un qualcosa di irrilevante e comunque circoscritto, piuttosto dare peso alla collettività, alle loro esigenze e restituire competenze, gratificazioni a progetti di vita per ritrovare l’essenza di biografie esistenziali e interrogarsi su obiettivi e motivazioni che orientano oltre conferire senso e azioni e scelte quotidiane.

Grazie per l’attenzione e sarò riconoscente se Rotondi o Sandri vorranno rispondere e spiegare se ignoranza di chi ha scritto o interpretazione personale dell’affermazione: “Rotondi fondatore della nuova DC”.

Franco Capanna sindacalista (Teramo)

www.ilpopolo.news * www.democraziacristianaonline.it *

9 Responses to "Franco Capanna sindacalista (Teramo): “zingaraccia” del ministro Salvini e quesiti a Rotondi e Sandri"

  1. Da Teramo militare   4 Agosto 2019 il 11:25

    👍🏻Bravo Franco ,davvero fantastico!

  2. Dott. Paola e colleghi   4 Agosto 2019 il 12:10

    Bravissimo Franco davvero complimenti da me dottoressa Paola e colleghi in servizio ospedale di Forlì

  3. Marcello ,Chieti Scalo   4 Agosto 2019 il 12:14

    Grazie Franco Capanna xché di noi dimenticati sulle sedie a rotelle . Dio ti benedica.
    Marcello .

  4. Franco Capanna   4 Agosto 2019 il 12:21

    Caro Marcello grazie a te per il tuo sacrificio d’amore xché nonostante tu stesso afflitto da disabilita’ sei di esempio eroico nell’aiutare i tuoi fratelli e conoscenti.

  5. Tre moldave   4 Agosto 2019 il 12:40

    Buongiorno, abbiamo visto ora su Facebook questo scritto e foto del sindacalista e una di noi che siamo Moldave dice ricordare questa persona perché tanti anni fa riusciva togliere dalla strada una ,credo romena o proprio moldava,e dargli un lavoro dignitoso e non importava di pericoli perché aveva un profondo dolore x la moglie morta.
    Franco se leggi sei tu quella persona

  6. Anonimo   4 Agosto 2019 il 13:07

    Bravo

  7. Padre di famiglia disoccupato   4 Agosto 2019 il 19:28

    Senza lavoro!
    Il lavoro vi renderà uomini lessi Ma a 50 anni ridotto a stenti e andare alla Caritas solo umiliazione.

