FEDERICO TREMARCO DI ROMA (LEGA PER SALVINI PREMIER) E’ RISULTATO ELETTO PRESIDENTE DEL PARLAMENTO VIRTUALE

FEDERICO TREMARCO DI ROMA (LEGA PER SALVINI PREMIER) E’ RISULTATO ELETTO PRESIDENTE DEL PARLAMENTO VIRTUALE

A cura di ANGELO SANDRI (Udine) * segreteria.nazionale@dconline.info * 342-9581946 *

www.ilpopolo.news * www.democraziacristianaonline.it *

< FEDERICO TREMARCO DI ROMA (LEGA PER SALVINI PREMIER) E’ RISULTATO ELETTO PRESIDENTE DEL PARLAMENTO VIRTUALE >.

FEDERICO TREMARCO

Si è conclusa, sabato 15 giugno 2019, così come era stato da tempo preannunciato, una prima fase di lancio e di sensibilizzazione per questa nuova iniziativa di democrazia diretta denominantesi < PARLAMENTO VIRTUALE > di cui anche il < IL POPOLO > della < DEMOCRAZIA CRISTIANA > ha già avuto modo di occuparsi dalle colonne di questo stesso giornale, di cui al sito internet < www.ilpopolo.news >.

Sono ormai già quasi un migliaio gli aderenti alla piattaforma del < Parlamento virtuale > ma senz’altro questo numero è destinato a crescere in maniera esponenziale allorquando la “macchina virtuale” sarà rodata, anche dal punto di vista tecnico, ed i meccanismi di pubblicizzazione di questa interessante ed importante iniziativa funzioneranno a pieno regime.

Il regolamento della piattaforma approvato inizialmente ha portato – in questa prima fase – alla nomina dell’Ufficio di Presidenza composto da dieci persone tra cui il Presidente del Parlamento Virtuale, sei Vice-Presidenti PV, il Segretario del Parlamento virtuale, due Vice-Segretari PV.

ANTONIO FACCIUTI
SILVESTRO FIORINI

Si è provveduto anche ad una iniziale composizione del Collegio dei Coordinatori regionali (tre per ognuno dei 28 collegi elettorali in cui è ripartito il territorio nazionale del nostro Paese.

E’ risultato eletto Presidente del Parlamento virtuale, in questa prima fase, il dott. FEDERICO TREMARCO (Roma) rappresentante della LEGA (per Salvini Premier).

Tra i sei Vice-Presidenti annoveriamo: ANTONIO FACCIUTI (Sovranità Popolare); SILVESTRO FIORINI (Movimentista);  ANGELO PIAZZA (Indipendente); SABRI PINTON (Indipendente); ANGELO SANDRI (Democrazia Cristiana); MARCO SARRA (Lega per Salvini Premier).

Il Segretario generale del Parlamento virtuale CATERINA OMES (Milano)

Segretario generale del Parlamento virtuale è risultata eletta CATERINA OMES (Democrazia Cristiana), la qule sarà coadiuvata da due Vice-Segretari: FEDERICO BUONCRISTIANI (Progresso) e GIUSEPPE PICCINI (Indipendente)..

Il Vice-presidente del Parlamento Virtuale SABRI PINTON accanto all’On. MATTEO SALVINI

Cospicua e numerosa la “delegazione” della Democrazia Cristiana che fa parte del nucleo di promotori del Parlamento virtuale.

Tra di essi annoveriamo: Alfonso Berardi (Abruzzo); Bruno Maria Brioschi (Lombardia); Leonardo Caltabiano (Sicilia); Antonio Campaniello (Puglia); Alfio Cantarella (Sicilia); Sabatino Esposito (Campania); Enzo Faneli (Piemonte); Francesco Germanò (Calabria); Edda Giuberti (Abruzzo); Maria Leone (Lombardia); Valentina Mancinelli (Umbria); Giuseppe Marafioti (Lombardia); Gianfranco Melillo (Friuli Venezia Giulia); Bruno Micheletti (Calabria); Renato Pasetto (Veneto); Marcellino Pepe (Campania); Roberto Pinna (Sardegna); Alessandro Pinto (Lazio); Chiara Salbego (Veneto); Cristian Scicolone (Sicilia); Roberto Sensoni (Liguria); Gabriella Strizzi (Marche); Fiorenzo Trotta (Abruzzo); Luigi Tufani (Piemonte); Raissa Vasilyeia (Piemonte); Luca Zanor (Friuli Venezia Giulia); Alberto Zara (Sicilia).

 

A cura di ANGELO SANDRI (Udine) * segreteria.nazionale@dconline.info * 342-9581946 *

www.ilpopolo.news * www.democraziacristianaonline.it *

 

 

Una risposta a "FEDERICO TREMARCO DI ROMA (LEGA PER SALVINI PREMIER) E’ RISULTATO ELETTO PRESIDENTE DEL PARLAMENTO VIRTUALE"

  1. giovanni boccellato   16 Giugno 2019 il 11:50

    Credo che lo strumento del parlamento virtuale possa essera un’ottima arma di propoganda nazionale per la circolazione delle idee politiche! Dove secondo me oggi uno dei temi impellenti ( oltre tutto molto sentito dal popolo) è la RIFORMA DELLA MAGISTRATURA! Gli scandali venuti alla luce in questi giorni che hanno coinvolto il Consiglio Superiore della Magistratura,compresa l’A.N.M. sono soltanto l’inizio di uno stato di malessere che dura da molti anni,iniziato nel lontano 1992 con mani pulite,,,in aggiunta a tutto ciò,si aggiunge il modo di come viene amministrata la giustizia con alcune scandalose sentenze di questi ultimi mesi? In un paese democratico la giustizia è uno degli elementi principe! Quindi va da sè,che quando la giustizia non funziona, la democrazia ne esce azzoppata? Pertanto auspico che al più presto tutte le forze poliriche Italiane avviino la RIFORMA DELLA MAGISTRATURA! Di Giovanni Boccellato,vicesegretario Nazionale di Sovranità Popolare.