  8. Sindacalista   5 Agosto 2019 il 1:48

    9-capanna-sindacalista-teramo-zingaraccia-del-ministro-salvini-e-quesiti-a-rotondi-e-sandri/ministro-salvini-e-quesiti-a-rotondi-e-sandri/.
    Ragazzi grato vostri contatti a mie azioni nel sociale ma….
    Le vostre mail,watssap, chiamate telefoniche per elogi sono nastri poi nel dimenticatoio . Se uno va in battaglia contro abusi e ingiustizie di ogni sorta o ha un esercito parte attiva ,una sorta di ascensore sociale per volare in alto,o i ricchi e potenti superbi continuano calpestrarci mentre i poveri e tribolati resteranno tali.Mamma Margherita di Don Bosco diceva cercare le lodi di Dio e non quelle degli uomini e educava al rispetto per se stessi e per gli altri. Solo così affascinerete ovvero nella pulizia esteriore,per il garbo nel tratto e l’eleganza nell’anima..Dunque partecipazione,cultura e corale, azione .Toglietevi dalla testa che, io scrivo,sia contro il ricco o chi al potere perché credete forse i poveri buoni?
    Sindacalista dico non partecipe ,pur risolutivo cmq, di coloro si vedono senza lavoro per chiusura di una fabbrica o altro tipo né d’accordo con esternazioni sgarbate verso tutto e tutti ma dove la loro solidarietà a sventure altrui e quanti ruffiani infine a azienda fallita ” a quei padroni dobbiamo fargliela pagare” Tanti anni i fa io operaio di una nota azienda tessile licenziato per avere sindacalizzato la stessa per abusi insopportabili la portai in tribunale e la stampa buona mi supportava ma crocifisso da uno de Il Messaggero amico stesso di quel ricco ” padrone despota” ,chi vuol capire capisca,dicevo dei ruffiani facevano a gara per testimoniarmi contro fra lo sconcerto dello stesso legale dell’azienda. Infine vennero licenziati tutti e incontrandoli mi facevano i complimenti: assurdo! Quel capo redattore de Il Messaggero d’ Abruzzo certo Claudio Fazzi autore di una campagna denigratoria ai miei danni che facevano terribili ferite deve ringraziare la mia santa moglie che mi fermava nel massacrarto di botte ,io ragazzo vissuto nelle borgate romane dove fra gente per bene anche teppisti. Rappresentante in fabbrica per la traumatica Cgil che avrebbe dovuto tutelare miei diritti ma peggiore di molto degli stessi amministratori azienda che cmq mi ammiravano cosi sorpresi da mia azione dinamica,incisiva. Udite: In tribunale del lavoro in mancanza del cancelliere ufficiale il ” mio legale Cgil” a Pretore ,pure questo un sostituto di quello ufficiale,riflettete,chiese ai due avvocati chi volesse scrivere le testimonianze ,contro e a mio favore ,da cancelliere e ovvio che il bizantino della Cgil certo avvocato Strozzieri Antonio dava debitamente incarico a chi autore del mio licenziamento! Voi mi prenderete per matto ma mi rivolsi al Crocifisso sulla parete:”Gesù confido in te,devo abbandonare l’aula di questa macelleria o fai Tu”. ” Rivolgetevi a Me ,il Mio giogo e soave e il carico leggero”.
    Leggo in poi i verbali: I testi contro ,ruffiani,sembravano pur nelle loro dichiarazioni false e costruite contro me e pur menomati culturalmente anche chi semianalfabeti oltre amplificata la supposta inventata aggressione a amministratore ,sembravano docenti universitari! Al contrario i testi a mio favore ” Franco Capanna in semplice dialogo col ” padrone” era educato e corretto” Ascoltate: nei verbali si scriveva di costoro :” non ho visto ne’ ascoltato ” Poi azienda:” abbiamo vinto la causa contro Franco Capanna” .Già imbecilli ma perché poi in Teramo presso uffici di controllo lavoro mi consegnavate due assegni da importi di cinquecento mila lire più una busta da supermercato con dentro 50 milioni di vecchie lire in nero ? Ha si per fare comunicato stampa :” Causa vinta a Capanna solo due piccoli assegni” LA LEGGE UGUALE TUTTI.
    ” Lasciate fare a Me ed a Me la vendetta”. I perversi di questa storia quasi tutti morti e in circostanze drammatiche: infarti,vedI giornalista de il Messaggero, altri azienda ,vedi ” padrone e parenti suoi di testi falsi altri di cancro ecc
    Franco Capanna vive oggi e terribile il suo cammino contro chi abusa del prossimo e cento battaglie vinte a padroni infami .e sistemi corrotti che adducono sofferenze inimmaginabili ai propri simili. Magari Il dottor Sandri censura questo scritto in questa sbagliata sede e nessuno legge ma serve a me xché copiato e salvato per il mio libro in cantiere perché battersi oltre i limiti è possibile spiccare il volo e mai lasciarsi preda facile di meschine nullità umane perché un giorno vi sarà un Giudizio e guai agli empi perché saranno pesati dalla bilancia del bene e del male dalla mano dell’arcangelo Michele davanti a nostro Signore e nostro Dio.
    Firmato Franco Capanna.

  9. Vincenzo Caravona   5 Agosto 2019 il 10:51

    Ho avuto il piacere anche se soltanto telefonico di conoscere Angelo Sandri ,persona da stimare per la sua bonta’ e preparazione politica…ultimo baluardo dello scudo crociato, quello vero !